Salone di Parigi 2016

Thinks Car: pronta per il Giappone

Thinks Car: pronta per il Giappone
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Think City

    A beneficiarne per primi saranno i giapponesi ed in particolare le Poste nipponiche, stiamo parlando dei modelli Thinks che sfruttano motori prodotti da Eneri azienda leader nella realizzazione di batterie al litio.

    Inizialmente saranno 500 i veicoli elettrici destinati alle Poste giapponesi, ma di qui a poco tempo una commessa di ben altra levatura è pronta per giungere nel Sol Levante, visto che i mezzi che in Giappone sono in uso alle Poste sono ben 22 mila.

    La Think car, che verrà utilizzata del resto si presta bene nelle città dove ha un impatto ambientale prossimo allo zero e può beneficiare di una autonomia di servizio di ben 180 chilometri con una velocità massima di 100 km/h.


    L’operazione nippo-europea è il primo passo che il Giappone intende compiere in vista di un coinvolgimento anche dei privati verso l’acquisto di auto elettriche tanto “ preziose “ nelle città, un passo che oltre ad avere di vista il rispetto dell’ambiente ci affranca sempre di più dal greggio e dai suoi derivati

    211

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI