Volkswagen Golf VI Serie, conto alla rovescia per il suo debutto

Volkswagen Golf VI Serie, conto alla rovescia per il suo debutto
da in Fiat Bravo, Kia Cee'd, Toyota Auris, Volkswagen, Volkswagen Golf
Ultimo aggiornamento:

    Fiat ce lo ricorda con nuova Bravo, altrettanto fa Toyota con Auris e Kia con Cee’d, le vetture appartenenti al segmento C sono quanto mai sofisticate negli ultimi tempi, al punto da non dover invidiare, in fatto di confort, spazio e prestazioni, nulla alle più lussuose berline, col vantaggio che, spesso, le compatte costano meno delle berline stesse e ora è la volta di Volkswagen che, con largo anticipo rispetto al previsto, presenta la sua ultima nata, Golf,giunta alla sua sesta edizione.

    In altri tempi, avremmo salutato il debutto di questa vettura con alle spalle trent’anni di storia, senza indugio alcuno, certi del suo retaggio fatto di allori e successi eclatanti, ma i tempi son cambiati e anche la media di Wolfsburg dovrà fare bene i conti con l’agguerrita concorrenza che le giunge da tutte le parti.

    Tuttavia, come al solito, in Germania hanno le idee ben chiare su quello che sarà il cammino della nuova Golf, al punto che, stretti dall’esigenza di dover ringiovanire la V serie di quest’auto, hanno persino anticipato il lancio della nuova. La VI Serie, però, non sarà un modello rivoluzionario rispetto al passato prossimo di questa vettura, procedendo sulla stessa strada già tracciata dal modello che la precede, anche se, rispetto a quest’ultimo, sono evidenti i segni di un vigoroso restyling esterno quanto interno, mentre quasi invariata resterà la meccanica, fermi quegli aggiornamenti d’uopo, quando ci si presenti con un’altra edizione.

    Come detto in passato, per quanto riguarda il designer, si deve ai designers italiani, l’opera fatta sul look complessivo della vettura, con ovvi benefici sull’estetica della Golf, per il resto, è la concept IROC a fare da apripista nella realizzazione finale della vettura che ha linee nuove senza rinnegare il suo passato intessuto di una forte personalità intrinseca che ne han tributato il successo da 3 decenni.

    Dunque forme più aggressive e sportive al contempo ma sempre moderne e gradevolissime, così come i propulsori, visto che su Golf VI ritroviamo i nuovi motori a benzina TSI ad iniezione diretta contraddistinti dai bassi consumi, dalle basse emissioni inquinanti, da una ridotta rumorosità e da elevati standard prestazionali. Dunque, all’ottimo 1.400 cc.

    da 140 fino a 170 cavalli di potenza, si aggiunge un 2,0 litri da 200 cavalli, senza dimenticare il 1.600 FSI. Da sottolineare la presenza importante del Bi-Fuel, benzina/GPL, cui la Casa tedesca aspetta di vedere il consenso del pubblico, che, visti i prezzi dei carburanti,dovrebbe essere unanime ma fino a quel momento relegato ancora in una fascia poco battuta dai consumatori in generale.

    Chi invece si aspettava novità di rilievo sul fronte dei diesel, forse resterà deluso, trovando anche nella VI Serie le stesse motorizzazioni, sia pure valide, che sono presenti nella V Serie. Dunque, occhio al 1.900 e 2.000 cc. TDI entrambi common-rail, il primo da 105 cavalli di potenza, il secondo da 120,150 e 170 cavalli; per tutti, cambi manuale a 5 o 6 marce oppure automatici.

    Infine i prezzi, pur se non ancora ufficializzati, a fronte di migliorie complessive della vettura, i prezzi rimarranno contratti al massimo, c’è chi addirittura sussurra più bassi rispetto all’attuale versione, staremo a vedere, una cosa è certa ed è che la politica commerciale del gruppo Volkswagen ha tagliato all’osso i costi di gestione e produzione delle proprie vetture in modo da ridurre al massimo i prezzi di vendita, fatto che riguarderà, in primis, proprio la Golf VI Serie,fatto ancor più importante se solo si considera che mentre i preparativi fervono in Germania per stringere l’ultimo bullone, le concorrenti, Fiat, in testa, non dormono per niente e questo, in terra germanica, lo sanno molto, ma molto bene!

    645

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiat BravoKia Cee'dToyota AurisVolkswagenVolkswagen Golf
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI