Salone di Parigi 2016

Utilitarie in commercio: tutti i modelli [FOTO]

Utilitarie in commercio: tutti i modelli [FOTO]
da in Auto 2012, Auto Neopatentati, Auto nuove, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    nuova ford fiesta 2013 utilitarie 2012

    Il segmento delle utilitarie è quello che generalmente riscuote, come vediamo ogni mese dai dati di mercato del nuovo, il maggior successo. Relativamente a queste vetture, vi stileremo ora tutti i modelli presenti ad oggi in listino con qualche descrizione tecnica. Primeggia su tutte ogni mese la Fiat Punto 2012 e via via poi a seguire tutte le sue rivali come la Ford Fiesta, Lancia Ypsilon, la nuova Peugeot 208, Toyota Yaris, Volkswagen Polo e così dicendo.
    Non è un caso se sono proprio queste le vetture più vendute nel mercato interno poiché hanno generalmente un ottimo rapporto qualità e prezzo, buone abitabilità, consumi contenuti complici di motorizzazioni dai bassi impatti ambientali. Sono anche le piccole famiglie ultimamente a scegliere queste vetture visto il periodo di crisi che l’Italia sta passando.
    Motorizzazioni dai bassi consumi sì, ma consideriamo che le case automobilistice puntato anche a equipaggiare le proprie vetture di propulsori con doppia alimentazione come il benzina-Gpl o benzina-metano certi quindi di minori costi di gestione e ovviamente consumi inferiori pur non destando problemi nelle lunghe tratte.

    Abarth Punto Evo

    Considerare la Punto Evo nella declinazione Abarth come utilitaria non è certo una cosa “normale” vedendo le auto che descriveremo nel seguito dell’articolo ma non esiste il segmento delle sportive e non ci permettiamo di considerare la Punto Evo come una coupé magari. Quindi, Fiat o Abarth che sia, la Punto Evo è un’utilitaria a tutti gli effetti. E’ una sportiva veloce ma non “estrema”, con quattro comodi posti e una ricca dotazione di serie. Una la motorizzazione in listino: il 1.4 16V T-Jet MultiAir da 163 cavalli o, se la si sceglie in allestimento SuperSport la cavalleria arriva a 179 di massima. Prezzi da 19.600 Euro fino ai 21.900 Euro.

    Alfa-Romeo MiTo

    Da alcuni l’Alfa Romeo MiTo è considerata una coupé, dal altri l’utilitaria della Casa del Biscione. Si tratta di una piccola tre porte con la meccanica derivata dalla Fiat Grande Punto ma è senza dubbio un’Alfa nell’aspetto, nei particolari e ancor meglio negli interni che emanano sportività a prima vista: l’emblema di Alfa Romeo. Il bagagliaio non è piccolo ma è scomodo all’accesso. Le motorizzazioni sono i 1.4 a benzina con potenze di 69, 79, 105, 135 e 170 cavalli per la Quadrifoglio Verde. I diesel invece sono i 1.3 JTDm da 84 e 95 cavalli ed il 1.6 da 120 cavalli. Spazio anche alla motorizzazione a Gpl: il 1.4 Turbo da 120 cavalli. Prezzi a partire da 14.730 Euro fino ai 21.830 Euro.

    Audi A1

    L’Audi A1 entrata nel mercato nel 2010 è un’auto pensata principalmente per i giovani con una linea ricercata, aggressiva e al contempo filante e sportiva. Internamente lo stile Audi non può certo mancare, c’è tutta la raffinatezza nei particolari ma il lunotto che imita quello delle coupé ne va in svantaggio della visibilità posteriore e l’abitabilità degli occupanti nel divano. Due i motori a benzina: un 1.2 TFSI da 86 cavalli e un 1.4 TFSI con potenze di 122 e 185 cavalli, quest’ultima solamente con cambio robotizzato a doppia frizione a sette marce. I diesel invece sono i 1.6 TDI da 90 e 105 cavalli ed un 2.0 TDI da 143 cavalli di potenza. Prezzi da 17.300 Euro per la 1.2 a benzina e da 19.300 Euro per la 1.6 diesel.

    Audi A1 Sportback

    Un anno dopo al debutto della versione a tre porte arriva quella a cinque porte, con una maggiore accessibilità all’interno, un’omologazione che ora prevede anche i cinque posti ma senza una minima variazione della lunghezza: rimangono infatti 395 i centimetri. La sua denominazione, come da tradizione Audi è A1 Sportback e riprende precisamente tutte le motorizzazioni della variante a tre porte. I prezzi partono dai 17.980 Euro per la 1.2 TFSI Attraction fino ai 27.630 Euro della 1.4 TFSI Ambition con cambio S Tronic, i diesel invece partono dai 19.980 Euro per la 1.6 TDI Attraction fino ai 24.780 Euro della 2.0 TDI Ambition.

    Chevrolet Aveo

    Rispetto alla precedente generazione la Chevrolet Aveo non ha nulla a che vedere. E’ stata interamente ridisegnata infatti, specialmente nel frontale ora molto più spigoloso, aggressivo e quindi con una nota di aggressività in perfetto stile con gli altri modelli del marchio americano. Rispetto alla vecchia generazione, ancora, questa è più spaziosa internamente e con qualche centimetro in più esternamente: 404 sono i centimetri di lunghezza, 174 di altezza e 152 di larghezza. I motori sono i 1.2 a benzina da 69 e 86 cavalli ed un 1.4 da 101 cavalli disponibile solo con cambio automatico. I diesel invece sono i 1.3 D da 75 o 95 cavalli ed un solo motore a doppia alimentazione benzina-Gpl: il 1.4 da 86 cavalli. Prezzi da 10.405 Euro fino ai 15.430 Euro.

    Citroen C3

    Il nuovo modello della Citroen C3 che non ha nulla a che vedere con la vettura che ne lascia il posto, riprende forse da quella il design rotondeggiante ma cambia completamente aspetto nel design. Questa ha linee più sobrie, coinvolgenti, adatte anche alle piccole famiglie che magari scelgono una vettura di questa categoria giocandosela bene con le proprie agguerrite rivali. E’ molto competitiva nel mercato forse complice di motorizzazioni dai bassi consumi e dai prezzi in ottimo rapporto con la qualità che offre: tre i benzina, due i diesel e pure altrettanti due i Gpl. Prezzi a partire dai 12.350 Euro fino ai 18.000 Euro optional esclusi.

    Citroen DS3

    La Citroen DS3 è un’auto molto particolare nel suo aspetto, particolare, unico ed inconfondibile. E’ nata nel 2009 ma non ha avuto quel successo che gli ingegneri del marchio si aspettavano, almeno in Italia. Le dimensioni sono di 395 centimetri di lunghezza, 171 di altezza e 146 di larghezza. I motori sono i 1.2 VTi da 82 cavalli, i 1.4 VTi da 95 e i 1.6 da 120 e 156 cavalli di potenza massima per quanto riguarda i benzina. I diesel invece sono i 1.4 da 68 cavalli e i 1.6 da 92 o 114 cavalli. Da poco in listino anche la versione a Gpl equipaggiata di un 1.4 VTi da 91 cavalli. Prezzi a partire da 15.300 Euro fino ad un massimo di 25.800 Euro. A disposizione del cliente anche una versione esclusiva: la Just Black con vernice nera opaca.

    Dacia Sandero

    La nuova Dacia Sandero 2013 presenta ora fanali più squadrati e moderni. Anche la fiancata è stata resa più dinamica e c’è una stretta parentela con la Logan visibile nel design degli esterni. Rimane comunque ottimo il rapporto qualità prezzo, la dotazione comprende pure il sistema multimediale con schermo touch screen, il cruise control e i sensori di parcheggio posteriori. Per quanto riguarda i motori a benzina, saranno disponibili sia il nuovo TCe 0,9 litri da 90 cavalli con un prezzo a partire da 10.050 euro che il 1.2 16V da 75 cavalli con un prezzo di 7.900 Euro. Sul fronte del diesel, spazio al 1.5 dCi da 75 o 90 cavalli e parte dai 9.650 Euro. Prevista anche una versione Gpl da 8.900 Euro abbinata al 1.2 benzina da 75 cavalli.

    Dacia Sandero Stepway

    La Sandero Stepway si differenzia dalla Sandero precedentemente descritta per le sospensioni rialzate e le protezioni sottoscocca, sia davanti che dietro. Le motorizzazioni sono il 1.5 dCi da 90 cavalli, il 1.6 a benzina da 84 cavalli ed un Gpl: si tratta dello stesso 1.6 da 84 cavalli; tutte queste motorizzazioni sono competitive nel suo segmento per le basse emissioni e per i bassi consumi che determinano. La Sandero Stepway 2013 arriverà in concessionaria all’inizio di gennaio con due livelli di equipaggiamento: quello base, con impianto stereo, lettore mp3, Bluetooth e schermo LCD; e uno accessoriato con navigatore dotato di schermo a 7 pollici, cruise control e sensori di parcheggio. Per quanto riguarda i prezzi, non c’è ancora un listino ufficiale ma si dovrebbe partire dagli 11.000 Euro.

    Daihatsu Charade

    La Daihatsu Charade è la copia perfetta della precedente generazione di Toyota Yaris: il suo rimarchiamento insomma. Non ha nulla di nuovo. Il debutto in Italia l’ha fatto nel 2011 ma non ha mai avuto un decollo nelle vendite come invece l’ha avuto Yaris, forse complice il fatto che trattasi di Daihatsu. Questa è disponibile solamente con carrozzeria a cinque porte quindi con un’ottima abitabilità e accessibilità a bordo. Attualmente la motorizzazione in listino è una: il 1.3 a benzina da 101 cavalli in un unico allestimento, il B You. Disponibile anche con cambio automatico (robotizzato a sei marce MMT). Prezzi a partire da 13.600 Euro, altrimenti 14.250 Euro se la si sceglie con cambio appunto MMT.

    Fiat Punto

    Rispetto alla Punto Evo, questa cambia soprattutto nel frontale, completamente ridisegnato e che non ripropone più quel “baffo” plasticato che non era da tutti piacevole da vedere. Nuove anche le colorazioni in listino e nuovi anche gli interni. E’ ben fatta e spaziosa per le piccole famiglie. Non se la gioca bene invece il bagagliaio e la sua capacità di carico. La guida è facile, leggera e sicura appunto per un buon approcio con le città: il suo habitat. I motori in listino sono il 0.9 TwinAir da 84 cavalli, il 1.2 da 69 cavalli ed il 1.4 da 77, 105 e 135 cavalli per quanto riguarda i benzina. I diesel invece sono tutti 1.3 di cilindrata con potenze di 75, 84 o 95 cavalli. A disposizione pure un motore a Gpl: il 1.4 EasyPower da 77 cavalli o ancora uno a metano: il 1.4 Natual Power da 69 cavalli. I prezzi per la Punto partono dagli 11.650 Euro fino ad un massimo di 19.650 Euro.

    Ford Fiesta

    La Ford Fiesta con il nuovo frontale completamente ridisegnato e ora in stile un po’ Aston Martin, se vogliamo, arriverà subito all’inizio del prossimo anno senza scostarsi nei prezzi rispetto al modello che c’è ora attualmente in lisitno. Continua ad avere una linea sportiva ed una forte personalità. L’abitacolo è spazioso e innovativo. I motori a benzina saranno il 1.0 da 80 cavalli, il 1.2 da 60 cavalli ed il 1.6 da 105 cavalli. Disponibile pure un motore a Gpl: si tratta di un 1.4 con una potenza di 92 cavalli. Infine, due le motorizzazioni alimentate a gasolio: il 1.5 TDCi da 75 cavalli di potenza massima ed un 1.6 TDCi da 95 cavalli. I prezzi non subiranno aumenti rispetto alla versione attuale quindi si parla di un minimo di 11.750 Euro fino ad un massimo di 16.250 Euro.

    Hyundai i20

    La Hyundai i20 è stata rivista nel frontale ed altri dettagli estetici nel maggio del 2012 e quindi ha ora un aspetto più incisivo con linee gradevoli. L’abitacolo è spazioso, ma comunque rifinito con plastiche un po’ povere e poco attraenti. Il suo habitat è la città e da buona utilitaria quale è se la gioca bene nel confronto con le proprie rivali. I motori sono parchi nei consumi, si tratta di due benzina: un 1.2 da 85 cavalli ed un 1.4 da 100 cavalli. I diesel invece sono i 1.1 CRDi da 75 cavalli e i 1,4 CRDi da 90 cavalli di potenza. In listino anche un Gpl: un 1.2 Blue Drive da 85 cavalli di massima. Prezzi a partire da 11.250 Euro fino ad un massimo di 16.050 Euro.

