Volkswagen Passat R36, berlina supersportiva

da , il

    Volkswagen Passat R36

    Ne abbiamo già parlato, ma adesso abbiamo tutte le informazioni sulla nuova Volkswagen Passat R36 che ci danno la possibilità di affermare quanto impegnativa ma proficua è stata la corsa della Casa tedesca nella realizzazione di un modello sportivo in un percorso già noto in passato per il costruttore, trasformando vetture tradizionali in bolidi.

    La Passat R36 la vedremo presto in allestimento berlina e Station Wagon con uno strepitoso propulsore da 3,6 litri a 6 cilindri FSI, che non è proprio un’anteprima visto che già lo monta la Tuareg, ma in Passat sarà ancora più potente, visto che i cavalli disponibili, adesso, sono ben 296 .

    Ottimo anche il cambio a 6 marce DSG e la trazione integrale che rendono, oltre che potente, estremamente vivace la vettura.

    Ma la R36 non è solo sportiva nel temperamento, lo è anche nell’aspetto e lo si vede dai grandi montanti anteriori e dai massicci paraurti avvolgenti che proteggono come uno scudo l’intera vettura, stessa cosa per i generosi cerchi in lega leggera da 18 pollici di diametro e dai doppi scarichi gemellati cromati posteriormente.

    A guardarla davanti, la R36, si nota la stretta parentela con la “cugina” Golf R32 e ciò grazie alla calandra simile a questa più piccola vettura, ad accentuare anche la sportività della Passat, provvedono anche un gradevole spoiler posteriore e le barre portapacchi sul tetto.

    Il propulsore concede ed elargisce emozioni non da poco, una velocità massima di 250 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 orari, in meno di 6 secondi, la station wagon impiega 2 centesimi di secondo in più rispetto alla berlina.

    Per completare al meglio il concetto di autovettura sportiva, uno sguardo all’abitacolo fugherebbe ogni dubbio, basti considerare gli allestimenti adottati e il gioco che si è fatto per miscelare al meglio i rivestimenti in tessuto, la pelle dei sedili e i profili in alluminio, compresa la pedaliera e i richiami qua e là che inducono chi la guida ad una condotta briosa e allegra nei limiti e nel rispetto delle norme stradali.

    Vedremo la R36 il prossimo mese di luglio ad un prezzo tutt’altro che economico, da 42 a 43 mila euro, ma c’è chi giura che verrà venduta senza troppe difficoltà pur se in un mercato sicuramente affollato di novità di rilievo.