Volkswagen: si guarda al mercato americano

Si parla di un nuovo stabilimento americano con un investimento enorme in cantiere e della possibilità di esportare anche in America un modello Volkswagen compatto ed una o più vetture medie

da , il

    Volkswagen Phaeton

    Vuol tornare negli Stati Uniti la Volkswagen e lo vuol fare apportando in quel grande Continente enormi novità, con un piano industriale di tutto rispetto.

    Si parla di un nuovo stabilimento americano con un investimento enorme in cantiere e della possibilità di esportare anche in America un modello Volkswagen compatto ed una o più vetture medie. Per la realizzazione di questa vettura compatta la Casa tedesca si avvarrebbe dello stabilimento messicano, mentre per la vettura di media cilindrata ci si rifarebbe al nuovo stabilimento che l?azienda avrebbe in animo di costruire negli States.

    Si tratta di capire cosa si intende per vetture medie in quel mercato, per esempio la Volkswagen Passat non è ritenuta all?altezza per l?America perché considerata tropo piccola per i gusti dei consumatori degli States, mentre la Volkswagen Polo potrebbe riuscire a rispondere a certe esigenze di mobilità di traffico in quel Paese; bene invece è vista l?eventuale esportazione della Volkswagen Tiguan.

    Una risposta la Volkswagen potrebbe darla con la nuova Volkswagen Phaeton che dovrebbe essere capace di risalire la china delle preferenze nel frattempo perse, per questa vettura, in quasi tutto il mondo. Modelli a parte, secondo i vertici della Casa tedesca, si è assistito ad un declino dei modelli Volkswagen in America a causa del cambio euro/dollaro, situazione questa che si potrebbe risolvere costruendo direttamente lì in loco i prodotti che si vorrebbero esportare.