TVR Sagaris, la maestria artigianale inglese che fa centro!

TVR Sagaris, la maestria artigianale inglese che fa centro!
da in Auto nuove
Ultimo aggiornamento:

    Quaranta vetture britanniche della TVR per il mercato europeo, quaranta TVR Sagaris coupè, guida a sinistra, faranno presto la loro apparizione sulle nostre strade grazie ad un’ industria automobilistica dal “ sangue “ britannico con a capo del suo management un russo come Nicolai Smolenski.

    La Sagaris monterà un propulsore di 4.000 cc. capace di 405 Cv. che dovrà muovere una vettura da una tonnellata. Potente ed efficace l’ impianto frenante affidato a quattro freni a disco di dimensioni notevoli. Per quanto concerne le prestazioni, parliamo di un’ accelerazione di 3,7 secondi da 0 a 100 Km/h in grado di far balzare, in 8 secondi, la vettura a 160 orari. Eppure, a dispetto di prestazioni tanto elevate, vuoi anche per il peso della vettura certamente non esagerato, i consumi si assestano nella media di categoria, 10 km. al litro su percorso misto.

    La Sagaris è piacevole nel designer, coniuga l’ aggressività, mai stonata in vetture del genere, alla sportività delle sue forme che scivolano nella dolcezza delle sue fiancate per sbilanciarsi decise in prossimità dei salti geometrici delle bocche d’ aria.

    Questa sinuosità irregolare conferisce alla vettura quella personalissima forma ricercata ed elegante caratteristica della motorizzazione ricercata inglese.

    All’ interno si fa largo uso di pelle nella selleria, poggiatesta inclusi, in contrapposizione all’ utilizzo di questo materiale, l’ alluminio, che occupa l’ intera parte dedicata alla strumentazione,pedaliera compresa. Curata anche la dotazione di bordo con impianto radio CD e, strano ma vero, il navigatore satellitare che ci si aspettava di serie, in Sagaris è un optional a pagamento. Impianto di climatizzazione, cerchi da 18 pollici disponibili, a scelta in due colori, fari allo xenon, completano la non ricchissima, per la verità, dotazione della Sagaris.

    I prezzi non superano i 95.000 euro. Certo non son pochi, ma dalla parte della Sagaris diciamo che è tanta la laboriosità affidata ai mastri artigiani inglesi che definire quest’ auto una vettura quasi interamente fatta a mano, non sarebbe neanche ardito pensarlo. Atteso ciò, il prezzo della Sagaris è abbondantemente in linea col mercato.

    331

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuove
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI