Salone di Parigi 2016

Volkswagen up! GT ed e-Up 2013, prezzi e caratteristiche [FOTO]

Volkswagen up! GT ed e-Up 2013, prezzi e caratteristiche [FOTO]
da in Auto 2013, Auto Elettriche, Auto sportive, City car, Volkswagen, Volkswagen UP
Ultimo aggiornamento:

    Dopo le ultime versioni della Up! debuttate nel mercato quali la High Up!, la Up! a metano e quella con il cambio automatico, è il momento di tornar a parlare della versione sportiva, che ha fatto il suo esordio alla precedente edizione del Salone di Francoforte, e di quella elettrica. La lunghezza rimane quella della “normale” Up! ossia tre metri e cinquantaquattro centimetri di lunghezza con il fregio questa volta di Granturismo.
    La piccola utilitaria che rivaleggia con la Fiat Panda nel mercato delle citycar, farà la sua comparsa appunto sia in veste sportiva che elettrica proprio quest’anno. E’ questo quanto annunciato dai vertici Volkswagen al Salone di Parigi 2012, dove gli occhi di tutti erano sulla Golf 7 e la variante sportiva Golf GTI.
    Cambierà nell’estetica e nei contenuti la up! GT: motore più potente e dettagli sportiveggianti per farsi riconoscere tra tutte le up!. Non riguarderà invece molto l’estetica la differenza che distinguerà la versione ad impatto zero.

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA AGOSTO 2016

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA AGOSTO 2016

    Volkswagen Up! GT

    interni up gt

    L’anteprima sotto forma di concept risale a un anno fa, adesso le prime conferme sulle caratteristiche tecniche, che non prescinderanno dal peso piuma: circa 950 chili. Il motore sarà un tre cilindri turbo da 1 litro di cilindrata turbocompresso, accreditato di 110 cavalli con una coppia massima di 163 Nm, quanto basta per fare lo zero cento in circa 8.5 secondi e toccare i 195 orari e dotato di un cambio manuale a sei marce.
    Se tutti questi dati circa la motorizzazione fossero confermati ufficialmente potremo ben dire che la tedesca in questione dovrà far di tutto per contendersi il titolo di miglior citycar sportiva con l’attuale Renault Twingo RS ed i suoi 133 cavalli.

    Sul piano estetico la Up! GT si riconosce per il frontale con il paraurti aperto e la griglia a nido d’ape là dove la versione tradizionale ospita la fascia in tinta. Novità, le luci diurne a led, posizionate su un profilo nelle prese d’aria laterali, dedicate al raffreddamento dell’impianto frenante.

    Pur mancando molte informazioni circa i dettagli estetici e tecnici, c’è da ritenere che sarà un impianto maggiorato, come i cerchi in lega, da 17 pollici e gommatura da 195 millimetri. Vetri posteriori oscurati, gusci degli specchietti nero lucidi e un doppio terminale di scarico al posteriore completeranno il look sportivo della up! che andrà a occupare lo spazio una volta occupato dalla Lupo GTI.

    Volkswagen up! GT, posteriore

    Volkswagen e-Up!

    Come annunciato sin dal debutto della “normale” Volkswagen Up! la gamma è destinata ad ampliarsi ricoprendo diverse categorie e parliamo ora della Volkswagen e-Up!, nonché la denominazione che distinguerà la Up! elettrica.
    Questo sarà una sorta di esperimento per la Casa di Wolfsbourg poiché l’e-Up! sarà il primo modello a propulsione completamente elettrica quindi con impatto zero sull’ambiente in attesa della Golf nel 2014.

    Sono di pochi giorni le informazioni ufficiali giunte dalla dirigenza circa il motore elettrico presente nella citycar che la sua autonomia e i prezzi quanto meno indicativi.

    Il propulsore in questione avrà una potenza massima di 82 cavalli e 210 Nm di coppia massima per effettuare uno scatto 0-100 km/h in tredici secondi netti. Ma quel che un acquirente guarda molto prima dell’acquisto di una vettura elettrica è la sua autonomia che si prevede sia di almeno 150 chilometri dopo una ricarica di sei ore su di una presa domestica ma un caricatore più rapido, forse disponibile come optional consentirà di raggiungere almeno l’80% dell’autonomia in soli 40 minuti.

    Volkswagen Studie E Up!

    Si può già parlare di prezzi ma noi lo facciamo con un occhio di riguardo in quanto non ufficiali. La base d’attacco dovrebbe essere attorno ai 25.000 Euro (almeno in Germania) che sicuramente per una citycar seppur “premium” non sono certo pochi ma si sa, le auto elettriche si fanno ben pagare. Il noleggio delle batterie poi dovrebbe esser attorno ai 60 Euro mensili e questo prezzo dipende dai chilometri effettuati.

    La sfida sarà completamente aperta con la francese Renault Zoe pronta al debutto che avverrà a breve dopo averla vista, in Italia, al Motor Show di Bologna.

    Volkswagen Studie E Up!

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA AGOSTO 2016

    946

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2013Auto ElettricheAuto sportiveCity carVolkswagenVolkswagen UP Ultimo aggiornamento: Lunedì 25/07/2016 16:45

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI