Volvo cambia il suo logo

da , il

    Logo Volvo

    Dopo 80 anni di storia Volvo cambia il suo logo. Il perché di questa decisione non è ben chiara, soprattutto se si considera che la Casa svedese, con la presentazione della S80 e della C30 aveva già buoni motivi per tener gli occhi del pubblico puntati su di sè.

    Il cambiamento non è drastico: è rimasta la struttura basata sul cerchio con la freccia che punta in alto a destra, come il simbolo di Marte e quello del sesso maschile. Ed è rimasta anche la scritta VOLVO con il carattere tipografico “egyptian”. Quello che cambia è il layout, ovvero l’impostazione che vede l’anello disegnato tridimensionale.

    Originariamente il logo prevedeva il solo logo del cerchio con la freccia (che simboleggiava in chimica il ferro) che era tenuto in mezzo alla griglia del radiatore da una traversa obliqua. La scritta Volvo era, invece, applicata sul bordo cromato della griglia. L’evoluzione aveva, poi, portato la scritta nel centro del tondo, dove ancora oggi si trova. La scelta del simbolo del ferro era dovuta all’eccellenza raggiunta dalla scuola svedese nella lavorazione del materiale, mentre il nome era la prima persona singolare del verbo latino volvere, che significa “io giro”, appropriato per un’azienda nata da una costola della SKF (Svenska Kullagerfabriken) produttrice mondiale di cuscinetti a sfera. La motivazione di questa scelta è dovuta al fatto che la parola Volvo in qualunque lingua viene pronunciata all’incirca nello stesso modo senza storpiature.