TomTom rivela gli autovelox..

TomTom rivela gli autovelox..
  • Commenti (116)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

autovelox

Pensate sia difficile fregare una volta per tutte l’autovelox, ritenete che dobbiamo essere sempre noi le vittime designate di queste infernali apparecchiature? No, da adesso non sarà più così.

Almeno a sentire la “Tom Tom“, un’azienda specializzata in navigatori satellitari che, col suo Tom Tom Plus, ha inventato il primo servizio in grado di scovare l’autovelox ovunque esso si annidi.

Il fine, per l’azienda, dovrebbe essere nobile, incoraggiare la guida prudente una volta saputo, a priori, dove sono allocati gli autovelox, da un lato ed evitare, dall’altro, di incorrere in multe pesanti e tutto ciò che consegue ad esse.

Nobile! Iniziativa, non c’è che dire…. anche solo considerando il fine, non del tutto disinteressato dell’azienda leader nel campo della navigazione, che consente ai possessori di TomTom GO 300, 500 e 700, TomTom ONE, TomTom RIDER, TomTom MOBILE e TomTom NAVIGATOR di scaricare sul proprio dispositivo i file da dove ricavare le informazioni riguardanti i siti dove sono posti, entro l’intera rete viaria italiana, gli autovelox.

Con questo nuovo servizio TomTom trasforma l’esperienza di navigazione, non limitandosi a guidare semplicemente gli automobilisti da un punto ad un altro“, ha affermato Harold Goddijn, direttore generale di TomTom. “Sono già stati individuati parecchi autovelox, scaricabili dal sito web di TomTom PLUS: www.tomtom.com. Con le informazioni sempre aggiornatissime, TomTom offre ai propri utenti un’esperienza di navigazione ancora più personalizzata.”

Il costo del servizio, 39,95 euro per scaricare il download dal sito: www.tomtom.com
Inutile dire che il servizio offerto dall’azienda è sofisticato e, soprattutto, continuamente aggiornato in tempo reale, cosa che non si potrebbe avere con le semplici cartine stradali che vengono immediatamente superate, mentre il servizio della Tom Tom, viene aggiornato ogni mese. Ma se, nonostante tutto, qualcosa dovesse sfuggire all’occhio attento di Tom Tom, l’azienda invita coloro che sono venuti a conoscenza di un autovelox nato come un fungo da un giorno all’altro, di comunicare la scoperta mediante l’apposito forum al sito web soprariportato.

A questo punto una riflessione nasce spontanea; atteso che l’autovelox, come è stato dimostrato, serve a far rimpinguare le casse dei Comuni, mentre servirebbe a poco agli automobilisti, ai fini della sicurezza; atteso che i ricorsi ai tribunali di tutt’Italia abbondano circa la validità o meno delle sanzioni elevate tramite autovelox e, considerato che, come oggi abbiamo scoperto, grazie agli autovelox, si sta creando una vera e propria industria fra chi ha scoperto il modo di individuare questi dispositivi,perché non pensiamo seriamente di abolire tali strumenti di rilevazione dell’infrazione, visto che a pagare è sempre e soltanto il cittadino?

475

Vedi anche:

Peugeot Exalt al Salone di Pechino

Guarda il video della nuova Peugeot Exalt, la nuova elegante coupé che verrà svelata per la prima volta dal vivo al prossimo salone dell'auto di Pechino. Siamo di fronte ad un bellissimo concept, che riprende in diversi dettagli quello famoso della casa del Leone di nome Onyx di qualche tempo fa.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 23/03/2006 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
BOTTI GISELLA 24 marzo 2006 09:09

Spero e prego, (potendo denuncio!)Non vorrei trovarmi mai per nessuna ragione sulle stesse vie percorse da individui interessati a questo servizio !!! Chi saranno mai, costoro? Non avranno figli perenti ed amici sulle strade???

Rispondi Segnala abuso
13 giugno 2009 00:45

A mio avviso la problematica degli strumenti di controllo nasce quando si utilizza un mezzo aziendale a scopo di visite o consegne a clienti… Le aziende pretendono un certo numero di visite/consegne al giorno su un territorio a volte molto vasto, senza accelerare ogni tanto, in certi tratti extra-urbani con limiti inconcepibili, vorrebbe dire non rispettare il numero di visite/consegne… E si perderebbe il lavoro. Diversamente si tiene il lavoro, si pagano le multe (e la relativa soprattassa per evitare che vengano tolti i punti) e si spera che il mese successivo lo stipendio si riesca a portare a casa non dimezzato… Cmq chi gira tutto il giorno in auto o altro mezzo lo sa (parlo di non meno di 4 ore di guida tutti i giorni)… in strada e’ una vera giungla…

Segnala abuso
Zacca 22 gennaio 2010 12:53

MA VAI A PIEDI COSI NON ROMPI I CO…I
AGLI AUTOMOBILISTI.

Segnala abuso
Alex 24 marzo 2006 09:24

gent. redazione. non capisco qual’è il problema. basta rispettare i limiti..del resto lo facciamo già e solo quando siamo all’estero..perchè? perchè da buoni italiani sapere dov’è collocato un autovelox o telelaser serve solo per fregare le forze dell’ordine..in olanda dove i rilevatori sono consentiti fanno si che la popolazione mantenga una velocità nei limiti della legge …ecco a cosa servono i rilevatori…attenzione..in italia ai sensi art, cds ci si puù beccare più di 650 euro di multa e confisca dello strumento.
cari giornalisti e specialmente avvocati..($$$$$$$)facile fare ricorsi e ricorsini e poi quando siete voi all’estero rispettate la velocità…anche perchè la legge estera è molto più severa in ordine all’argomento velocità. Perchè correre…partite prima senza tom tom cobra system ecc..ecc…

Rispondi Segnala abuso
Marco 24 marzo 2006 14:11

come fa a scovare gli autovelox……
visto che sono mobili????
mi sa di bufala solo x poter vendere + software mah…. ciao

Rispondi Segnala abuso
Gigi 24 marzo 2006 15:21

I pdi autovelox sono utili non perche bisogna approfittare di questo strumento e correre quando non vi sono rilevatori ma comunque lo trovo utile in quanto l’attenzione va sempre sul contachilometri per evitare di superare la velocità e credetemi a me è successo che ho preso una fotro perche ho superato il limite di velocità di ben 3 chilometri orari è stata solo la multa, anche bassa, e niente punti, ma se fossi stato avvertito dell’autovelox in quel punto dove ho preso la multa avrei evitato il sorpasso e così non sarei cascato. purtroppo nel sorpasso a volte si è costretti ad aumentare la velocità. non ho fatto ricorso, che sicuramente sarebbe stata annullata la multa, solo perchè il ricorso mi sarebbe costato più della multa e questo non è giusto. A volte gli organi preposti sono appostati come avvoltoi e fanno la taratura degli strumenti a limite della “lama del rasoio”, non è giusto un piccolo margine di possibilità all’automobilista bisogna darla. sono d’accordo per questi strumenti per evitare le multe. per quelli contrari vi posso garantire che io sono un buon osservatore del limite della velocità ed uso molta prudenza. grazie per l’attenzione

Rispondi Segnala abuso
Marco 24 marzo 2006 17:45

E’ ora di smetterla con il terrorismo degli autovelox! E’ solo un modo per rubare soldi ai cittadini.Non capisco chi sostiene la loro legalità. Personalmente sono stato raggiunto da una sanzione in autostrada dove il limite era 80 km/h e andavo a 106 KM/h. Vi assicuro che in quel punto se avessi rispettato il limite sarei stato tamponato…

Rispondi Segnala abuso
Paolo Mannucci 24 marzo 2006 18:03

Volevo solo dire una cosa a quelli che definiscono gli autovelox legittimi perchè aiutano la sicurezza o salvano i propri figli dai cattivi pirati della strada. O non avete mai usato la macchina per lavoro, o siete fuori dal mondo come tanta altra gente purtroppo. A farne le spese siamo noi automobilisti che ogni giorno dabbiamo pagare multe assurde con la minaccia di perdere la patente e rimanere senza lavoro! Personalmente possiedo già un navigatore tom tom per motivi di lavoro e penso che usufrirò di questo servizio in modo da evitare di prendere multe perchè andavo a 55 km/h e usare i soldi che risparmio per la mia famiglia invece di regalarli allo stato.

Rispondi Segnala abuso
Adolfo 24 marzo 2006 19:28

Cari Amici, sono stato beccato sulla E45 per aver superato di 13 km/h il limite. Mi chiedo: come posso verificare l’esatta velocità visto che è indecifrabile ma orientativo, l’amico di prima che ha superato di 3 km/h, come poteva avere l’esattezza? Il TomTom ritengo che ci permette di ridurre al di sotto del limite per evitare di cadere in questi tranelli, uso l’auto per lavoro con circa 5.000 km. al mese e la patente mi serve.
Viva TomTom.

Rispondi Segnala abuso
Doctor 8 marzo 2010 14:49

Ho il tom tom (ONE New edition) ed ho comprato l’applicazione autovelox e traffico; Volevo segnalare che il programma funziona malissimo nel segnalare gli autovelox mobili; non mi ha mai (dico mai!) segnalato nulla.
Per i fissi è alquanto impreciso (tipo segnala un tutor a 500 metri, o anche più di distanza dalla reale posizione; poi segnala posizioni dove non c’è nulla; l’autostrada di riferimento è l’A 14; provare per credere; sulla E 45 Orte-Ravenna non segnala i mobili.
Considerando che prendono dei soldi per questo download vorrei sapere come posso essere risarcito (due anni di abbonamento!)
ciao a tutti

Segnala abuso
Maicol 8 marzo 2010 16:16

non ti risponderanno mai, comunque potevi atsre più attento, era una cosa che si sapeva, scusa, ma lo dico per te.

Segnala abuso
Daniela 24 marzo 2006 21:32

Per me è semplicemente immorale che uno Stato, un comune, una regione o che diavolo altro ancora, si debba finanziare i questo modo, turlupinando i cittadini già vessati!! complimenti per la rivista efficace!!
Daniela

Rispondi Segnala abuso
Gianni 25 marzo 2006 00:18

E’ inutile servono soldi ai comuni ecc. quindi avanti con gli autovelox! a Verona è cominciata la campagna “zona 30″!!!!!!ki li fà i 30? nota bene ke non sono stradine… senza contare la ss 434 con il limite di 80!! se si percorre la vecchia ss il limite è 90 con fossi ai lati!Può un comune ke ha bisogno di soldi continuare a diminuire il limite di velocità? (e quindi ti piazza due pewrsone con autovelox con auto camuffata?)

Rispondi Segnala abuso
Gianni 25 marzo 2006 00:25

cmq ci sono dei forum dove è possibile scaricare i pdi degli autovelox fatti da noi automobilisti ke credo siano + aggiornati del tom tom e a costo zero! l’importante è l’impegno di tutti a segnalare le zone dove di “solito” tendono la trappola

Rispondi Segnala abuso
Sebastiano 25 marzo 2006 18:54

capisco che ai comuni servono soldi,allora non ci prendano in giro con la scusa di tutelare la nostra salute,invece di sistemare le strade che sembrano mulatiere piene di buche, con segnali inesistenti o vecchie,con cassonetti parcheggiati in prossimità degli incroci, comprano autovelox impiegando non dei semplici vigili ma, esperti in mimetizzazione,gente che quando non fa multe, viola il codice come tutti, ma avete mai visto un poliziotto,un vigile,un finanziere,un carrabiniere con le cinture allacciate? ma forse l’oro sono immuni da incidenti oppure sono talmente “duri” che tutti rimbalzano.io faccio il rappresentante e come tale vivo in auto,mi capita come tutti di fare la fila in quasi tutti i centri abitati, facendo tardi con gli appuntamenti ecco,appena trovo un pò di spazio per accellerare, eccoti il viglie pronto, ma quando mi hanno fatto una multa di 137 euro,cosa devo vendere per recuperare?ma sapete quanti giorni a volte non si vende? finirà prima o poi…speriamo presto

Rispondi Segnala abuso
Euro 25 marzo 2006 19:14

caro marco non raccontare bugie non andavi a 106, bensì a 111 sul limite di 80, qundo ti viene contestata, come si legge nel verbale ti sono stati detratti 5 Km come bonus.Questo vale anche per le altre “povere vittime”. La cosa che più infastidisce è che segui le regole sei un povero fesso, mentre chi non le rispetta è una povera vittima del sistema repressivo che esclusivamente si preoccupa di spillare soldi al povero automobilista, ma fateci il piacere non siate ipocriti, andate più piano perchè tanto arrrivate al massimo con 5 10 minuti di ritardo sì, ma con la patente in tasca.
PS faccio il viglie urbano e sono uno di quelli che oltre all’autovelox uso anche il telelaser e l’etilometro e di gente ferita o famiglie rovinate ne ho viste e visitate tante, sarebbe ora di finirla!!!

Rispondi Segnala abuso
24 luglio 2009 19:06

La maggior causa di incidenti del venerdì e del sabato, a parer mio, sono causati generalmente da due motivi:
Ragazzini a cui hanno comprato auto con potenze superiori alle loro capacità e, quando si trovano in stato d’ emergenza, non sanno che pesci pigliare. Ps: Quando ero ragazzo io, la maggioranza dei neopatentati girava con auto che a 100 Km/ora vibravano così tanto che ti mettevano timore.
Nelle persone che causano incidenti perchè ubriache, sicuramente il tasso alcoolico non è di 0,5 gm/l, ma nettamente superiore, perchè 0,5 gm/l ubriaca solo un astemio, che essendolo non berrà sicuramente.
Riguardo hai dispositivi di “prevenzione” come telelaser o autovelox, probabilmente gli esecutori materiali dei suddetti hanno fatto dei corsi speciali con i marines, per imparare come fare le imboscate e rubare soldi alla gente, che di riflesso paga il loro stipendio. Complimenti!!!!!!!!!!

Segnala abuso
Salvatore 27 marzo 2006 11:50

dico solo questo al vigile che tanto difende i suoi strumenti di terrore: senza multe non “camperebbe” ed è inutile che neghi cio’. I comuni non potrebbero utilizzare i soldi delle multe per pagargli i beneamati stipendi, ma con dei piccoli artizi contabili lo fanno Milano in primis con 80% degli stipendi. Non mi vengano i vigili a parlare poi di moralita quando sono i primi a nascondesi e cmuffarsi per fare piu’ multe, fare veloci “raid” per i divieti di sosta, agendo piu’ come ladri che come tutori della legge. W tutto cio’ che difenda il citadino dai vampiri come loro. Ps tutti gli strumenti che hanno un pulsante di accensione o spegnimento sono legali basta che siano spenti all’atto dell’accertamento, dato che l’autovettura puo’ utilizzare quelle apparecchiature in stati meno ipocriti in cui è consentito…..

Rispondi Segnala abuso
Alex 27 marzo 2006 16:25

Vorrei comunicare al caro pinguino (vigile) che non ha capito nulla. Voi fate quel lavoro solo perchè avete la licenza elementare e non potete fare nulla di più. Non ci credo che lei non ha mai superato il limite. Ah, forse è uno di quei tanti intelligentoni che si mettono in autostrada nella corsia centrale a 110 Km/h. Dai, non dica cavolate, voi lo superate eccome il limite. Certo, se lei è in bicicletta, sarà difficile superare i 50Km/h. Ogni multa che fa ti aumenta lo stipendio (e che stipendio!) e tutti lo sappiamo. Il TomTom è spettacolare. ai fini di evitare ingiustizie nei confronti del cittadino. Chi è quello che in autostrada, magari deserta, va a 130Km/h????? Nessuno!

Rispondi Segnala abuso
James 27 marzo 2006 16:45

Vorrei dire alla simpatica persona alle dipendenze comunali che pochi giorni fa un suo collega in una strada dove c’è il limite di 70 km/h mi è sbucato da dietro un albero nascosto come un incursore dell’esercito con un bel telelaser in mano.
Da notare che la vettura di ordinanza era abilmente nascosta quindi non si poteva assolutamente vedere dalla direzione in cui provenivo.
Bel modo di fare il vostro lavoro…..davvero meschino!!!!!
Sono sicuro che anche il nostro amicone qui presente adotta questo metodo…in questo modo potrà portare più soldi nelle casse del proprio datore di lavoro…..FANNO VERAMENTE BENE A SFRUTTARTI IN QUESTO MODO VERGOGNATI!!!!

Rispondi Segnala abuso
Euro 27 marzo 2006 17:20

Mi vengono le lacrime a leggervi care vittime, primo, per Alex le nostre paghe non sono per nulla ricche si aggirano mediamente attorno ai 1.300 euro al mese dopo 10 o 15 anni di servizio con turni di notte domeniche e altri festività, altro errore per fare il vigile ci vuole la scuola superiore, il comune non fa le nostre paghe con le multe, semplicemente oerchè la legge lo vieta. No non sono il coglio che si mette in mezzo all’autostrada a 110 o a 130 kmh viaggio anch’io come tutti gli altri ne più ne meno, solo che se mi beccano non mi metta a vittimare, tiro giù un moccolo come voi, care vittime. Personalmente io e i miei colleghi non facciamo agguati, ci mettiamo sui rettilinei con la macchina parcheggiata a lato , in divisa, davanti ai veicoli e non dietro, perchè le multe da tergo non valgono, caro James. Un’altra cosa, questa personale io, causa una di queste pseudovittime che se ne fregava del codice ho perso due parenti, falciati da uno che delle regole se ne fregava!!! fra l’altro il mio lavoro principale è il pronto intervento, per chi non lo sa è quel lavoro in cui tu sei tutto il giorno a rilevare incidenti e purtroppo anche spesso a comunicare a delle normali persone che hanno appena peerso un figlio, un marito o un loro caro, perciò vediamo tutti, nessuno escluso di accendere la testa e non pensare che chi per lavoro fa rispettare le regole sia neccessariamente un nemico. Unica cosa con cui concordo con tutti è il problema delle soste, i comuni preferiscono far fare multe che costruire parcheggi.

Rispondi Segnala abuso
ARTURO 16 dicembre 2008 19:57

caro vigile io per motivi che credo sia meglio evitare ho 4 ricorsi ma non al gdp bensi al prefetto perche’ forse tu sai il codice ma il 90%dei tuoi colleghi non sa nemmeno cosa e’ il cds quando non sono in grado di dare risposte esaustive sai cosa scrivono sul verbale ?art7,se fai mente locale l’art.7 non rientra nel cds dell’automobilista ciao ciao

Segnala abuso
Marco 27 marzo 2006 17:21

Volevo dire al caro amcio vigile che siete tutti dei buffoni incapaci

Rispondi Segnala abuso
Edoardo 27 marzo 2006 17:29

Allora non avete capito:
Tom tom= elenco di posti probabili di autovelox (inutile se la pattuglia si sposta)

Cobra= ti avvisa dove è in quel momento.

Quindi questa lista della tom tom è inutile, da me le varie pattuglie si spostano, non sono mica cretini?!? Con il Cobre invece si stà tranquilli, ma lo tengo sempre spento perchè in effetti non ha senso il correre.
PS: il vigile ha ragione non saltategli addosso, che pio abbia errato anche lui nella sua vita non lo potete sapere.

Rispondi Segnala abuso
Giuliano
Alla Guida 27 marzo 2006 19:05

Viste le diatribe nate sull’operato dei Vigili Urbani e sulle sanzioni applicate ai trasgressori dei limiti di velocità, facciamo luce sui requisiti previsti per accedere al Corpo dei Vigili Urbani e sulla paga di questi lavoratori:
Requisiti per l’ammissione al concorso)

Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

A) Età non inferiore agli anni 18;

B) CITTADINANZA ITALIANA;
tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti alla Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174;
sono equiparati ai cittadini italiani i non appartenenti alla Repubblica.

C) IDONEITÀ FISICA all’impiego:
l’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore del concorso in base alla normativa vigente.

D) IMMUNITÀ DA CONDANNE che, ai sensi delle vigenti leggi, costituiscano incapacità alla nomina.

E) GODIMENTO DEI DIRITTI POLITICI, ovvero non essere incorso in alcuna delle cause che, a norma delle vigenti disposizioni di legge, ne impediscono il possesso.

F) Essere in regola con le norme concernenti gli OBBLIGHI MILITARI (per i concorrenti di sesso maschile).

G) Non essere stato DESTITUITO O DISPENSATO dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarato DECADUTO da altro impiego presso una pubblica Amministrazione, ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del T.U. approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e viziati di invalidità insanabile.

H) TITOLO DI STUDIO: Diploma di Scuola Media Superiore.

I) ALTRI REQUISITI: Patente di guida di Cat. B.

I requisiti sopra elencati devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal bando di concorso per la presentazione di domande di ammissione.

Come si vede, per accedere a tale Corpo, occorre almeno il Diploma di Scuola Media superiore e non più la semplice Licenza Elementare.

Vediamo, per sommi capi, la paga del Vigile Urbano e gli orari di servizio, tenuto conto che variazione ci possono essere fra un Comune e un altro e che ci riferiamo ai Contratti Collettivi, suscettibili di adeguamenti.

Se le informazioni rispondono al vero, un Agente di Polizia Municipale ha mediamente 30/35 giorni di ferie all’anno e l’orario di servizio è di 35 ore settimanali. Su quest’ultimo punto esistono delle differenze basate sui turni di servizio in base all’esigenze del Comune di appartenenza. Per cui, si va dalle 6 ore con un’ora di recupero a settimana, alle 7 ore. Chi fa la notte ha diritto a due giorni di riposo.

Il dipendente Comunale è un “C1

Rispondi Segnala abuso
Fabio 27 marzo 2006 19:35

Ho importanti motivazioni per contestare seriamente l’esistenza e soprattutto l’uso dei terrificanti mezzi di repressione, ragioni che vorrei illustrare ma che attualmente non posso per motivi di orario. Nell’attesa di ritornare su questo forum per esporre le mie convinzioni, evitando di proporre l’ennesimo esempio o l’ennesima esperienza personale che hanno sicuramente una validità di sfogo ma che non risolvono assolutamente nulla, propongo di organizzare una raccolta di firme o qualunque altra iniziativa (ovviamente nel rispetto della legge e del buon senso civico) per ottenere qualcosa. Prego chi approva l’iniziativa di scrivere per conferma un posto o di suggerire la migliore modalità informatica per raggiungere tale scopo. Grazie!

Rispondi Segnala abuso
Euro 27 marzo 2006 22:23

caro Marco, da come scrivi devo arguire, per uno come te arguire significa pensare, che sei uno di quelli scemi che fanno fari per segnalare le pattuglie e quando non c’è un tuo pari che lo fa TI BECCHIAMO COME UN POLLO!!! vEDI SEMBRA ED è SCEMA UNA COSA COSì ma che vuoi certe volte anche noi buffoni incapaci ridiamo eh eh eh!!!
Grazie alla redazione di alla guida per le precisazioni sulle mugnifiche paghe dei vigili, noi come orario settimanale ci facciamo 36 ore.Per quanto riguarda i benefits NON ESISTONO, anche perchè si incorrerebbe all’accusa, questa si seria,penale di interessi privati in atti d’ufficio.
Per Fabio, se è una idea seria sono d’accordo a dare una mano, sempre nei limiti legali. Il fatto di usare quelle attrezzature non significa voler usarle in modo indiscriminato e se un mio seppur piccolo consiglio potrà evitare che in qualche comune amministratori poco seri li usino per fare cassa lo farò senz’altro.

Rispondi Segnala abuso
James 28 marzo 2006 16:29

Caro Euro..(caro per dire..sapessi quante ne stò pensando da dirti ma sarei censurato immediatamente)nel mio bel paesino il comune ha appena installato una postazione fissa di rilevamento velocità con annessa la simpaticissima macchina fotografica.
Se questo è fatto per proteggere i cittadini come dici te sono d’accordo, ma dato il modo in cui è stata installata, ovvero tra due alberi il che la rende completamente invisibile da i due sensi di marcia, credo che il motivo sia proprio quello di riempire le casse del mo “”"”Bellissimo”"”" comune visto che gli introiti dell’altrettanto bellissima discarica che ha fatto ostruire a soli 500 m dal centro abit, sono finiti.
Salute a te caro Vigile…..comunque penso proprio che tu i requisiti per diventare quello che sei non li avevi proprio tutti visto come scrivi…..il mio cane è più colto di te……scrive anche meglio……se poi ti dico che il cane non ce l’ho!!

Rispondi Segnala abuso
Euro 28 marzo 2006 20:12

Caro Jemes, se invece di cercare di pensare ai vari insulti, del resto inutili perchè sei sempre tu che trasgredisci, i vigili solo lo certificano, avessi letto la mia ultima saresti riuscito a capire che operazioni come quelle fatte dal tuo comune ci trovano tutti d’accordo a dire che sono delle belle porcate, anche stupide, perchè al massimo uno o due giorni dopo, dipende dalla gente, parte la segnalazione per i vari portali e quindi quell’autovelox è totalmente inutile. Vuoi boicottarlo? fai una segnalazione su di uno di quei giornali che vengono distribuiti gratis, scrivi una lettera di protesta, questa sì è una protesta civile.

Rispondi Segnala abuso
Euro 28 marzo 2006 22:21

Vedi James, nel tuo piccolo immaginario il vigile è lo stereotipo del male tanto che non riesci nemmeno a leggere quello che è scritto, comunque te lo riscrivo, i comuni , o meglio, gli amministratori che utilizzano questi sistemi compiono una grande porcata oltremodo stupida, perchè in capo a uno o due giorni tutti sanno che li ci sta l’autovelox e perciò anche l’onnipotente Tom Tom farà il suo avvisando a sua volta tutto il mondo, ovviamente pagante visto che il nostro amico Tom Tom non mi sembra lo faccia per amore del popolo automobilista.
Ti dò un’idea, perchè giusto per dare fastidio non fai una bella lettera di protesta denunciando alla stampa locale questa porcata?

Rispondi Segnala abuso
James 29 marzo 2006 16:35

Euro scusami…….ma è una tua certa menomazione mentale che ti obbliga a ripetere due volte le ****te che dici?

Rispondi Segnala abuso
Euro 29 marzo 2006 18:10

no non è menomazione è semplicemente outlook che non è express ma lento nel trasmettere, un pò come te a capire che comunque uno in divisa lavora come tanti e che se non trova chi lo fa lavorare non se ne duole, visto che il 27 arriva comunque. (grande stronzata di risposta ma visto come pervicacemente ti rifiuti di capire non so come spiegarti meglio il concetto che vigile non è = multa ma trasgeressione = multa) se non lo sai le multe le decide l’Italia, il tuo Sindaco che posiziona divieti ed autovelox a destra e a sinistra e non i vigili, noi proprio non c’entriamo nulla con tutto questo. Spero perciò che tu l’abbia capito e si possa discutere seriamente su come combattere legalmente il proliferare degli autoveloxbancomatcomunali. Sforzati dai!!!

Rispondi Segnala abuso
Giuseppe 30 marzo 2006 21:45

L’autovelox così come viene utilizzato ( celato dietro ai cassonetti,tra le siepi,dentro auto civetta ec..)non serve altro che a far cassa e su questo non ci piove.Per fare civilmente il compito con cui è stato ideato sarebbe che nelle immediate vicinanze ci fosse una pattuglia che ti verbalizzi la contravvenzione.Allora si che ti rendi conto dei pericoli che potevi creare.A nulla,nel senso di prevenzione,serve spedirti a casa dopo qualche giorno l’infrazione con la sanzione da pagare.Il pericolo è già trascorso.Solo così si dimostra un paese civile,non nascondendoci a mille presunte necessità.Coloro che sono predisposti per la sorveglianza stradale devono essere visibili.Si pensi anche poi a quale detterrente sarebbe avere più pattuglie che girano per le strade oltre al traffico non pensate che qualche caso di cronaca nera sarebbe non scritto??

Rispondi Segnala abuso
Euro 31 marzo 2006 20:50

Caro Giuseppe, è peggio di quello che scrivi, questa cosa l’ho vista con i miei occhi e me ne sono vergognato, non solo queste colleghe si erano nascoste con la macchina dietro a dei arbusti, ma erano anche in borghese, veramente schifoso!!! Perciò più di qualche automobilista si troverà non fra qualche giorno come dici tu ma fra due o tre mesi, questi sono i tempi di notifica di un medio grande comune, una contravvenzione di 140 €, che in tutta onestà se uno si inca… ha pienamente ragione e questa va ,naturalmente a detrimento anche di chi fra noi fa il proprio lavoro con onestà e coscienza, anche se nino non sarà d’accordo, ma pazienza.

Rispondi Segnala abuso
Paolo 31 marzo 2006 22:47

Faccio mediamente 65.000 Km annui,gli autovelox sono i nemici n°1, perchè la patente mi fa portare il apne a casa.
Ho la patente dal 1970, e da quando è uscita la normativa della patente a punti mi sono sempre domandato se è giusto che i 20 punti di franchigia per chi usa l’auto solo la domenica, valga la solita regola per me che faccio 65.000 Km all’anno.
Paolo

Rispondi Segnala abuso
Giuliano
Rossella 1 aprile 2006 23:08

Una vergogna!!! come funziona l’autovelox, una vergogna come viene applicata la Legge, tutto ciò, senza voler destituire di fondamento l’importanza di rispettare i limiti.
Rossella

Rispondi Segnala abuso
Giuseppe 2 aprile 2006 19:55

Ritorno dopo qualche giorno e leggo volentieri la risposta datami da EURO,lo sapevo che ci vogliono più giorni per la ricezione del verbale era un modo di dire quello che ho scritto.Premetto che facevo anch’io l’autista.A riferimento di chi per lavoro deve macinare km su km avete il mio appoggio ma non capisco una cosa cioè: se dovete,per lavoro essere sempre in strada,non è sicuramente più sicuro viaggiare nel rispetto del codice? Sicuramente mi risponderete che dovete essere qua e là allo stesso tempo per motivi vari.Secondo il vostro ragionamento tutto fila( io lavoro con l’auto-camion faccio centinaia di km all’anno,sono molto più attento e pratico in strada e cento altri motivi)mi spiegate come mai dove sono stati installati questi famigerati autovelox,con tanto di preavviso,è sparita la mortalità sul tratto in questione?Per farvi capire un pò meglio provate a informarvi della tratta thiene-asiago denominata il costo in prov.di vicenza,informatevi quante croci ci sono e se ancora non capite perchè non andate all’estero a lavorare,magari queste cose non succedono,andate in germania e criticate come fate in questo paese e poi scrivetecelo.Magari qualche arancia ve la spediremo

Rispondi Segnala abuso
Francesco 6 aprile 2006 10:00

In risposta ad Alex sul fatto della mobilità degli autovelox.
Hai ragione, infatti TOMTOM ti segnala giusto i fissi, quindi i fotored ecc, ovvero cassonetti costruiti appositamente con all’interno (e non sempre) delle fotocamere.
Girando sulla rete, invece, ho scoperto un nuovo servizio che segnala in tempo reale gli autovelox mobili via sms.
Vedi qui: http://www.smsvelox.com
Mi sembra mooolto interessante, qualcuno di voi ha l’abbonamento??

Ciao

Rispondi Segnala abuso
R1 12 aprile 2006 01:38

In risposta a quanto ho letto finora in questo forum vorrei ricordarvi che i vigili gli ausiliari della sosta o i controllori dei mezzi pubblici sono spronati fino allo stremo a fare multe a spesa dei cittadini e devono raggiungere un totale di multe fatte mensili altrimenti vengono “iscritti” in una specie di libro nero che sinceramente mi sembra un metodo da dittatura..questo solo per fare cassa all erario dello stato e dei comuni anche perchè non si tratta di telecamere negli impianti semaforici (al quale si potrebbe anche essere daccordo) ma in punti in cui è impossibile tenere la velocità dei limiti SI PUO’ ADDIRITTURA SFIORARE LA RISSA COME MI STAVA CAPITANDO IN UNA ZONA DOVE SAPEVO CHE C’ERA UN ULISSE BIANCO CON TELELASER!!!Quindi bisogna prendersela con chi pensa di posizionare autovelox o tutor non con chi è obbligato a fare multe sennò gli rendono la vita impossibile sul lavoro (anche se a volte esagerano anche loro con molti abusi di potere).

Rispondi Segnala abuso
Dobermann 12 aprile 2006 01:44

DACCORDISSIMO CON R1!!!BRAVO!NON SI TRATTA DI SICUREZZA STRADALE MA DI INCASSARE SOLDI IN TUTTI I MODI!ANCHE PERCHE’ NON VIENE SPESO UN EURO PER LA SICUREZZA STRADALE O PER AGGIUSTARE CERTE STRADE COMPLETAMENTE PIENE DI BUCHE!!!

Rispondi Segnala abuso
Euro 12 aprile 2006 09:40

sono d’accordo sia con R1 che con Dobermann, unica cosa per R1 chi tiene il famoso libro nero? Dopo 16 anni di servizio non ne ho mai sentito parlare, l’unica volta che un nostro grande capo ha imposto il numero di multe, si è trovato davanti ad un giudice molto incuriosito su questa cosa, risultato finale il capo ha dato le dimissioni ed è sparito nel nulla. Ribadisco, almeno per quanto riguarda la mia città, ci sono nelle riunioni settimanali le solite rampogne che gli agenti lavorano poco di penna, ma comunque tutto finisce là, nessuno,ripeto nessuno si sogna almeno da noi, ma credo anche in altre città, non conosco le realtà piccole, di imporci numeri. e per quanto riguarda l’utilizzo dei fondi, siamo sempre alle solite indipendentemente dal colore le amministrazioni sono eternamente in rosso e i nostri sono gli unici soldi freschi e liquidi che hanno ed il più delle volte gli spendono male.

Rispondi Segnala abuso
Claudio 14 aprile 2006 11:17

Mi rivolgo ai Vigili,Caramba,Polstrade ecc. che ritengono di poter fare la difesa d’ufficio del sistema che li vete attori principali, rivestendo il ruolo dei paladini della sicurezza e cavaglieri dell’ordine e della legalità, salvo poi scaricare le responsabilità di atteggiamenti e iniziative IMPOPOLARI con la scusa che devono eseguire degli ordini impartiti dall’aministrazione pubblica.
Ebbene, facciamo a capirci, Quello che vi stiamo dicendo in coro è che le regole sono sbagliate, si usa la sicurezza stradale come alibi per perpetrare degli abusi e per vessare l’automobilista, come categoria! Ci aspetteremmo che almeno nell’anonimato ci fosse da parte vostra maggiore cosapevolezza e solidarietà, invece leggiamo banalità da libro cuore su penosi incidenti o stucchevoli insegnamenti di vita.
La verità è che non Volete capire per comodo, non volete capire perche VOI TUTTI; siete al riparo da questa piaga, perchè tra di voi le multe non le pagate, LO sappiamo tutti, che tra operatori di pubblica sicurezza scatta la telefonata AMICA oggi a me domani a te e quando arrivano a voli le multe si dissolvono come il vento. Quindi, abbiate almeno un pò di pudore, se proprio non riuscite a sentirvi come noi e non avete il coraggio di solidarizzare almeno non trattateci da stupidi,e non lamentatevi se oggi vi trattiamo da nemici, se le cose continueranno così, domani potrebbe essere peggio!

