Volkswagen Golf Twin Drive: un’ibrida anche per la media tedesca

da , il

    Volkswagen Golf Twin Drive

    Se consideriamo che l?auto ibrida è entrata, quasi, nell?uso comune, la proposta di Volkswagen con la ?sua? Golf Twin Drive potrebbe passare inosservata, ma poiché sull?auto alimentata da un motore diesel ed elettrico insieme si è giunti ad una fase importante di sofisticazione prima di un utilizzo più di massa di questa tecnologia, il lavoro della Casa di Wolfsburg con la Golf, pur non essendo stravolgente, lo è per una vettura come la Golf che si avvicina a questa propulsione un po? in sordina ma con l?idea di imprimere quell?interesse che in Casa Golf è sinonimo di qualità e grande successo.

    Detto ciò chiariamo che sulla Golf verrà montato un propulsore elettrico che si inserisce alle basse andature per lasciare spazio a quello a termico in uso all?aumentare della velocità, ovvio pensare che le emissioni inquinanti e gli stessi consumi si abbassino sensibilmente, così come c?è da segnalare che l?autonomia dell?elettrico è di 50 km per questa vettura ancora realizzata quasi a livello sperimentale in un numero risicato di esemplari, appena 20, dove a caratterizzare la novità sta anche il fatto che parliamo di un motore elettrico abbastanza potente di 82 cavalli che riesce a far raggiungere alla vettura i 120 km/h e, per di più, con tempi di ricarica della batteria agli ioni di litio di appena 4 ore.

    Il motore termico invece è un 2,0 litri di cilindrata TDI in grado di erogare 122 cavalli di potenza che, oltre ad entrare in carica quando finisce l?azione dell?elettrico è anche predisposto in modo da recuperare l?energia frenante altrimenti dissipata inutilmente e preve anche il dispositivo così detto di Start & Stop.

    Eppure la Golf Twin Drive non è altro che un?auto intermedia prima di giungere alla realizzazione dell?auto interamente elettrica che vuole impegnarsi a costruire Volkswagen, fermo il fatto che la tecnologia applicata sulla Twin Drive sarà utile anche sul modello tradizionale della Golf, si pensi al recupero dell?energia e della riduzione drastica delle emissioni inquinanti e non solo, chi non ricorda, ad esempio, il progetto antinquinamento della Casa tedesca con la realizzazione di tre concept car quali la Tuareg ibrida e la Space Up? Insomma tutte realizzazione, sia pure a livello sperimentale che faranno di Volkswagen una delle Case automobilistiche che guarda al futuro del pianeta con la massima attenzione e rispetto.