Vernice auto: carrozziere o fai da te?

Vernice auto: carrozziere o fai da te?

Non sempre è facile scegliere la vernice auto per la prorpia vettura, come e quando applicarla e se sia necessario rivolgersi ad una carrozzeria oppure fare da soli

da in Accessori auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    vernice auto

    La vernice auto rappresenta un’importante scelta da fare in merito alla propria vettura. Non sempre però risulta facile scegliere quale tipo di vernice applicare sull’auto, in che modo applicarla e soprattutto se è per forza necessario rivolgersi ad una carrozzeria specializzata oppure se si può fare anche da soli perchè il risultato non cambia di molto e permette anche eventualmente di risparmiare sulle varie spese di verniciatura che si presentano in quel caso.

    Vernice auto a bagnovernice auto bagno
    La vernice per auto si differenzia in due tipi principali: quella per immersione, di cui fanno parte le vernici liquide applicate per immersione della scocca oppure le applicazioni spray, di cui fanno parte le vernici liquide applicate a spray tramite delle macchine o un aerografo, apparecchio apposito. La vernice a bagno è un tipo di verniciatura industriale delle scocche e prevede l’immersione della scocca in un bagno di fosfatazione nel quale per un processo chimico si creano dei cristalli fosfatici che hanno il compito di favorire il processo di cataforesi successivo. La cataforesi è un processo chimico fisico attarverso il quale, con un passaggio di corrente tra un anodo e un catodo, la vernice diluita in acqua si unisce ai cristalli fosfatici formati in precedenza. Questa vernice ha come principale obiettivo l’anticorrosione, dopo una cottura per circa 40 minuti in un forno a 180 °C la scocca è pronta per la vernice spray.

    Vernice auto a sprayvernice auto spray
    La verniciatura spray, detta anche con aerografo è fatta da varie fasi. La prima fase è detta fondo, primer o aggrappante. Questo può essere trasparente o colorato e serve a preparare la superficie da verniciare. Il primer serve a omogeneizzare la superficie da verniciare rendendola meno ruvida, facilitando in questo modo l’aggrappamento del colore o dello smalto. La seconda fase viene fatta con il colore o con lo smalto che può essere di diversi tipi. Questo viene spruzzato sopra al fondo e solitamente vengono poi date da almeno due mani fino a coprire il colore che si trova sotto, quello originale del pezzo che deve essere verniciato.

    La terza fase è quella del lucido o anche trasparente, questo deve essere spruzzato con ugelli sottili per avere una finitura maggiore, di solito anche in questo caso si passano almeno due mani. In questo tipo di verniciatura bisogna stare attenti alla temperatura e all’umidità dell’ambiente nel quale viene eseguita, perché potrebbero modificare la finitura finale rendendola in questo modo opaca.

    Vernice auto. Cosa conviene fare?vernice auto fai da te carrozzeria
    Certamente andare da un carrozziere offre dei notevoli vantaggi alla colorazione della carrozzeria della propria vettura, il processo in questo caso viene svolto da personale competente e specializzato, in grado di garantire la durata del colore e nessun rischio o problema che possa compromettere l’auto e la sua estetica. Il prezzo in questo caso è però più alto. Tenendo anche presente che prima di verniciare un’auto bisogna anche sverniciare, ossia togliere il colore che era presente in precedenza. Il fai da te invece garantisce un risparmio sicuro, anche perchè comprando i vari pezzi singolarmente, sia le vernici, che gli atrezzi, il costo è inferiore e inoltre a questo non va aggiunto quello della manodopera. Il limite del fai da te può essere quello della competenza, non sempre improvvisandosi si possono ottenere i risultati voluti e in alcuni casi, se non si presta la dovuta attenzione, si possono anche peggiorare le cose. Nell’attesa che arrivino novità nel settore.

    703

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori autoMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI