Salone di Parigi 2016

Toyota Prius Plug-In: prezzo e uscita dell’Hybrid elettrica [FOTO e VIDEO]

Toyota Prius Plug-In: prezzo e uscita dell’Hybrid elettrica [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2012, Auto Ecologiche, Auto Ibride, Auto nuove, Toyota, Toyota Prius, Video Auto
Ultimo aggiornamento:

    A partire da questo mese, la famiglia Prius della Casa di Nagoya si allarga e potrà contare su tre vetture ibride: la Toyota Prius “standard”, la Toyota Prius+ (multispazio ibrida a sette posti) e la nuova Toyota Prius Plug-In che è stata studiata per poter essere usata maggiormente in modalità elettrica. Quest’ultima sarà finalmente disponibile nei listini della Casa giapponese dopo aver preso parte ad un programma dimostrativo lanciato nel 2010 a Strasburgo. Per questo programma erano stati scelti come collaudatori degli automobilisti che nel percorso quotidiano percorrevano una ventina di chilometri principalmente su strade cittadine. I risultati di questo test sono stati molto positivi: la spesa media per percorrere 100 km si aggirava intorno ai 6-7 euro ed è stato risparmiato un buon 43% di carburante e ridotte le emissioni del 58% rispetto a vetture standard alimentate a benzina e gasolio.
    La maggior parte di loro poi ricaricava la vettura a casa o sul posto di lavoro, poiché l’autonomia di 25 km in modalità elettrica della Toyota Prius Plug-In bastava a coprire buona parte degli spostamenti metropolitani.
    Ora vediamola nel dettaglio.

    MODELLO NON PIU’ IN VENDITA DA APRILE 2016

    MODELLO NON PIU’ IN VENDITA DA APRILE 2016

    Caratteristiche speciali

    La Prius Plug-In mantiene intatto il sistema Hybrid Synergy Drive che ha in comune con le sorelle, ma dispone di accumulatori migliori; rispetto alla Prius normale, la nuova Prius Plug-In infatti dispone di un nuovo pacco batterie (alloggiate sotto il divanetto posteriore) agli ioni di litio che consentono un’autonomia molto maggiore rispetto a quelle della Prius classica che dispone di batterie al nichel-metallo idrudo (che permettono un’autonomia di meno di 10 km).

    toyota prius plug-in_pacco batterie

    Grazie a questi nuovi accumulatori, la Toyota Prius Plug-In (lo ha dimostrato anche nei test che vi accennavamo precedentemente) può percorrere fino a 20-25 km in modalità interamente elettrica (modalità che limita la velocità massima a 85 km/h per non scaricare troppo in fretta le batterie, essendo pensata principalmente per l’uso urbano), quindi senza emettere un singolo grammo di CO2.
    Come nella Prius standard, le batterie vengono caricate in marcia dal motore termico, che resta l’ottimo 1,8 litri di cilindrata (che accoppiato al motore elettrico fornisce un totale di 136 cavalli) che equipaggia le altre Prius, e dall’energia recuperata nelle frenate e nelle fasi di decelerazione. In più, come suggerisce il nome della vettura, si possono ricaricare utilizzando il cavo, presente nell’alloggiamento sotto il vano bagagli, collegato ad una normale presa di corrente, in circa 90 minuti, attraverso il bocchettone sul lato destro.
    Nell’utilizzo combinato elettrico-motore termico, la Toyota ha dichiarato che la Prius Plug-In può percorrere in media ben 27,2 km con un litro di benzina ed emettere solo 49 grammi di CO2 per km (nel ciclo di omologazione), un bel miglioramento rispetto ai già pochi 89 del modello standard.
    L’autonomia complessiva della vettura sale a 1.200 km.

    Dati tecnici

    La Prius Plug-In sfruttando appieno i 136 cavalli disponibili ottenuti combinando la potenza dei due motori, arriva a 100 km orari con partenza da fermo in 11,4 secondi e raggiunge i 180 km/h di velocità massima. Aiutata dall’ottima aerodinamica, promette un consumo medio di 2,1 litri di benzina per 100 km, ossia un ottimo 45% in meno rispetto alla Prius standard.
    Conteggiando solamente la modalità ibrida (escludendo quindi quella solamente elettrica) il consumo medio si assesta sui 3,7 litri per 100 km e le emissioni si fermano a 85 grammi di CO2 per km.

    toyota prius plug in_fase di ricarica

    Il merito di questi importanti traguardi sul fronte dei consumi e delle emissioni va tutto ai nuovi accumulatori al Li-Ion che, oltre a essere più efficienti nel recuperare l’energia dissipata nelle fasi di frenata, hanno una capacità di 4,4 kWh (quasi quattro volte di quella della versione con batterie al nichel-metal idruro).
    Per quanto riguarda i motori, sono gli stessi della Prius normale: un 1,8 litri a ciclo Atkinson da 99 cv (a 5000 giri) e 142 Nm di coppia a 4000 giri al minuto e l’elettrico a magneti permanenti da 82 cavalli con 207 Nm di coppia disponibile fin da subito.

    Modalità di guida

    Per la Prius Plug-In la Toyota ha studiato quattro differenti modalità di guida, in particolare HV, EV ed EV-City e l’Eco Mode.

    La modalità EV-City, come suggerisce il nome, è stata pensata appositamente per la città, infatti ritarda al massimo l’entrata in funzione del motore termico anche se si preme con decisione il pedale dell’acceleratore: è la migliore per sfruttare appieno solamente la modalità elettrica e, quindi, per consumare ed inquinare di meno.
    La Eco Mode invece, cambia la regolazione della mappatura dell’acceleratore e l’intervento del compressore del climatizzatore per massimizzare il risparmio di carburante e dispone dell’Eco Driving Support Monitor che fornisce un numero maggiore di informazioni rispetto a quello della normale Prius.
    Rispetto a quest’ultima sono state anche migliorate le sospensioni (restano comunque delle McPherson ma sopportano un peso maggiore) e lo sterzo, vista la differente distribuzione dei pesi.

    Dotazioni

    Sul fronte delle dotazioni, la nuova ibrida della Casa giapponese con sede a Nagoya dispone di un’equipaggiamento di serie molto ampio: tra le dotazioni più interessanti spiccano il Remote Climate Control System (controllo a distanza del climatizzatore), uno schermo al centro della plancia denominato Toyota Touch e il sistema smart entry (accesso e avvio della vettura tenendo la chiave in tasca).

    toyota prius plug in_plancia

    Tra gli optional presenti a listino vi segnaliamo il Pre-Crash Safety System (che è provvisto di cruise control adattativo e previene gli incidenti, se necessario interviene sull’impianto frenante della vettura), l’Intelligent Park Assist, i sistemi infotainment Toyota Touch&Go e Toyota Touch Pro che consigliamo di ordinare con l’ottimo impianto audio Jbl Matrix Premium Sound System con otto uscite e tecnologia GreenEdge per risparmiare energia.
    Nella Prius Plug-In debuttano inoltre degli ottimi gruppi ottici con tecnologia full-LED, derivati da quelli della Lexus LS-600h del 2007. Questi fari illuminano meglio la strada e richiedono molta meno energia rispetto sia agli Xeno che alle normali lampadine alogene, inoltre hanno una durata molto più elevata.

    La Toyota Prius Plug-In offre una buona abitabilità per cinque passeggeri adulti e dispone di un bagagliaio dalla capienza di 443 litri. Sarà in commercio dalla prima metà di settembre 2012.

    MODELLO NON PIU’ IN VENDITA DA APRILE 2016

    1170

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2012Auto EcologicheAuto IbrideAuto nuoveToyotaToyota PriusVideo Auto Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30/03/2016 15:53

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI