Motor Show Bologna 2016

Toyota Yaris Hybrid: prezzo, consumi e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

Toyota Yaris Hybrid: prezzo, consumi e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

La Toyota Yaris Hybrid è la prima auto ibrida di segmento B a essere venduta in Europa

da in Auto Ecologiche, Auto Ibride, Auto nuove, Toyota, Toyota Yaris, Video Auto
Ultimo aggiornamento:
    Toyota Yaris Hybrid da 17.800 euro

    Quando ha fatto il suo esordio anche nel norstro mercato lo scorso 2012, la Toyota Yaris Hybrid è stata battezzata come un “piccolo genio”. E in effetti di geniale la Yaris ha tanto: ingombri esterni ridotti al minimo, spazio interno ai vertici solo per citare l’elemento distintivo della prima serie di Yaris. Con il passare degli anni e il susseguirsi di versioni, ha un perso parte di quello smalto di originalità che aveva caratterizzato il modello degli esordi. Adesso, Toyota Yaris si candida nuovamente a stupire. Questa volta per efficienza e tecnologia. Toyota Yaris HSD. Tre lettere in più che tracciano un concetto tutto nuovo. E’ la prima auto ibrida di segmento B – sotto i quattro metri di lunghezza – a essere commercializzata in Europa. Dopo la presentazione al Salone di Ginevra 2012 è stata pronta alla commercializzazione. Prima di addentrarci nel mondo Yaris HSD per scoprirne tutti i dettagli, va comunicato il prezzo. Non perché sia stratosferico, anzi, ma perché riesce a essere competitivo rispetto a tante compatte sì più grandi ma evidentemente con minori contenuti tecnici. Serviranno 17.800 euro per entrare nell’era ibrida con la Yaris, un prezzo d’attacco per la versione Lounge – già comunque degnamente accessoriata – che salirà con gli allestimenti Lounge+ e Style.

    L’estetica e le dimensioni

    Il disegn riprende, ovviamente, quello della nuova Toyota Yaris, ma presenta alcuni elementi capaci di differenziarla nella massa dalle comuni versioni a benzina o a gasolio. Tanto per citare alcuni esempi, nel frontale si possono subito notare i gruppi ottici – con luci diurne a led - dotati di un’inedita geometria interna o il nuovo paraurti, caratterizzato da una presa d’aria trapezoidale molto generosa che dona anche una maggiore personalità sportiva al piccolo genio giapponese. Nel posteriore, poi, spiccano i nuovi fanali interamente a led, capaci di dare un tocco più moderno. Il badge Toyota è invece blu, in ossequio alla tecnologia ibrida come già visto sulla Toyota Prius e Toyota Auris HSD.

    Restano quasi invariate le quote della Yaris “tradizionale”. Le dimensioni infatti sono di 390 centimetri di lunghezza, quindi un millimetro in più rispetto alla Yaris “normale”, 170 centimetri di larghezza e 151 i centimetri dell’altezza. Per quanto ne concerne la capacità del bagagliaio c’è da dire che questa non è stata sacrificata dal pacco batterie e quindi rimane una minima capacità di 286 litri fino ad un massimo di 768 litri abbattendo gli schienali.

    Tecnica: il sistema Toyota HSD e l’autonomia massima

    cofano motore

    La Toyota Yaris HSD monta un propulsore termico da 1.5 litri di cilindrata (1497 centimetri cubi), un quattro cilindri in linea a ciclo Atkinson che si differenzia almeno in parte dai motori a ciclo Otto. Infatti, i motori a ciclo Atkinson tecnicamente concentrano i quattro tempi in un singolo giro di albero motore, con vantaggi in termini di efficienza grazie all’aspirazione che è tenuta aperta più a lungo. Le perdite di potenza sono compensate dal motore elettrico, mentre grazie alle temperature più basse dei gas di scarico, con un sistema Egr ottimizzato è possibile una re-immissione parziale nell’aspirazione. Fin qui la tecnica più specifica dell’unità termica che affianca il motore elettrico sulla Yaris HSD.
    Un sistema compatto, perché l’insieme dei due motori, del pacco batterie, dell’inverter e del differenziale arriva a pesare 210 chilogrammi, con un risparmio di 42 chilogrammi rispetto alla Toyota Auris HSD. Il motore millecinque è derivato da quello della Prius, seppur con dimensioni più contenute e un peso ridotto: eroga 101 cavalli complessivamente: più che sufficienti per disimpegnarsi senza problemi in ogni condizione di traffico.
    Le batterie del motore elettrico sono state posizionate sotto ai sedili posteriori, per bilanciare al meglio le masse tra anteriore e retrotreno. Quanto al cambio è un automatico a variazione continua particolarmente compatto, lo stesso che può equipaggiare anche la variante col 1.3 VVT-i. L’autonomia della Yaris HSD è di 1030 chilometri per le versioni Lounge e Lounge Plus, mentre si abbassa a 972 chilometri per la versione Style che pesa 1130 chili a differenza dei 1120 chilogrammi delle precedenti cirate.

    Consumi, emissioni e funzionamento

    Toyota Yaris HSD, frontale

    Acquistare un’auto ibrida di segmento B evidentemente ha come obiettivo specifico quello di abbattere al massimo i consumi nella marcia cittadina. E gli ingegneri Toyota hanno ben tenuto in considerazione questo dato e hanno “dedicato” Yaris HSD anche a chi fa molta strada per l’efficacia di questo propulsore e per il suo esser “poco assetato”. Per il 58% del tempo di utilizzo la Yaris HSD è in grado di muoversi con il motore termico disattivato, propulsore che viene attivato nelle fasi in cui è richiesta la maggior potenza e nelle condizioni in cui la marcia full electric sarebbe svantaggiosa, come in autostrada. Fino a 50 chilometri all’ora la Toyota Yaris HSD si muove esclusivamente in modalità elettrica.
    I risultati di questi affinamenti? 32 chilometri con un litro in città.

    Un consumo nel ciclo combinato di 28.6 chilometri con un litro di carburante, diventano 27 netti per la versione Style. Numeri di tutto rispetto, da verificare senz’altro ma con una guida accorta e la sapiente gestione dei due motori i margini di miglioramento rispetto alle Yaris convenzionali sono sensibili. Perché è anche vero che l’auto ibrida riesce a contenere i consumi, ma serve anche un guidatore in grado di comprendere il sistema e sfruttarlo al meglio. Per dirne una, gestendo le fasi di decelerazione e prevedendo l’andamento del traffico, così da ottimizzare la ricarica delle batterie.
    Le emissioni di anidride carbonica nell’ambiente sono di appena 79 grammi per ogni chilometro per le Lounge e Lounge Plus e di 85 grammi per chilometro per la Style.
    Le prestazioni sono dignitose, con una velocità massima di 165 chilometri all’ora e un’accelerazione da zero a cento coperta in 11.8 secondi. Non manca nulla nemmeno alla voce sicurezza, con i freni che possono contare su quattro dischi, oltre ai sistemi elettronici come il controllo di stabilità, il ripartitore della forza frenante, il controllo di trazione.

    Gli interni

    YARIS_HYBRID_INT_01_DPL_2012

    Gli interni della Yaris HSD sono stati adeguati sia per differenziarli dal modello convenzionale, sia per fornire le informazioni necessarie a chi guida un’auto ibrida. Il sistema Toyota Touch, infatti, riporta – oltre ai consueti dati del computer di bordo, della radio e della multimedialità – anche l’andamento dei flussi d’energia e il loro utilizzo: come si sta muovendo l’auto, qual è il livello di carica residua delle batterie, come si sta rigenerando l’energia per ricaricare le batterie. Il tutto nel display touch a colori da 6 pollici.

    Tre gli allestimenti

    Sono tre gli allestimenti disponibili in listino: si parte con il Lounge per passare all’intermedio Lounge Plus fino al top di gamma Style.

    Listino prezzi

    Toyota Yaris HSD, coda 2

    Toyota Yaris HSD 1.5 Lounge 101 cavalli 17.800 Euro
    Toyota Yaris HSD 1.5 Lounge Plus 101 cavalli 18.300 Euro
    Toyota Yaris HSD 1.5 Style 101 cavalli 19.700 Euro

    Equipaggiamento

    Dotazioni di serie versione Lounge: cambio automatico E-CVT, sistema HAC di assistenza alla partenza, luci a led anteriori e posteriori, rivestimento della plancia soft touch, volante multifunzione, pomello del cambio in pelle, Push Start, climatizzatore automatico bi-zona, sistema Toyota Touch da 6,1 pollici con telecamera posteriore, connessione Bluetooth, presa Aux e Usb.
    Dotazioni aggiuntive nella versione Lounge Plus: cerchi in lega da 15 pollici e fari fendinebbia anteriori.
    Dotazioni aggiuntive della versione Style: cerchi in lega da 16 pollici, tetto panoramico, spoiler posteriore, vetri privacy, sedili in pelle e tessuto.

    Pacchetti optional disponibili
    Toyota Touch&Go (Sistema di navigazione multimediale) su tutte le versioni: 550 Euro
    Tech Pack (Sensori pioggia e crepuscolari; retrovisore elettrocromatico; smart entry; cruise control) solo su versione Lounge Plus: 550 Euro
    Tech + Pack (in aggiunta al Tech Pack, il sistema audio con otto altoparlanti) solo su versione Style: 750 Euro.

    1459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto IbrideAuto nuoveToyotaToyota YarisVideo Auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI