Volkswagen Polo: altre notizie sulla nuova versione

Volkswagen Polo: altre notizie sulla nuova versione

Eppure considerare bonsai la nuova Volkswagen Polo è sicuramente eccessivo perché la Polo tutto è meno che una vettura piccola, visto che misura quattro metri di lunghezza e fa star bene quattro persone, meno bene, l’eventuale quinto passeggero

da in Anteprima auto, Auto 2009, Volkswagen, Volkswagen Polo
Ultimo aggiornamento:

    Davanti alla nuova Volkswagen Polo il pensiero è uno solo; la somiglianza con la Volkswagen Golf, insomma, una Golf bonsai.

    Eppure considerare bonsai la nuova Volkswagen Polo è sicuramente eccessivo perché la Polo tutto è meno che una vettura piccola, visto che misura quattro metri di lunghezza e fa star bene quattro persone, meno bene, l’eventuale quinto passeggero e per chi si orienta sulla nuova Polo per utilizzarla per lo più in città, i centimetri in meno servono eccome per vivere con minor stress gli spostamenti urbani.

    Restava da capire soltanto, a fronte di una scelta oculata quale poteva essere l’orientamento verso la Polo, a cosa si è disposti a rinunciare rispetto a chi propende per una Golf e quel che è certo è che chi lo fa non rimpiangerà troppo la “ sorellina “ grande anzi… una tale scelta potrebbe essere anche dovuta ad un fatto di gusti soggettivi che poco hanno a che vedere con la voglia di risparmiare soldi in sede di acquisto.

    E proprio parlando di denaro, ricordiamo i prezzi di vendita della Polo che partono da 12.500 euro per il modello 1.200 benzina Trendline tre porte da 60 cavalli di potenza fino ai 14.700 euro del modello turbodiesel.

    Poche rinunce, dunque, basti vedere le prestazioni del 1.400 benzina da 85 cavalli di potenza con cambio a cinque marce manuale che, complice anche il peso contenuto, una tonnellate scarsa, a fronte di tanti cavalli realizza una velocità massima di quasi 180 km/h, un’accelerazione di 12 secondi da 0 a 100 orari e buoni consumi; 17 chilometri con un litro di carburante con basse emissioni di CO2, 139 gr/km.

    E si rinuncia davvero a poco in fatto anche di equipaggiamento; si guardi ai 4 airbag, alla chiusura centralizzata con telecomando, al clima, al sistema di assistenza alla partenza in salita, all’ABS con ESP, ai fendinebbia, ai sedili anteriori regolabili in altezza ed ai quattro alzacristalli elettrici.

    Con qualche optional è anche possibile avere un’impeccabile Polo ben accessoriata, infatti si potrà avere il cambio a sette marce DSG e i cerchi in lega leggera da 15 pollici di diametro, al sofisticato impianto radio/CD/MP3 ed al navigatore satellitare fino ai sensori pioggia e parcheggio, alla vernice metallizzata e al tettuccio apribile.

    E per chi lo vorrà, l’anno prossimo sarà pronta la Volkswagen Polo BlueMotion, una brillante versione che monta un 1.200 TDI commonrail capace di percorrere più di 30 chilometri con un solo litro di gasolio oppure un 1.600 a tre cilindri; tutti previsti con Sistema Start&Stop che insieme a tutto il resto riesce a stupire per la strada che riesce a percorrere con una manciata di euro.

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009VolkswagenVolkswagen Polo Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:19
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI