Salone di Ginevra 2017

Tutte le migliori novità auto presentate al Salone di Ginevra 2017. Su AllaGuida tutte le auto esposte alla kermesse, insieme a consigli, date, mappa, indirizzo, come arrivare e prezzo dei biglietti.

Tuning al Salone di Ginevra 2017: il meglio delle auto elaborate [FOTO]

Tuning al Salone di Ginevra 2017: il meglio delle auto elaborate [FOTO]
da in Auto 2017, Auto nuove, Salone auto, Salone di Ginevra 2017, Tuning
Ultimo aggiornamento: Giovedì 16/03/2017 18:13

    Parliamo di Tuning. Chi ha detto che il Salone di Ginevra 2017 è riservato solo alle nuove auto di serie, eleganti, ordinarie, impeccabili? spero nessuno, perché durante la rassegna elvetica c’è stato un grande spazio per quelle carrozzerie, officine che elaborano in maniera estrema le vetture di serie, di qualunque marchio. In molti potrebbero considerarle delle “tamarrate”, ma per altri sono dei veri oggetti di culto, opere che esaltano l’estro e la fantasia. A Ginevra 2017 vi erano tuning per tutti i gusti, quindi avanti con il meglio del tuning al Salone di Ginevra 2017.

    Mansory Bentayga Black Edition

    Abbiamo dovuto guardare due volte questa massiccia macchina prima di riconoscerla come una Bentley Bentayga. Modifiche tuning dal naso alla coda con una carrozzeria completamente rifatta, i dettagli Mansory Black Edition in una forma che i progettisti Bentley probabilmente non hanno mai immaginato. Superlativa e appariscente è la rifinitura di un nero opaco e fibra di carbonio. Quest’ultima copre il cofano personalizzato con prese d’aria doppio così come il rivestimento inferiore del corpo, spoiler, stampaggio corpo-side, mancorrenti sul tetto, ed estrattori d’aria finto in vista delle luci posteriori. La griglia verticale è di un nero lucido, così come lo sono le griglie inferiori. La potenza è salita da 691 cavalli a 774.

    Gemballa Avalanche

    E’ ampiamente noto che la Porsche 911 sia una vettura a motore posteriore. Ma forse qualcuno dovrebbe dire al tuner tedesco Gemballa, che le prese d’aria sarebbe meglio fare sul posteriore invece che sul cofano anteriore. Ma dietro sicuramente non si può dire che quelli di Gemballa non si siano sbizzarriti, perché compare un’ala gigante, e delle feritoie in stile anni ’80 sul lunotto posteriore, un enorme paletta, e quattro terminali di scarico che sembrano usciti da una nave spaziale di Star Wars. E’ tutto per finire in un “sobrio” colore viola, mentre all’interno tutto è in pelle nera.

    ABT RS6+

    Una station wagon da oltre 600 cavalli come la Audi RS6 Avant dovrebbe essere sufficiente di per sé. Eppure, questo non era sufficiente per il tuner ABT Sportsline, che ha ampliato l’aspetto muscolare per creare quello che chiama il RS6+. L’insieme della vettura è a da considerare relativamente di buon gusto e comprende uno splitter in fibra di carbonio e spoiler posteriore, il trattamento di ABT include un aumento di potenza per il 4.0 litri twin-turbo. Adesso la potenza è stata innalzata a 696 cavalli e 649 Nm di coppia, che gli conferisce un’accelerazione da 0-100 km/h in meno di 3,4 secondi e una velocità massima nei pressi di 250 km/h.

    Fab Design Desire

    Quelli di Fab Design hanno preso una Mercedes-McLaren SLR per la loro creazione, la Desire. L’intero corpo è avvolto da fibra di carbonio con un brillante striscia blu. Una fascia anteriore personalizzata dispone di uno splitter esteso e sostituisce la stella a tre punte con il proprio logo di Fab Design, mentre la parte posteriore è simile all’originale, ma rielaborata con un grande diffusore. Sotto al cofano ecco un motore V-8 sovralimentato che rende 750 cavalli e 797 Nm di coppia.

    Mansory Maserati Levante

    Secondo Mansory, il suo trattamento della Maserati Levante questa vettura da un modesto venticello orientale ad “uragano.” E ‘giusto dire siamo rimasti stupefatti dal trattamento visivo di questo SUV italiano, che si basa pesantemente su una tonalità indimenticabile di arancione, sia dentro che fuori. Sicuramente non abbiamo visto niente di simile, come l’assetto arancione in fibra di carbonio che adorna il cruscotto. Sotto al cofano il V6 è stato migliorato con 34 cavalli grazie ad un implemento di ECU e ad uno scarico modificato.

    818

    ARTICOLI CORRELATI