Volvo: costretta a licenziare il 30% dei concessionari

Volvo: costretta a licenziare il 30% dei concessionari
da in Mondo auto, Volvo
Ultimo aggiornamento:

    Volvo XC60

    Come si potrebbe chiamare la necessità di Volvo di tagliare del 30% il numero di concessionari della ex Casa svedese in tutto il territorio; urgenza, davanti i mancati introiti per la drastica diminuzione di vendite di auto, meritocrazia per chi in effetti opera al meglio negli interessi propri e della sua azienda.

    Fatto sta, che, come è ovvio che sia, se le vendite di automobili si assottigliano non c’è più nulla da dividere per chi operi in azienda e proprio il primo baluardo contrapposto al mercato è quello rappresentato dai concessionari, stretti da margini risicati pur di accordare sconti a destra e a manca, strozzati dalla necessità di venire incontro alle richieste del cliente pur di vendere un’auto; risultato, molti concessionari americani della Volvo, della quale per’altro si erano vociferate vendite da parte di Ford, sono oggi pronti a fare le valigie alla ricerca di un altro mestiere più redditizio.

    Senza andare troppo lontani, la stessa cosa un decennio fa è successa anche in Italia con concessionari che hanno dovuto abbandonare la propria attività stretti da una congiuntura ad essi sfavorevoli che non potevano più conciliare le esigenze della Casa con quelle delle aziende loro amministrate.

    Nello specifico Volvo oltreoceano rischia di colare a picco, al punto che sembrava possibile persino un acquisto cinese del marchio, poi smentito, un dato è quanto mai sufficiente a palesare la situazione balorda venutasi a creare, si pensi che nel mese di giugno si sono vendute appena 7.000 vetture svedesi riferite, appunto, a Volvo, il che significa il 27% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, un vero sfacelo, ben considerando come anche l’anno scorso sia stato disastroso per Volvo oltreoceano e neanche la possibilità dell’arrivo del Suv Volvo XC60 sembra promettere nulla di buono.

    Ed in Europa? nel Vecchio Continente, per intanto, il marchio regge e i concessionari sono “sereni”, sarà, quanto poi sarà vero tutto ciò, sarà sempre da vedersi!

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo autoVolvo
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI