Volkswagen al Salone di Detroit 2014: ecco le novità [FOTO]

Dopo aver parlato di Ford, oggi ci dedichiamo a presentare tutte le novità di un altro costruttore

da , il

    Dopo aver parlato di Ford, oggi ci dedichiamo a presentare tutte le novità di un altro costruttore. Stiamo parlando di Volkswagen, la casa tedesca che punta molto negli ultimi anni ad ampliare i margini di vendita nel continente americano, ancora un po’ debole. Al Salone di Detroit 2014 la casa di Wolfsburg si presenta con due anteprime assolute, due concept car, la VW Beetle Dune e la VW Passat Bluemotion Concept. Oltre a queste novità, svelate per la prima volta al pubblico, possiamo trovare altre due anteprime, ovvero le varianti per gli USA di Volkswagen Golf R e dell’elettrica e-Golf.

    Volkswagen Beetle Dune

    Al Salone di Detroit 2014 Volkswagen arriva con una novità che potrebbe trasformarsi in prodotto di serie nel giro di un paio d’anni: si tratta della Volkswagen Beetle Dune concept, variante all terrain del Maggiolino. Le modifiche apportate al modello originale sono numerose, a partire dall’altezza da terra, cresciuta di 50 millimetri.

    Logicamente anche il design è stato vittima di alcune variazioni ed ora può sfoggiare un look da Dakar. Non è solo più alta ma anche notevolmente più larga la Dune concept, con 55 millimetri extra, sottolineati dagli enormi passaruota che ospitano cerchi da 19 pollici. Il motore? E’ il 2.0 litri TSI da 210 cavalli.

    Volkswagen Passat BlueMotion Concept

    Volkswagen Passat BlueMotion Concept fa il suo debutto ufficiale al Salone di Detroit 2014. Al di là dello stile, che è quello di sempre, la novità è l’innovativo propulsore 1.4 litri di cilindrata in tecnologia TSI, quindi un benzina, che farà affidamento alla tecnica del BlueMotion per consumare meno ed abbattere le emissioni di anidride carbonica. Il motore fa affidamento sull’innovativo sistema Active Cylinder Management (ACT), che permette un consumo di soli 5,6 litri ogni 100 chilometri percorsi, una media di 17,9 chilometri con un litro di carburante.

    Volkswagen e-Golf

    La propulsione della Volkswagen e-Golf è affidata ad un motore elettrico capace di sviluppare una potenza massima di 115 cavalli ed una coppia motrice di 270 Nm con prestazioni che vedono uno scatto da 0 a 100 km/h in 10,4 secondi; la velocità massima, invece, è limitata elettronicamente a 140 km/h. L’unità elettrica è alimentata da un pacco batterie agli ioni di litio da 24,4 kWh, posto sotto al divanetto posteriore, in modo da non andare ad intaccare l’abitabilità interna. L’autonomia è di 190 km, mentre sono necessarie dalle 5 alle 7 ore per ricaricare completamente le batterie ad una presa di corrente standard, ma volendo è anche offerto un sistema di caricamento rapido che sfrutta la corrente trifase e che richiede mezz’ora per una ricarica al 80%. L’aggravio di peso rispetto ad una normale Golf con motore termico è di 250 kg. Tre le modalità di guida: Normal, Eco e Range.

    Volkswagen Golf R

    La media tira fuori i muscoli: la Volkswagen Golf R è la più cattiva e sportiva Golf di sempre. Parlando di prestazioni, la Volkswagen Golf 7 R 2014 è equipaggiata ancora una volta con il 2.0 litri quattro cilindri turbo benzina, aggiornato fino a toccare quota 300 cavalli. Lo stesso propulsore montato sulla nuova Audi S3. La coppia motrice, invece, raggiunge i 380 Nm. Le prestazioni sono ancora più elevate rispetto al precedente modello: l’accelerazione da 0 a 100 km/h è bruciata in soli 4,9 secondi (5,1 secondi quella manuale), mentre la velocità massima è limitata dall’elettronica a 250 km/h. C’è ancora una volta la trazione integrale 4×4 4Motion, mentre è anche possibile scegliere tra il cambio manuale a sei marce ed il doppia frizione DSG.