Rispondi Segnala abuso
Euro 14 aprile 2006 12:58

per Claudio!
sinceramente e di cuore piantala di fare la vittima!!! nessuno di noi in divisa è un angelo e nessuno, dico nessumo ha alcun interesse al libro Cuore. Per quanto riguarda la telefonata Amica, come la chiami tu siamo quasi,al motto, dalle mie parti DI NON SE NE PARLA NEMMENO!!! Da noi hanno licenziato per un favore, tra l’altro neanche ad un collega. Ti ricordo, che prima di fare accuse a vanvera o per sentito dire, di leggererti il codice penale, in quanto per noi in divisa fare una cosa del genere si chiama OMISSIONE D’ATTI D’UFFICIO , FALSO IN ATTI PUBBLICI, tutte cosine delle quali non rispondo al comandante ma ad un giudice che sta seduto dietro ad un bancone sopra cui sta una scritta che recita così “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI” perciò sii gentile evita di scrivere cazz…, e se sai che è successo denunciale alla magistratura faresti solo che il tuo normale dovere di cittadino.
PS: questa non è morale è EDUCAZIONE CIVICA!!! comunque Buona Pasqua a tutti dal vostro VIGILE URBANO!!!

Rispondi Segnala abuso
Giuliano
Antiochio 14 aprile 2006 15:44

Ammazza Claudio e che vuoi fare scoppiare la guerra civile a colpi di autovelox, ahahahahhahaa, consentimi la sonora risata!!!!!! cittadini unitevi al prode Claudio contro i Caramba, Vigili Urbani, annessi e connessi, la riscossa è cominciata, rullano i tamburi, la guerra civile è in atto!!!!!!!! A Claudio, datti na carmata!!
Antiochio

Rispondi Segnala abuso
Kitt 14 aprile 2006 19:08

Sarebbe meglio limitare le auto più che penalizzare le persone con multe ingiustificate e punti tolti dalla patente come al monopoli…..
Tanto con i soldi si risolve sempre tutto e chi ne ha se ne frega dei 3-400 euro di multa…..
piuttosto controllerei di più le velocità dei camion che sono ben più pericolosi.

Rispondi Segnala abuso
James 20 aprile 2006 17:39

EURO COME SI DICE DALLE MIE PARTI: CACATI IN MANO E POI FAI IL VERSO DELL’INDIANO!!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 25 aprile 2006 09:17

Grazie, grazie,grazie,l’autovelox non serve altro che a legalizzare una ulteriore tassa per chi circola per strada, non è di nessuna reale utilità ed a volte è causa di pericolo (testimone di tamponamento
ed altro…),il pericolo è creato dalla non cultura del rispetto, dagli esami per la patente, assolutamente ridicoli, dallo stato pietoso delle nostre strade, da troppa droga alcol e/o altro offerto
nei locali di ritrovo e….provate con argomentazioni altrettanto valide a sconfessarmi!

Rispondi Segnala abuso
Luigi 29 aprile 2006 20:54

Mi viene da vomitare a leggere di questo vigile che difende gli autovelox…Lui sà benissimo che sta rubando soldi alla gente, e non capisco con che coraggio si permette di scrivere e di parlare.
Si difende dicendo che ha visto gente rovinata, beh io che ca@@o c’entro??!!!Io non vado a 300 all’ora in città, ed in un centro abitato viene naturale andare a 50 ed anche meno se necessario.
Ma il nostro caro Vigile sulle provinciali và a 50 all’ora??? no, eppure da vero ipocrita scrive quello che ha scritto.
Dalle mie parti qualche vigile purtroppo le ha prese.
A me spiace ma gli autovelox sono una truffa legalizzata perchè i limiti di velocità sulle provinciali sono ridicoli e basta e gli autovelox mi hanno già preso tre volte ed andavo veramente piano.Ai vigili dico che devono prendere i veri imbecilli della strada, e ce ne sono tanti…invece di prendere tutti indiscriminatamante.
Proprio oggi avevo dvanti una pattuglia di vigili a 70 Km orari…sapete cosa gli avrei fatto?

Rispondi Segnala abuso
Scorpione 30 aprile 2006 12:57

Ciao a tutti vorrei segnalare come i solerti vigili della legge come (polizia provinciale credo perche in incognita senza scritte )stavano piazzati sulla ss pontina direzione Roma all’altezza del distributore tamoil con autovelox piazzato dietro la tabella di prezzi carburante e loro a prendere il sole.Buon modo di far rispettare le regole da parte di tutti.Grazie

Rispondi Segnala abuso
Mark 1 maggio 2006 02:33

Un salutone a tutte le vittime cadute nella trappola degli aut.velox.
Cari vigili o?!scusate polizia municipale(che importanza vi hanno dato adesso è)vestite l’uniforme piu indecorosa di tutto il pianeta,non fate niente di utile per il cittadino,fate solo danni.
è da vigliacchi nascondersi con i telelaser,ma una coscienza l’avete o no?ormai soli i poveri anziani e i vari pericoli al volante si bevono la barzelletta della sicurezza.
Spero che non mi capiti mai di di essere beccato(premetto a velocita contenuta,purtroppo anche di poco sopra il limite, in tanti casi inrispettabile)magari di sera,perchè io perdero i punti e voi magari le gambe,mi potrebbe scappare il piede,nel buio puo succedere di tutto.
SCUSATE MA VI ODIO
A tutte le forze dell’ordine in cui ho profondo rispetto,meno i sopra citati:
con queste macchine mangia soldi,contribuite a non fare della sicurezza,rovinate famiglie,sia a livello economico che dal punto di vista lavorativo,non vooglio piu sentir parlare di sicurezza i primi a non volerla siete voi.
I morti sulle strade non ci sono perchè si viaggia a 40 o 60 in piu del limite fittizzio e vecchio di mio nonno,ma per tutti coloro che non sanno guidare,mettetevelo in testa,la velocita puo peggiorare l’esito di un incidente o incrementare il rischio che esso avvenga stop.
Per me non guardare lo specchietto,non mettere la freccia,superere sulle curve cieche,mettermi alla guida in stato di ebrezza sono casi da punire severamente SONO TUTTI INCIDENTI VIRTUALI,ED è SOLO PER CASO O PER ATTENZIONE DI QUALCUNO ALTRO, CHE ESSI NON Avvengano.
Voi forze dell’ordine dovreste essere i primi a volere il nostro bene.
Immaginiamo un italia con poche contravvenzioni per limiti di velocita,sapete cosa succederebbe?si inventerebbe una nuova legge mangia soldi che con la sicurezza non avrebbe minimamente a che fare.
ALMENO VOI AIUTATECI A FARE DELLA VERA SICUREZZA,QUELLE MACCHINETTE MALEDETTE VOI LO SAPETE MEGLIO DI TUTTI CHE NON SERVONO A NULLA,ANZI FORSE A DISFARE QUALCHE FAMIGLIA.
Confido nel buon senso di chi leggera questo post,e per i vigili niente ,ho forse gia detto troppo.

Rispondi Segnala abuso
Hunter 3 maggio 2006 20:01

Oramai l’autovelox non serve più come deterrente per la velocità ma solamaente per rimpinguare le casse comunali come spesso viene dimostrato. Percorro una media di 50.000 Km l’anno per lavoro e divertimento, e maledetta quella volta che durante un mese si riesca a trovare un pattuglia di polizia municipale in giro; ma alla fine dello stesso spuntano fuori come funghi piazzando autovelox da tutte le parti… chi percorre la e45 saprà bene di cosa sono capaci, premettendo che le superstrade sono di competenza della polizia stradale; la muinicipale si diverte spesso a lasciare l’autovelox in prossimita della superstrada per fotografare “prede” che non gli spettano.
Quindi ben vengano servizi come quelli descritti precedentemente.
Preciso che non sono un tipo che si diverte a correre, ma a volte anche a me capita di forzare i limiti del cds, ma riflettete bene a volte è proprio impossibile rispettarli basti pensare alle strade con limiti assurdi (perugia-orte tratti di superstrada con limiti a 70 !!!,in alcuni comuni tratti di strada extraurbana con limiti a 30!!!) e ora spiegatemi voi come fare…
P.S. Invece di prendersela sempre con l’eccessiva velocità, pensiamo anche a come sono ridotti i nostri manti stradali, buche, asfalto liscio che non fa drenare l’acqua e così via sono anche questi causa di incidenti; quindi…

Alla prossima e questa volta compro il TomTom :-)

Rispondi Segnala abuso
Sergio 5 maggio 2006 00:38

Grazie mark non saprei cosa aggiungere hai detto tutto, ti è solo mancato le mamme dei vigili urbani.
Da un plurimultato Autovelox.

Rispondi Segnala abuso
James 5 maggio 2006 17:47

Eh si…. le mamme!!!!!
Sapessi anche io quanto ne avrei da dire!!!!!
Domenica passata, nella sopracitata e45 che stavo percorrendo con degli amici per andare al mare, alla fine di un sorpasso che il guidatore (povero Andrea)stava facendo piuttosto velocemente, dato che il fondo stradale in terribili condizioni stava facendo traballare il carrello, è spuntato dalle siepi di una stazione di servizio una SIMPATICISSIMA PERSONA CON UN TELELASER IN MANO. Dopo 2 km siamo stati fermati.
Morale: giornata rovinata!!
NEANCHE LE VACANZE VOLETE FARCI PASSARE IN PACE!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!
CHE DIO VI FULMINI!!!

Rispondi Segnala abuso
James 5 maggio 2006 17:48

A PROPOSITO DI VACANZE….
SPERO CHE EURO LE PASSI TUTTI I GIORNI COME HO PASSATO LA MIA DOMENICA!!

CIAO EURO.

Rispondi Segnala abuso
EURO 6 maggio 2006 19:43

Caro James, effettivamente ho passato delle vacanze un pò di cacca, infatti lavoravo (o meglio effettuavo grassazioni stradali) così siamo tutti in sintonia, però a discolpa della vituperata categoria devo dire che le nostre postazioni erano state pubblicate sui giornali e pure anche annunciate su radio private.
Visto il tutto ci siamo messi belli belli (si fa per dire) in divisa, con macchina di servizio NON NASCOSTA, e con il Telelaser sul cavalletto al bordo della strada(sul bordo per evitare che a Mark scappi il piede)e, nonostante tutta questa pubblicità abbiamo contestato a utenti locali, non turisti, si vede più informati, la bellezza,si fa per dire, di una ventina di contravvenzioni in una mattinata (dalle 9 alle 12) e tutte ben oltre i 30 Km dal limite di 90Km/h, il tutto su strada appena asfaltata, con tanto di segnaletica di velocità elettronicamente controllata.
A proposito gli Autovelox li sta usando la Stradale a tutto spiano quindi occhio perchè non sempre sono dove dicono (questa è informazione tra utenti).
Per il tuo amico Andrea penso che la multa che ha preso con il Telelaser contestatagli dopo 2 Km sia impugnabile davanti al Giudice di Pace in quanto in questo caso c’è l’obbligo del contesto immediato e non dopo i due Km con una eccezzione che il Tele sia dotato di macchina fotografica in quanto non esiste altro modo per identificare compiutamente il veicolo, anche se il personale in divisa dice che è lui. Ricapitolo per chiarezza:
se si usa il Telelaser SI DEVE FERMARE E CONTESTARE IMMEDIATAMENTE NON DOPO 2 Km
UNICA ECCEZZIONE IL TELE FORNITO DI MACCHINA FOTOGRAFICA.

Rispondi Segnala abuso
James 8 maggio 2006 16:42

QUANDO E SE ANDRA’ DAL GIUDICE DI PACE SARA’ LA SUA PAROLA CONTRO QUELLA DEL VIGILE.

E IN QUESTO CASO SAPPIAMO CHI PRENDERA’ RAGIONE!!

CIAO EURO

Rispondi Segnala abuso

1 2 3 Successivo »

Seguici