Villa D’Este 2014: Maserati sugli scudi al Concorso d’eleganza [FOTO]

Riapre i battenti il Concorso di Bellezza Villa D'Este 2014, dedicato come sempre al mondo delle auto e delle moto

da , il

    Maserati Alfieri Concept al Salone di Ginevra 2014

    Torna nuovamente alla ribalta il Concorso d’Eleganza Villa D’Este, manifestazione giunta all’ottantacinquesima edizione. La rassegna, dedicata ad auto e moto, mira ancora una volta a coniugare il passato ed il presente del settore automotive, senza però disdegnare un focus sul futuro. La cornice del Concorso d’Eleganza è quella dei giardini del Grand Hotel Villa d’Este e di Villa Erba a Cernobbio e sarà qui che costruttori e pubblico si riuniranno dal 23 al 25 maggio sotto l’egida dal marchio Bmw. Durante la rassegna, in ossequio al nome, verrà assegnato il titolo di “veicolo più bello” nell’ambito del “Concorso d’Eleganza Design Award“. Previsti dei momenti di intrattenimento, visto che durante l’evento verrà proiettato il remake de “Il Grande Gatsby”, con conseguente assegnazione di riconoscimenti per i veicoli d’epoca.

    Expo auto

    Previsto, come sempre, un parterre de rois. Ampio risalto verrà conferito alla Maserati, che proprio quest’anno festeggia il centesimo anniversario dalla nascita. Per l’occasione lo storico marchio verrà celebrato con una speciale classifica, nell’ambito del concorso, definita “Classe G” e denominata “Maserati-The First Century“. La retrospettiva verrà inoltre arricchita dalla presenza di alcuni modelli pregevoli della casa modenese quali la Maserati 450 S (1956), l’ultimo esemplare rimasto della Maserati V4 Zagato (1929) e la Maserati Alfieri, concept avveniristico presentato durante il Salone di Ginevra 2014. Completa il quadro la Maserati T4 Regolarità, una delle moto più interessanti tra i quindi modelli realizzati in passato dal “Tridente”. Per quanto riguarda il comparto auto va inoltre segnalato l’evento collaterale “Rolls-Royce – 110 Years of Excellence“, dedicato ai centodieci anni del brand d’oltremanica.

    Expo moto

    Sul fronte moto sarà nutrita la rappresentanza di modelli di particolare valore storico provenienti da ogni parte del mondo. Si attendono infatti le prime Honda e Yamaha esportata in Europa e due moto prodotte dal costruttore William Henderson negli Stati Uniti e risalenti agli anni ’20. Da Italia, Germania e Inghilterra perverranno invece cinque esemplari di motociclette che tra il 1929 e il 1937 hanno polverizzato i record di velocità, portando il tachimetro tra 200 e 279 km/h.