Tutela legale assicurazione auto: come funziona, conviene e cosa copre

Le coperture supplementari alla RCA vedono la tutela legale assicurazione auto trovare nuova importanza, soprattutto alla luce dell'introduzione del reato di omicidio stradale

da , il

    Tutela legale assicurazione auto: come funziona, conviene e cosa copre

    Guadagna una nuova importanza, la tutela legale assicurazione auto alla luce dei provvedimenti legislativi in materia di omicidio stradale e lesioni personali? Può essere una delle fattispecie nelle quali è utile arricchire la propria polizza assicurativa di una copertura extra. In estrema sintesi, la tutela legale è una copertura assicurativa specifica, che copre tutte le spese collegate a procedimenti giudiziali ed extragiudiziali, quindi dai compensi del legale, a quelli del perito eventualmente incaricato, fino, ovviamente, al rimborso delle spese relative alla lite.

    In termini più semplici, la tutela legale assicurazione auto opera in qualsiasi fattispecie nella quale sorgono contenziosi legali relativi alla circolazione su strada o l’utilizzo del veicolo. Cosa copre la tutela legale assicurazione auto? Oltre al caso limite di un processo penale, interviene anche nelle controversie con fornitori di servizi, quale può essere il caso di una riparazione del veicolo a seguito della quale emergano dei problemi e si voglia aprire un contenzioso con chi ha effettuato l’intervento.

    L’elencazione delle coperture garantite è ampia e varia a seconda della formula scelta, considerate le diverse proposte delle compagnie assicuratrici. Si può optare per una tutela legale “soft”, con massimali bassi, un numero superiore di esclusioni e, conseguentemente, un costo della tutela legale inferiore, oppure, si può optare per pacchetti “tutto incluso” che, a fronte di un costo maggiore, ampliano il raggio di copertura e innalzano il massimale, ovvero, la soglia massima di copertura da parte dell’assicurazione.

    Tutela legale assicurazione auto, cosa copre

    A seconda della polizza e delle esclusioni specifiche, in generale la tutela legale copre la difesa penale colposa in un procedimento giudiziario, anche dolosa in taluni casi, a patto che intervenga una sentenza passata in giudicato di assoluzione. Copre la richiesta di risarcimento danni subiti non solo in auto ma anche con altri mezzi e perfino a piedi. La polizza può attivarsi sul mezzo o sulla patente, nel primo caso la tutela legale è riconosciuta al proprietario del veicolo, al locatario, al conducente autorizzato e ai soggetti trasportati a bordo. Una polizza attivata sulla patente, invece, segue la persona, per cui la tutela legale opera in caso di incidente in auto, su altri mezzi per i quali non è obbligatoria la copertura assicurativa (in bici, ad esempio), a piedi, se passeggeri di altri mezzi, anche quelli pubblici, in caso di incidente.

    L’interrogativo più naturale che può sorgere è: la tutela legale assicurazione auto, serve? E la risposta non può che essere soggettiva. E’ una valutazione dei rischi potenziali che si è disposti a correre. Il costo di una tutela legale assicurazione auto varia a seconda delle garanzie offerte, delle clausole, dei massimali. Il panorama è talmente ampio che dovrebbero ritagliarsi tanti profili, anzitutto di propensione al rischio, prima di sancire l’assoluta utilità o meno della polizza. E’ un investimento, che produce il proprio rendimento in un momento indefinito. Va da sé che, su base puramente statistica, quanti percorrono molti chilometri potranno incorrere con maggior probabilità nell’”evento”, l’incidente, l’infrazione, il contenzioso che richiede l’assistenza legale.

    Conviene attivare la tutela legale sull’assicurazione auto? Non c’è un giusto o sbagliato, di certo offre uno strumento in più per sentirsi liberi di adire le vie legali nell’eventualità in cui sorgano contenziosi tra privati. Il caso limite è nella tutela legale penale per omicidio stradale o in caso di incidente stradale.

    Polizza tutela legale, esclusioni

    Una buona polizza di tutela legale è quella che riduce al minimo le esclusioni, ovvero, i casi di non operatività della copertura assicurativa. Si tratta di clausole che variano tra le compagnie assicurative, le più frequenti possono essere l’esclusione in caso di guida in stato di ebbrezza o sostanze stupefacenti, la guida con patente sospesa o con un veicolo privo di revisione. Eppure, le coperture più complete assicurano una tutela legale anche in questi casi. Esistono anche clausole a vantaggio dell’assicurato, ad esempio la rinuncia esplicita alla rivalsa da parte dell’assicurazione sull’assicurato.

    Del tutto diverse dalle esclusioni sono la franchigia e i massimali, ovvero, i limiti al di sotto e al di sopra dei quali la copertura assicurativa non interviene. Fino al raggiungimento della franchigia, l’assicurato dovrà rispondere di tasca propria, oltre il massimale idem.

    Tutela legale assicurazione, scelta avvocato

    La tutela legale dell’assicurazione ruota tutta intorno all’assistenza di un avvocato e la sua scelta, giacché sarà colui il quale dovrà fare gli interessi dell’assicurato. Per individuare la migliore assicurazione tutela legale si può, ad esempio, far riferimento alla possibilità offerta a chi sottoscrive la polizza di scegliere il proprio avvocato di fiducia senza dover ricorrere a legali convenzionati con la compagnia assicuratrice.

    In conclusione torniamo su cosa copre e come funziona la tutela legale assicurazione auto. Anzitutto la compagnia assicuratrice va messa immediatamente a conoscenza della necessità di utilizzare i servizi connessi alla polizza e devono essere resi disponibili tutti i documenti necessari per attivare l’assistenza legale. Le coperture più ampie includono le spese legali, quelle delle perizie, operano nella contestazione delle multe e per le opposizioni contro le sanzioni amministrative. Viene riconosciuto il rimborso delle spese sostenute per recuperare i punti persi sulla patente, opera nelle controversie con soggetti che forniscono servizi legati al veicolo. Risponde della richiesta di risarcimento danni durante gli spostamenti, assicura difesa penale in caso di incidente, copre le spese e le competenze del legale, quelle giudiziarie e processuali, le eventuali spese della transazione e in caso di soccombenza, difende nei delitti colposi (omicidio stradale, ad esempio) legati a un incidente stradale, copre le spese e pratiche per il dissequestro di un veicolo.

    Maggiori saranno le coperture, più elevato il costo annuo da accompagnare alla classica RCA.