Motor Show Bologna 2016

Toyota Auris Hybrid: prodotta a Burnaston

Toyota Auris Hybrid: prodotta a Burnaston

La nuova Toyota Auris Hybrid sarà prodotta in Europa presso l'impianto inglese di Burnaston

da in Auto Ecologiche, Auto Ibride, Toyota, Toyota Auris
Ultimo aggiornamento:

    Sarà l’impianto di Burnaston la culla della tecnologia Full Hybrid in Europa. La nuova Toyota Auris Hybrid sarà prodotta nel Derbyshire, per un output target di 30.000 esemplari all’anno (14.000 nel 2010). Unico pezzo “d’importazione”, il motore, prodotto non tanto lontano, nell’impianto Toyota nel Galles del Nord, Deeside. Lo ha annunciato di recente la casa, segnalando l’intenzione di estendere la commercializzazione della vettura a un bacino di 32 paesi.

    Burnaston, inaugurato nel 1992, è stato il primo stabilimento realizzato nel Vecchio Continente dalla casa giapponese e uno dei più attivi nella lotta agli sprechi energetici. La produzione della Toyota Auris Full Hybrid darà inizio a una nuova era ecologica europea; per questo non poteva mancare una cerimonia in grande stile per celebrarne l’avvio. Presente anche Didier Leroy, presidente neoeletto della divisione Europe della casa.

    Se per l’Europa è una novità, la Toyota Auris Hybrid non lo è per il resto del mondo, dove se ne possono trovare già 2 milioni di esemplari.


    Vediamola nel dettaglio. Grazie alla natura full Hybrid,”ibrida totale”, questa cinque porte offre la possibilità di scegliere l’alimentazione ideale a seconda delle necessità: completamente elettrica, a benzina o, ancora, una combinazione delle due. Il motore termico (1.800 cc) e quello elettrico raggiungono un massimo di 136 cavalli di potenza. Come tante altre vetture, la Toyota Auris Hybrid permette di modulare lo stile di guida a seconda delle priorità, passando con un semplice gesto da EV (modalità elettrica), a Power e a ECO.

    Leggendo i dati sui consumi non abbiamo dubbi sulla commerciabilità della vettura. Solo 3,8 litri ogni 100 chilometri, fanno il pari con le emissioni di CO2, ferme a 89 grammi al chilometro.
    Infine, il sistema di recupero dell’energia in frenata e decelerazione contribuisce ad accrescere l’autonomia della vettura in fase EV.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto IbrideToyotaToyota Auris

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI