NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tuning BMW a Ginevra: Lumma CLR X650 GT

Tuning BMW a Ginevra: Lumma CLR X650 GT

estrema la nuova interpretazione della BMW X6 da parte di Lumma Design, spalle larghe e fibra di carbonio per un design originale e grintoso

da in Bmw, Bmw X6, Salone di Ginevra 2017, Tuning
Ultimo aggiornamento:

    Si preannuncia corposa la presenza dei Tuners all’ormai imminente Salone di Ginevra; il preparatore tedesco Lumma Design tenta il bis proponendo una seconda interpretazione della BMW X6, la CLR X650 GT .

    Già lo scorso anno avevamo assistito al debutto della CLR 650; realizzando la GT, Lumma riesce ad estremizzare ulteriormente il concetto di sportività della crossover bavarese, mettendo a punto un bodykit ridisegnato totalmente.

    Fibra di carbonio ovunque

    La riedizione del frontale della BMW X6 ha previsto un largo uso della fibra di carbonio, perfino la griglia ne è stata completamente rivestita. Il movimentato paraurti ingloba un front lip in composito e nuove prese d’aria, caratterizzate ognuna da una coppia di flaps e da un sistema di luci diurne a tecnologia LED.
    I gruppi ottici anteriori vengono socchiusi da una sottile palpebra in tinta con la carrozzeria, creando così l’effetto di uno sguardo più affilato.

    Spalle larghe e un’ala per volare

    Le fiancate sono state pesantemente modificate; oltre l’applicazione di minigonne laterali hanno ricevuto un sovradimensionamento dei passaruota, permettendo così di montare enormi cerchi in lega leggera da 23 pollici.
    Al posteriore, spicca senza dubbio il grande spoiler posteriore, realizzato sagomando la fibra di carbonio secondo la foggia delle appendici aerodinamiche da Gran Turismo.

    Oltre la grande ala alla base del lunotto, Lumma ha ridisegnato il paraurti aggiungendovi l’estrattore d’aria e sagomando gli alloggiamenti degli scarichi, dai quali fanno adesso capolino due coppie di terminali cromati.

    Anche gli interni hanno subito una massiccia revisione; strumentazione a cruscotto modificata, nuovi rivestimenti in pelle e alcantara per sedili e volante. Il medesimo tipo di rivestimento è stato utilizzato per i pannelli delle portiere e per numerosi particolari interni.

    Tra le altre modifiche operate dall’estroso preparatore tedesco citiamo l’assetto sportivo e l’adozione di immensi pneumatici 315/25 e la scelta di una verniciatura bicolore per la carrozzeria. Scelta questa, che anche se discutibile, sembra di gran moda nell’ambiente del tuning.

    406

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BmwBmw X6Salone di Ginevra 2017Tuning
    PIÙ POPOLARI