Motor Show Bologna 2016

Troppi nei in fatto di sicurezza nelle auto cinesi

Troppi nei in fatto di sicurezza nelle auto cinesi

A volte risparmiare va a discapito della sicurezza

da in Curiosità Auto, Euroncap, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    Sembrerebbe proprio vero che i cinesi non c’azzecano proprio con le loro auto e così, dopo la figuraccia nei crash test dell’ADAC per quanto riguarda il SUV Landwind, effettuato un paio di anni fa, anche la BS6 DI Shenyang Brilliance scivola, implacabilmente, ai test dell’EuroNCAP, rimediando una sola stella delle cinque che attestano l’alto grado di sicurezza di un’auto.

    E così si scopre che l’abitacolo protegge poco e niente gli occupanti, sia nel caso di un urto frontale che laterale, col risultato che in caso di incidente nelle condizioni verificate nel crash test, gli occupanti sarebbero morti tutti, in barba alle più elementari norme della sicurezza stradale.

    Ciò che spiace è apprendere la risposta della casa costruttrice cinese che, pur dichiarandosi disponibile ad apportare modifiche alle proprie vetture in ambito alla sicurezza attiva e passiva, non ha invece nessuna intenzione di far rientrare in Casa le vetture già esportate, né richiamare quelle già immatricolate.

    Così anche in Italia potremmo imbatterci con queste auto che si presentano con un prezzo sicuramente interessante, sotto i 20.000 euro, ma, finchè non si rimedia al problema, quale altro prezzo, ancora più importante, in termini di sicurezza, si è disposti a pagare per vetture del genere?

    230

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità AutoEuroncapSicurezza Stradale

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI