NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Volkswagen I.D. Concept, al salone di Detroit 2017 il secondo atto

Volkswagen I.D. Concept, al salone di Detroit 2017 il secondo atto

Dopo Parigi, altra proposta elettrica per il marchio: stavolta si ispira al pulmino Bulli

    Volkswagen I.D. Concept, al salone di Detroit 2017 il secondo atto

    Arriva un altro concept, ancora Volkswagen I.D. Concept, al Salone di Detroit 2017. Se lo scorso ottobre, a Parigi, era stata una berlina compatta, potenzialmente una futura Golf elettrica a far la comparsa sullas cena, stavolta si tratta di un minivan, che riporta la mente al Volkswagen Bulli che ha fatto storia. Si crea così una “famiglia I.D. Concept”. Propulsione elettrica e guida autonoma anche per il van, che riprende alcuni dettagli di stile della berlina, come i fari a led piatti sulla carrozzeria, abbinandoli a un’ampia V sul frontale, che prosegue sulle fiancate. Come la cromatura del Volkswagen Bulli.

    Pochi dettagli emergono allo stato attuale. Si sa che sarà un veicolo elettrico dall’elevata autonomia di marcia. I.D. Concept vista a Parigi prometteva oltre 600 km con una singola carica.

    Entrambe nascono sulla piattaforma MEB – Modular Electric Drive Kit, destinata a rappresentare l’ossatura delle future Volkswagen elettriche.
    Interni dalla configurazione flessibile, capaci di variare a seconda dell’utilizzo: volante retrattile al tocco del logo, per lasciar guidare da sé l’auto e dedicarsi ad altre attività. Fa ricorso a laser, telecamere, sensori a ultrasuoni per districarsi nel traffico, interpretare la realtà circostante e arrivare a destinazione.

    Ci aspettiamo un abitacolo modulare, almeno 6 posti, per reinterpretare il Bulli in chiave moderna. La tecnica dice anche di due motori elettrici che realizzano la trazione integrale all’occorrenza, pertanto saranno disposti sui due assi e gestiti a seconda della modalità di guida.

    306

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI