Motor Show Bologna 2016

Vendite Auto: continuano le perdite anche all’estero

Vendite Auto: continuano le perdite anche all’estero

Lo dimostra anche un altro dato importante, in Germania vanno bene solo i marchi di prestigio, Bmw, Audi, Jaguar, Land Rover, va malissimo invece la Fiat che ha chiuso con un -73%; ciò sta a significare solo una cosa, che acquistano auto solo coloro che dalla crisi non sono stati scalfiti in nessun modo, anzi…

da in Immatricolazioni Auto, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Industria-auto-ancora-in-crisi-per-effetto-della-perdita-di-incentivi

    Dobbiamo ammetterlo, il mercato dell’auto, grazie agli incentivi statali è stato sicuramente dopato, tant’è che, passata la cura di supporto che ha visto svettare le vendite di auto verso livelli ragguardevoli, si è assistito al declino lamentato da più parti in fatto di vendite auto. Ma chi credeva che l’effetto fine incentivi riguardasse soltanto l’Italia faceva male i suoi conti, anche altri Paesi europei stanno risentendo le stesse conseguenze in fatto di vendite diminuite sensibilmente una volta passata la cura a base di aiuti governativi.

    Segno evidente che non è possibile basare la riuscita di un’industria, sia pure importante come è quella dell’auto basandosi sull’apporto delle provvidenze governative, semmai dobbiamo ammettere che se il mercato dell’auto ha risentito così pesantemente della perdita di volumi di vendita è perché gli effetti della crisi dell’auto, almeno rimanendo in tale ambito, s’è fatta sentire eccome, ma solo sperando in una ripresa economica in generale e nell’allontanamento dei fenomeni recessivi delle economie in generale è possibile sparare in una ripresa. Il solo fatto, ad esempio, che una economia sicuramente più sana della nostra come è quella tedesca, passato l’effetto incentivi si ritrova a fare i conti con un picco in discesa del volume del venduto di auto con un 26,5% in meno, relativamente al mese di marzo 2010, rispetto ad analogo periodo del 2009, ci dovrà fare riflettere almeno su una cosa importante; la crisi economica in Europa non è affatto risolta.

    Lo dimostra anche un altro dato importante, in Germania vanno bene solo i marchi di prestigio, Bmw, Audi, Jaguar, Land Rover, va malissimo invece la Fiat che ha chiuso con un -73%; ciò sta a significare solo una cosa, che acquistano auto solo coloro che dalla crisi non sono stati scalfiti in nessun modo, anzi…. tutti gli altri che ricorrono ad auto più popolari non le cambiano affatto.


    Volendo tuttavia vedere il famoso bicchiere mezzo pieno, ecco su cosa potersi un tantino rallegrare, ovvero, il versante della produzione che registra un aumento del 27% (a 555.300 veicoli) ottenuto anche grazie al boom delle esportazioni: l’ottimo +51% di marzo, pari a 419.400 unità.

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Immatricolazioni AutoMercato AutoMondo auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI