Motor Show Bologna 2016

Tuning Golf: ABT interpreta la Volkswagen Golf VI

Tuning Golf: ABT interpreta la Volkswagen Golf VI

una elaborazione di "razza", gli stilemi della tradizione del tuning tedesco, adattate alle nuove forme e all'innovazione della sesta serie della Volkswagen Golf

da in ABT, Tuning, Volkswagen, Volkswagen Golf
Ultimo aggiornamento:

    Un successo commerciale come quello della Volkswagen Golf non poteva non tradursi in un bestseller anche nel mercato del tuning. Fin dalla prima versione del 1974 la Golf è sempre stata declinata in infinite varianti speciali, adottando kit estetici e preparazioni meccaniche anche estreme.

    Alla luce di questa tradizione, anche la neonata sesta serie della Golf sta iniziando a far da base, come una tela bianca, alle ispirazioni e alle fantasie dei principali tuner internazionali.
    Una delle prime elaborazioni ci giunge da ABT, specializzata nell’operare sulle varie gamme dei marchi del gruppo di Wolfsburg.

    il kit Aero può essere migliorato…

    Come una confezione sartoriale, il tuner tedesco ha realizzato un bodykit completo per la Golf MK VI composto da un paraurti frontale che ingloba un’ampia presa d’aria schermata da una griglia in stile racing; il paraurti ospita le sedi per i fari fendinebbia ed è lambito, nella parte inferiore da un lip. Anche la mascherina longitudinale, che collega visivamente i gruppi ottici è frutto di una realizzazione artigianale. il nuovo frontale risulta decisamente più imponente e con una personalità più decisa e con chiari riferimenti all’automobilismo sportivo.

    Al posteriore la modifica non convince pienamente, ABT sicuramente ha realizzato in passato soluzioni più interessanti; l’estrattore d’aria, posto nella parte inferiore del paraurti, sembra un posticcio così come potevano essere curati meglio i doppi terminali di scarico posti ai suoi margini.

    Stilisticamente la trasformazione recupera punti con i grandi cerchi in lega leggera, prodotti su disegno originale dello stesso tuner.

    ….ma prestazioni e handling sono superlative!

    Se il kit estetico non riuscirà a conquistare le folle, certamente il comparto meccanico e l’assetto sapranno incuriosire i palati più difficili. ABT ha preparato apposite soluzioni di potenziamento per ogni motore della gamma; partendo dal 1.4 TSI, che dopo la cura eroga ben 210 cavalli, arriviamo ai 240 cavalli tirati fuori dal 2.0 TSI. Per gli amanti del diesel è prevista una elaborazione che regala 30 cavalli, per un totale di 170, al 2.0 TDI, che sfrutta l’iniezione di potenza per rivelarsi estremamente agile e scattante.

    L’assetto è una vera squisitezza tecnica, ammortizzatori speciali e molle coil-over di produzione ABT, abbinati ad un impianto frenante sportivo garantiscono una sicura e precisa tenuta di strada e un handling perfetto.

    La Golf VI ABT è un classico esempio di come la tradizione tedesca per il tuning è riuscita ad evolversi interpretando le tecnologiche automobili di nuova generazione.

    Foto tratte da www.tuningnews.net

    467

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABTTuningVolkswagenVolkswagen Golf

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI