Volkswagen Golf 2,0 T FSI – GTI Pirelli: la sportività firmata

da , il

    Volkswagen Golf 2,0 T FSI – GTI Pirelli: la sportività firmata

    Con poche mosse, la Volkswagen,è riuscita a far divenire più esclusiva la propria Golf, affidando la cura dei particolari, in questo caso, a Pirelli; il risultato è una Volkswagen Golf 2,0 FSI – GTI Pirelli 3 porte.

    La prima caratteristica che coglie lo sguardo, sono i bei cerchi in lega leggera di ben 18 pollici di diametro a cinque razze che danno l?idea della sportività e dell?impegno dell?auto nel mantenere salda la strada, coadiuvata, in questo, anche dai generosi pneumatici, ad altissime prestazioni, chiaramente, Pirelli.

    Il resto lo si apprezza vedendola in azione e, in questo, importante il potente 2,0 litri turbo da 230 cavalli di potenza con cambio manuale, anche se è possibile sceglierla con il noto robottizzato DSG. Il risultato, è una vettura brillante e agile, potente al punto giusto, coadiuvata da un sound cupo e sordo che fa tanto auto, quasi, da competizione ma che, al di là delle apparenze, accelera, da 0 a 100 orari, in meno di 7 secondi e raggiunge, quasi, i 250 km/h di velocità massima, pur restando, in fatto di consumi, nella media per auto similari, visto che con 1 litro riesce a percorrere i 12 chilometri.

    Parliamo di un?auto dotata di un propulsore di 2,0 litri di cilindrata a 4 cilindri con 230 cavalli di potenza a 5.500 giri a trazione anteriore con una buona dotazione di serie, anche in ambito alla sicurezza attiva e passiva, si pensi agli ABS, agli airbag, dislocati nei punti nevralgici della vettura, al controllo di stabilità e di trazione e, ancora, in fatto di dotazioni di serie, al clima automatico, al computer di bordo, alla chiusura centralizzata con telecomando, ai fendinebbia, al potente impianto radio/CD/MP3, al volante in pelle, regolabile in altezza e profondità e alla pelle dei sedili, anche riscaldabili e regolabili elettricamente.

    Interessante notare, negli interni, che la pelle dei sedili, nella parte centrale, riproduce il battistrada degli pneumatici Pirelli P Zero. Belli, dunque gli interni, quasi esclusivi,compresa la strumentazione, in stile classico, mentre, elevata è sempre la qualità dei rivestimenti, assemblati con la nota cura tedesca.

    Vedremo la Golf Pirelli il prossimo mese di gennaio, ad un prezzo di partenza di 30.000 euro, che giunge, quasi, a 32.000 euro, al top degli allestimenti.