Terremoto Giappone: gli effetti sull’auto nel mondo

Terremoto Giappone: gli effetti sull’auto nel mondo

Le conseguenze del terremoto in Giappone sull'industria automobilistica si faranno sentire a catena anche negli altri Paesi, soprattutto a causa dell'interruzione delle forniture

da in Auto nuove, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    terremoto giappone marchionne napolitano


    La crisi del settore automobilistico innescata dal terremoto in Giappone dell’11 marzo ha iniziato a far sentire le proprie conseguenze anche fuori dai confini del Paese asiatico. Le case costruttrici nipponiche, secondo IHS Global Insight, hanno subito una perdita di produzione di circa 250.000 auto e la chiusura degli impianti per molte aziende prosegue, mentre altre in questi giorni tentano timidamente di ripartire. E’ stato Sergio Marchionne a lanciare l’allarme, durante la presentazione della nuova Lancia Thema al presidente Giorgio Napolitano.

    «C’è troppa incertezza, ma l’impatto ci sarà anche a livello di industria automobilistica – ha dichiarato l’amministratore delegato di Fiat L’impatto sui fornitori si vedrà a catena. Per quanto ci riguarda stiamo analizzando la questione, ne abbiamo parlato con i nostri negli Stati Uniti. Per il momento non vediamo impatti negativi ma è troppo presto, aspettiamo».

    Renault ha annunciato una riduzione del 15-20% nei ritmi produttivi delle sue fabbriche di Busan, in Corea del Sud, data la carenza di approvvigionamenti da parte dei fornitori giapponesi; Opel interromperà i lavori dei suoi stabilimenti spagnoli di Saragozza, mentre gli impianti di Eisenach (Germania) si fermeranno per due giorni; anche General Motors sta affrontando problemi simili e fermerà la fabbrica di Shreveport, in Louisiana.

    Il terremoto e lo tsunami hanno generato una crisi dell’industria automobilistica che a catena si diffonderà in tutto il mondo, soprattutto per via della carenza di pezzi e parti per l’assemblaggio delle auto. Molte di queste componenti, infatti, vengono prodotte in Giappone e spedite poi alle varie aziende per essere montate sulle vetture.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI