Volkswagen eco Up!: in arrivo la citycar a metano [FOTO]

da , il

    E ancora una volta, dopo l’introduzione in listino del nuovo allestimento Move Up!, la piccola citycar tedesca è al centro di una novità interessante. Si tratta dell’entrata di una nuova motorizzazione, quella alimentata a metano! E’ proprio con la Up! che Volkswagen vuole conquistare una nicchia ancor più ampia di clientela e ora lo fa con una vettura che, oltre ad offrire versatilità, maneggevolezza, abitabilità, comfort e gradevolezza degli interni e degli esterni, ora è disponibile anche all’economicità con una motorizzazione dalle basse emissioni e dai consumi contenuti che si scosta dalla concorrenza che propone solamente vetture alimentate a Gpl, per risparmiare sul carburante.

    Il suo luogo di presentazione, per quanto riguarda l’Italia, è proprio l’undicesima edizione di H2Roma: quell’evento dedicato alle auto per così dire, amiche dell’ambiente.

    Volkswagen Up! Eco: la novità inattesa

    Quello a cui Volkswagen ha puntato in primis è l’avere in listino una vettura piacevole e con quattro comodi posti con una buona capacità del bagagliaio nonostante le dimensoni appunto da citycar e con una soglia massima di carico che arriva anche ad un metro cubo abbattendo gli schienali posteriori. Ora alla Up! viene integrata quest’alimentazione a gas naturale e il pacchetto BlueMotion Technology sin dalla entry-level, quindi un pacchetto che comprende il sistema intelligente di Start&Stop ed il dispositivo di recupero dell’energia. La nuovissima Up! si pone come punto di riferimento per la riduzione della CO2 grazie ad emissioni di soli 79 g/km. Identico discorso vale per il consumo di carburante che, nel ciclo combinato, è pari ad appena 2,9 kg di metano ogni 100 km.

    Volkswagen Up! Eco: da quando?

    Per la clientela interessata a questa vettura, sarà possibile iniziare le prenotazioni direttamente dal prossimo mese. Nulla ci era anticipato prima d’ora dalla Casa di Wolfsbourg in merito a questa novità per Up!

    Volkswagen Up! Eco: motorizzazione e dati tecnici

    La motorizzazione in questione è il tre cilindri da 1.0 litri tutt’oggi in listino, l’unico, tra l’altro della serie EA211 di nuova concezione, in questo caso opportunamente modificato per l’alimentazione a gas naturale. Questo propulsore eroga 68 cavalli di potenza massima contro i 60 o i 75 attualmente disponibili. Per quanto riguarda qualche dato tecnico, vi sveliamo che sarà in grado di sviluppare una coppia massima tra i 3000 e i 4300 giri di 90 Nm, rendendo possibile alla eco up! di passare da 0 a 100 km/h in 15,8 secondi e di raggiungere la velocità massima di 168 km/h. Numeri così interessanti si devono anche all’elevato valore energetico del gas metano: un chilo di gas naturale equivale a circa 1,5 litri di benzina. La vettura, inoltre, sarà disponibile alla clientela solamente con cambio manuale a cinque marce e non con l’ASG: un robotizzato anch’esso a cinque marce.

    Volkswagen Up! Eco: due i serbatoi

    Per il contenimento del metano, gli ingeneri hanno studiato una soluzione che prevede l’adozione di due serbatoi che, complessivamente, contengono fino a 11 kg di gas (72 litri) e sono collocati al di sotto del pianale in corrispondenza dell’asse posteriore.

    Il primo serbatoio è collocato, insieme a un serbatoio di riserva da 10 litri per la benzina, davanti all’asse, il secondo occupa lo spazio normalmente destinato al vano della ruota di scorta. Dato che l’intero sistema per l’alimentazione a metano è stato integrato nella struttura della vettura, la capacità del bagagliaio è rimasta invariata rispetto alle altre versioni della Up!, quindi si parla di 251 litri in modalità quattro posti e 951, per la precisione, a divano abbattuto.

    Volkswagen Up! Eco: la percorrenza massima

    La curiosità di questa vettura è che addirittura con solamente tre euro, stando agli attuali prezzi sul carburante, la Up! eco è capace di percorrere 100 chilometri con una percorrenza massima, a pieni serbatoi, di 550 chilometri.

    Volkswagen Up! Eco: le dimensioni

    Le dimensioni di questa vettura rimarranno comunque le stesse della versione che vediamo circolare attualmente sulle strade quindi 354 centimetri di lunghezza, 164 di larghezza e 148 centimetri di altezza con un passo pari a 242 centimetri.

    Volkswagen Up! Eco: i prezzi

    Il listino prezzi italiano non è ancora dato in maniera ufficiale ma ad oggi noi stiamo a quanto verrà proposta nel mercato tedesco. Lì si parla di una cifra che si scosterà di 2.500-3.000 Euro in più rispetto alla top di gamma (1.0 high up! ASG 3p). Quindi, stando appunto a quanto appena citatovi, si può azzardare una cifra compresa fra i 13 ed i 15 mila euro in Italia, a seconda anche degli allestimenti cui sarà abbinata.

    Volkswagen Up! Eco: la dotazione di serie

    Anche per questa versione alimentata a metano di cui vi stiamo parlando, la dotazione di serie è generosa poiché prevede l’adozione del sistema portatile di navigazione e infotainment “maps & more”, l’Esp, l’Abs con Asr tra gli equipaggiamenti assicurati. Solo a richiesta, invece, è acquistabile la frenata di emergenza City (combinato ad un pacchetto da 225 euro), che scatta fino alla velocità di 30 chilometri all’ora quando la distanza di sicurezza rispetto al veicolo che precede la “piccola” si riduce eccessivamente. Volkswagen Up! è la sola auto del segmento “A” ad offrire questa tecnologia. Al costo di quasi 785 euro si può acquistare anche il luminoso tetto panoramico. Due gli equipaggiamenti offerti: take up! e high up! Vasta la disponibilità di accessori per personalizzare la vettura.

    Volkswagen Up! Eco: la differenza è quella d’obbligo

    Rispetto alle altre Up!, questa ha la differenza, ovvia, che quando si mette in moto il motore, una spia verde indica l’utilizzo del gas naturale Cng. Qualche centimetro più in là, un tradizionale indicatore indica lo stato dei due serbatoi.

    Per limitare a 79 grammi le emissioni di CO2, l’unità è abbinata alla tecnologia BlueMotion per il recupero dell’energia in fase di frenata e rilascio ed il sistema start&stop che bilanciano gli aggravi di peso dei serbatoi. Anche questa up! a doppia alimentazione sorprende e gratifica per la sua silenziosità.