Video: tuning Dodge Challenger by Mopar 2010

La Mopar modifica l'allestimento della carrozzeria, degli interni e del motore della Dodge Challenger, costruento un numero limitato di vetture

da , il

    La Dodge ritrova un rigurgito di giovinezza e vede allestire una delle sue auto sportive, piene di muscoli e rombi di motore, da un tuner conosciuto per i suoi veicoli: Mopar. A dire il vero, però, negli ultimi venti anni, questa è diventata una vera e propria azienda di allestimento di autovetture sportive. Il nome stesso, creato come abbreviazione di Motor Parts, era la divisione autorizzata di Chrysler per i pezzi di ricambio. Nel corso degli anni, tuttavia, la costola della casa madre si è affrancata, fino a diventare una casa di trasformazioni, dedicata ai modelli americani di Dodge, Plymouth, Jeep.

    Giungendo ai nostri giorni, gli ingegneri della Mopar hanno allestito uno dei modelli che più piacciono alla clientela americana di questo segmento, vale a dire la Dodge Challenger. L’intervento della Mopar non ha fatto altro che allestire una vettura che fosse prodotta in pochi esemplari, in numero di 500, utili per entrare in produzione e classificarla come auto da segmento medio a tutti gli effetti. Questa edizione limitata della Challenger, in particolare, si distingue per la trasformazione apportata al gruppo motore, dove il V8 da 5,7 litri HEMI riesce a sprigionare una potenza di 396 cavalli.

    Mopar riesce a donare diversi cavalli in più rispetto alla versione ufficiale della casa d’auto Dodge, allestendo una muscle-car ammirata dagli appassionati del settore. La vettura americana segue i designer di Mopar e vede applicarsi un nuovo cofano motore, dove si notano subito delle prese d’aria maggiorate, per dimensione, e migliorate per disegno. Lo stesso impianto di aspirazione, che ne segue il tragitto interno, ne risulta riprogettato per fare respirare bene il propulsore della Challenger.

    Per quanto riguarda, invece, l’esterno, i designer della Mopar hanno distribuito un po’ di cromature in giro per la vettura, donandole quel tocco di sportività che tutti vorrebbero. La potenza del motore, poi, ha fatto decidere per un migliore assetto dell’auto, che possiede adesso degli ammortizzatori autolivellanti, una barra antirollio e dei freni maggiorati, per una maggiore sicurezza degli spazi di arresto del veicolo. Mopar ha chiamato il kit Super Track Pack che, in aggiunta, possiede un’opzione per disattivare l’ESP.