    Kia Rio

    La Kia Rio è un’utilitaria di origine coreana che sta facendo bene sotto il punto di vista dei dati di mercato. Il suo esordio l’ha fatto nel 2011 con un design che si scosta del tutto da quello della precedente versione: linee più squadrate, decise e a tratti pure sportiveggianti. La capacità del bagagliaio è di 288 litri che diventano 923 a sedili reclinati. Il motore a benzina è uno solo: si tratta di un 1.2 con una potenza di 85 cavalli, due invece i diesel: i 1.1 con una potenza di 75 cavalli ed un 1.4 da 90 cavalli. I prezzi partono dagli 11.250 Euro fino ad un massimo di 16.470 Euro. Disponibile a cinque o tre porte.

    Lancia Ypsilon Unyca

    L’esordio con questa linea filante, chic ed elegante al contempo l’ha fatto nel 2003. Un rinnovamento stilistico l’ha avuto nel settembre del 2006 fino a che la Lancia Ypsilon non ha esordito con il nuovo modello che vi descriveremo poi. Questa ha cambiato denominazione appunto per lasciare spazio all’altra chiamandosi Ypsilon Unyca come infatti unico è l’allestimento, unico è il motore a benzina (un 1.2 da 69 cavalli, unico è il diesel (1.3 Multijet da 75 cavalli) ed unico è il Gpl (1.4 Ecochic da 77 cavalli). I prezzi rispettivamente sono di 12.810 Euro e 14.830 Euro sia per la diesel che per la Gpl.

    Lancia Ypsilon

    La Lancia Ypsilon “di oggi” invece è tutta nuova, completamente nuova e con una carrozzeria disponibile ora solamente nella configurazione a cinque porte. La linea è tondeggiante, ricercata e non più solamente da un pubblico femminile. Il cofano, per scostarsi un po’ è piatto e a livello vendite, questa nuova Ypsilon sta facendo davvero bene. Ampia la gamma motori: si parte dal 0.9 TwinAir da 86 cavalli e il 1.2 da 69 cavalli per i benzina, il 1.3 Multijet da 95 cavalli e anche un 1.2 Ecochic (Gpl) da 67 cavalli.

    I prezzi partono da un minimo di 13.800 Euro fino ad un massimo di 17.400 Euro.

    Mazda 2

    La piccola utilitaria giapponese Mazda 2 ha fatto il suo debutto nel 2007 e ha subìto un ringiovanimento nelle linee nel gennaio del 2011 mostrandosi ora con un frontale più coinvolgente e filante. Le dimensioni sono da vera utilitaria e competitive nel suo segmento: 392 centimetri di lunghezza, 170 di altezza e 148 di larghezza. La capacità del bagagliaio è di 250 litri ma a schienali abbattuti arriva a 787 litri. I motori in listino sono il 1.3 a benzina da 75 o 84 cavalli ed un 1.5 sempre a benzina da 102 cavalli. Uno solo il diesel: un 1.6 CD da 95 cavalli di massima. I prezzi partono dagli 11.950 Euro fino ad un massimo di 17.200 Euro.

    Mini

    La Mini nasce come un progetto che vuole riprendere in tutto le linee del modello che ne ha segnato la storia. Ha una linea inconfondibile ben rifinita sia fuori che dentro. Lo spazio nell’abitacolo non è molto, soprattutto per chi occupa il divanetto posteriore ed il bagagliaio è dei più piccoli nella sua categoria: ha una capacità di 160 litri infatti che diventano 680 a schienali abbattuti. I motori in listino sono i 1.6 a benzina da 75, 98, 122, 184 o 211 cavalli a seconda dell’allestimento scelto: dall’entry-level fino al più sportivo John Cooper Works. Anche i diesel sono dei 1.6 litri con potenze di 90, 111 e 143 cavalli. I prezzi vanno dai 16.150 Euro fino ai 30.850 Euro per la più sportiva.

    Nissan Micra

    La nuova Nissan Micra presente nei listini dal 2010 è cambiata molto rispetto al modello precedente ma non molto nelle dimensioni che sono di 378 centimetri di lunghezza, 167 di altezza e 152 di larghezza. La capacità del bagagliaio è di 265 litri ma a sedili abbattuti arriva ad un massimo di 1132 litri. Piace la nuova Nissan Micra ma stando ai dati di vendita, sembrerebbe un po’ meno rispetto alla precedente generazione pur presentando una linea originale con un’abitacolo più spazioso. Le motorizzazioni sono i 1.2 a benzina con potenze di 80 o 98 cavalli ed un Gpl, il 1.2 Eco da 80 cavalli. I prezzi partono dai 12.360 Euro fino ad un massimo di 16.550 Euro.

    Opel Corsa

    L’Opel Corsa ormai ha i suoi anni, ben sei dalla comparsa in listino con questo design seppur rivisitato nel febbraio del 2011. Nonostante questo ancora riesce a fare molto bene nelle vendite e a sorpassare le concorrenti. Le dimensioni della vettura sono di 400 centimetri di lunghezza, 171 di altezza (174 per la versione a cinque porte) e 149 centimetri di larghezza. Il bagagliaio ha una capacità di carico di 285 litri con una massima di 1050 a sedili abbattuti che sono però 1100 per la versione a cinque porte. Vasta la gamma motori: si parte con i 1.0 da 65 cavalli, i 1.2 da 86 cavalli, i 1.4 da 101 e 120 cavalli fino agli sportivi 1.6 da 192 o da ben 211 cavalli per la OPC Nurburgring Edition. Le diesel invece sono equipaggiate del 1.3 da 75 o 95 cavalli o dal 1.7 da 131 cavalli. A disposizione anche un Gpl: il 1.2 da 83 cavalli. Prezzi a partire da 10.800 Euro

    Peugeot 206+

    Ormai la Peugeot 206+ ha le ore contate potremo dire. In listino è rimasta una sola motorizzazione in un unico allestimento: parliamo della 1.1 di cilindrata da 60 cavalli di potenza con doppia alimentazione benzina-Gpl. Il modello in realtà ha fatto il suo debutto nel 1998 ma è stato rivisitato per continuare ad esserci nei listini appunto come il nuovo frontale vicino al family-feeling Peugeot o ancora il miglioramento degli interni. Il prezzo è di 13.300 Euro optional esclusi che sono le due porte in più a 700 Euro, il clima automatico a 355 Euro e la vernice metallizzata a 455 Euro oltre ad un pacchetto visibilità da 105 Euro.

    Peugeot 208

    La nuova Peugeot 208 è un’utilitaria spaziosa agile nel traffico cittadino e forte di motorizzazioni dai bassi consumi e dai contenuti impatti sull’ambiente. Le forme sono originali tanto all’esterno quanto quelle interne, interni che ben comodamente ospitano cinque persone. I motori sono tre a benzina e due a gasolio. I primi sono i 1.2 VTi da 82 cavalli, i 1.4 VTi da 95 cavalli e i 1.6 da 120 e 156 cavalli. Spazio poi ai diesel che sono i 1.4 da 68 cavalli e i 1.6 con potenze di 92 e 114 cavalli. I prezzi partono dai 12.400 Euro fino ad un massimo di 22.900 Euro.

    Renault Clio

    La Renault Clio ha fatto il suo esordio nel 2005 ed è stata rivisitata dopo quattro anni per far spazio a linee nuove, più giovani e filanti ma comunque senza rimuovere quello stile Renault che ha caratterizzato questa generazione di Clio ormai pronta a lasciare il posto alla nuova serie che ha da poco debuttato nelle concessionarie e che poi vi descriveremo. Probabile che la sua denominazione ritorni essere Clio Storia come successo per la precedente generazione. Sta di fatto che ad oggi quest’utilitaria rimane spaziosa e comunque ben rifinita. In listino ci sono i 1.2 da 75 e 103 cavalli, il 1.6 da 111 e da 128 cavalli oltre ai 2.0 delle sportive RS da 200 cavalli per quanto riguarda i benzina. Per i diesel invece ci sono i 1.5 dCi da 75 o 88 cavalli oltre ai motori a Gpl equipaggiati del 1.2 da 75 cavalli di potenza massima. I prezzi partono dai 13.000 Euro fino ai 25.900 Euro.

    Renault Nuova Clio

    Questa nuova utilitaria spicca sulle altre per le forme decisamente sportive che, a prima vista, sembra pure una tre porte se non si fa attenzione alle maniglie “dissimulate” nei montanti della portiera. Il comfort di marcia è buono ma in curva c’è la soddisfazione di una vettura che ha una buona tenuta ed è al contempo molto stabile. Buona la precisione dello sterzo. Attualmente in listino ci sono due benzina: un 1.0 TCe da 90 cavalli ed un 1.2 da 73. Uno il diesel, si tratta di un 1.5 dCi con potenze di 75 o 90 cavalli. I prezzi partono dai 13.500 Euro fino ad un massimo di 17.500 Euro ovviamente optional esclusi.

    Seat Ibiza

    Come potrete vedere dalla galleria fotografica che vi riportiamo qui sopra, la Seat Ibiza ha subìto una rivisitazione quanto meno nella parte dei gruppi ottici ed in alcune linee estetiche che sono ora state rese ancor più aggressive. Con questo restyling sono stati migliorati anche gli equipaggiamenti di serie dell’Ibiza. I nuovi gruppi ottici sono disponibili ora al cliente sia in versione alogena che in quella, come optional, con tecnologia bi-xeno per i proiettori e a LED per le luci diurne. Il restyling della vettura, inoltre, ha riguardato anche gli interni dove ci sono rivestimenti e finiture di pregio, oltre a più colori e materiali disponibili. La nuova Seat Ibiza 2012 ha una gamma di due motori a benzina (1.2 e 1.4) e due diesel (1.2 e 1.6) oltre al 1.6 alimentato a Gpl con 82 cavalli di potenza. I prezzi partono dai 12.250 Euro.

    Seat Ibiza SportCoupé

    Dopo avervi anticipato il restyling dell’Ibiza, non è ovviamente un caso che anche la Ibiza SportCoupé ne faccia parte. La versione a tre porte sportiva infatti ha un tetto più arcuato con una coda larga e spigolosa e la personalità e molto accentuata. Internamente non si sta male e si gode di buon comfort. Le motorizzazioni sono i 1.2 e 1.4 a benzina con potenze di 60, 69 e 104 cavalli per i primi e 86 o 150 cavalli per i secondi. I diesel invece sono i 1.2 da 75 cavalli o i 1.6 da 90 o 105 cavalli e chiudono i 2.0 da 143 cavalli disponibili solamente per le FR, le sportive insomma. Prezzi a partire da 11.600 Euro.

    Skoda Fabia

    La Skoda Fabia è l’utilitaria ceca che in quattro metri ben se la gioca con il pubblico anche forte di un buon rapporto tra la qualità ed il prezzo che propone. Nasce nel 2007 e viene rivisitata un po’ nelle linee nell’aprile del 2010. Più che sullo stile, la Fabia punta in tutt’altro come ad esempio la buona abitabilità e la buona capacità del bagagliaio che si determina avere una capacità è di 315 litri ma a sedili abbattuti arriva a 1163 litri. Le motorizzazioni in listino sono i 1.2 da 60, 69, 86 e 105 cavalli oltre al 1.4 da 179 cavalli che equipaggia la spotiva RS. I diesel invece sono il 1.2 da 75 cavalli ed i 1.6 da 75, 90 e 105 cavalli di massima. I prezzi partono dai 10.160 Euro fino ai 21.450 Euro per le benzina e dai 12.820 Euro fino ai 19.170 Euro per le diesel.

    Suzuki Swift

    La Suzuki Swift è un’altra utilitaria proveniente dal giappone che si è inserita nel mercato italiano spiccando più per la sua sportività nelle linee che per la sua versatilità. Dopo cinque anni dal debutto è stata rivisitata nel design e nei dettagli interni proponendo anche un listino diverso. Ha una lunghezza maggiorata di 9 centimetri (385 in totale) e sette airbag di serie. I motori sono i 1.2 VVT da 94 cavalli disponibili anche con trazione integrale e un 1.6 VVT da 136 per la versione Sport. I diesel invece sono i 1.3 DDiS da 75 cavalli e chiudono i Gpl equipaggiati da un 1.2 VVT da 94 cavalli di potenza. I prezzi partono dagli 11.787 Euro fino a 19.224 Euro.

    Tata Vista

    La Tata Vista è nata nel 2010 colmando il posto lasciato dalla Tata Indica. E’ un’utilitaria a cinque porte adatta specialmente all’uso cittadino. I cinque posti sono comodi e l’accessibilità è competitiva nel segmento. L’indiana propone delle finiture molto economiche ed un bagagliaio dalle dimensioni ridotte: appena 232 i litri disponibili viaggiando nella configurazione a cinque posti. I motori in listino sono il 1.4 a benzina da 75 cavalli, il 1.4 a Gpl da 75 cavalli ed il 1.4 alimentato a metano da 57 cavalli. I prezzi partono dai 9.190 Euro per la benzina, dai 10.810 per la Gpl e dagli 11.660 Euro per la metano.

    Toyota Yaris

    La nuova Toyota Yaris è di soli due centimetri più lunga rispetto al precedente modello e ora la sua lunghezza totale è di 389 centimetri. Per un’idea della precedente versione vi rimandiamo alla descrizione di Daihatsu Charade. Questa non ha nulla a che vedere, è adatta totalmente alla città, è molto più spaziosa e gli interni sono comodi anche per ospitare cinque persone comodamente. I propulsori sono due a benzina: un 1.0 da 69 cavalli ed un 1.3 da 99 cavalli. Uno solo invece il diesel: si tratta di un 1.4 da 90 cavalli. Novità è il fatto che da poco Yaris è disponibile pure con tecnologia ibrida, si tratta di Yaris Hybrid dotata di un 1.5 HSD da 101 cavalli. I prezzi di Yaris partono dagli 11.000 Euro fino ai 19.700 Euro.

    Volkswagen Polo

    La Volkswagen Polo ha fatto il suo ingresso nel mercato con queste forme spigolose e riprese dalla sesta generazione di Golf nel 2009 e sa subito ha conquistato, come tutte le precedenti generazioni, la clientela accapparrandosi, di mese in mese, posti alti nella classifica del segmento cui fa parte. L’abitacolo è ben rifinito e offre spazio a sufficienza anche per quattro adulti. Ad oggi in listino sono due i benzina: un 1.2 da 60 e 69 cavalli ed un 1.4 da 86 e 179 cavalli, quest’ultimo dedicato alla sportiva GTI. I diesel invece sono anch’essi due: i 1.2 TDI da 75 cavalli e i 1.6 TDI da 90. A disposizione anche il 1.6 a Gpl da 82 cavalli. I prezzi partono dai 12.600 Euro fino ad arrivare ai 21.900 Euro.

    Vedi anche su Alla Guida

    Nuove auto 2013

    Nuove auto elettriche 2013

    Nuove auto a metano 2013

    Nuove auto a GPL 2013

    Nuove auto ibride 2013

    Nuove monovolume 2013

    Nuove Citycar 2013

    Nuove Berline 2013

    Nuove Cabrio e Spyder 2013

    Nuove Station Wagon 2013

    Nuove Supercar 2013

    Nuove utilitarie 2013

    Nuove Fiat 2013

    Nuove Mercedes 2013

    Nuove Alfa Romeo 2013

    Nuove BMW 2013

    Nuove Toyota 2013

    Nuove Opel 2013

    Nuove Ford 2013

    Nuove Renault 2013

    Nuove Dacia 2013

    Nuove Audi 2013

    Nuove Citroen 2013

    Nuove Skoda 2013

    Berline in commercio

    Auto ibride in commercio

    Pick Up in commercio

    Monovolume in commercio

    Utilitarie in commercio

    Citycar in commercio

    Auto elettriche in commercio

    SUV in commercio

    5115

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2012Auto NeopatentatiAuto nuoveUtilitarie Ultimo aggiornamento: Lunedì 20/06/2016 18:09

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI