Terremoto Giappone: Toyota al 100% in sette mesi

Terremoto Giappone: Toyota al 100% in sette mesi

Toyota ha annunciato che ci vorranno ancora sette mesi affinché le proprie operazioni tornino a pieno ritmo in tutto il mondo, dopo gli stop a causa del terremoto in Giappone dell'11 marzo 2011

da in Mondo auto, Toyota
Ultimo aggiornamento:

    toyota yaris produzione 2011


    Ci vorranno altri sette mesi affinché Toyota riprenda le proprie operazioni a pieno ritmo, dopo il terribile terremoto in Giappone dello scorso 11 marzo, con lo tsunami ed il disastro nucleare che ne sono conseguiti. L’azienda è stata quella più duramente colpita dalla catastrofe, ma a quanto sembra almeno le comunicazioni con partner e fornitori sono riprese. E’ stato così possibile stilare una road map verso la ripresa: l’obiettivo dichiarato dalla Toyota è quello di ripristinare la normalità entro la fine dell’anno, possibilmente già a novembre.

    «A tutti quei consumatori che hanno deciso di comprare una delle nostre auto porgo le mie più sentite scuse per l’enorme ritardo nelle consegne – ha affermato il presidente del marchio, Akio ToyodaLa nostra società al completo è impegnata per risolvere i problemi il più presto possibile così da poter tornare al 100% anche solo un giorno prima del previsto».

    Gli stabilimenti di Toyota hanno subito diverse chiusure in seguito alle conseguenze del sisma.

    Non solo per i danni diretti, ma anche per quelli sofferti dalle società dell’indotto e dai fornitori, che hanno bloccato per giorni la catena di fornitura di pezzi di ricambio e parti costitutive necessari per l’assemblaggio delle auto.

    Per quanto riguarda il Giappone, ha fatto sapere Toyota, la produzione dovrebbe essere riportata alla normalità già a luglio. Ad agosto riapriranno le fabbriche negli Stati Uniti, con tutte le altre sedi che seguiranno nei mesi successivi.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoToyota
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI