Volvo XC60: anche con la sola trazione anteriore

Volvo XC60: anche con la sola trazione anteriore

L’adozione della sola trazione anteriore nella Volvo XC60 2

da in Anteprima auto, Auto 2009, Fuoristrada e SUV, Volvo, Volvo XC60
Ultimo aggiornamento:

    Anche la Volvo XC60 si converte alla sola trazione anteriore, per coloro che non vogliono l’integrale per le versioni 2,4 D FWD.

    L’adozione della sola trazione anteriore nella Volvo XC60 2.4 D FWD ha anche comportato una notevole perdita di peso della vettura che passa da circa 1.800 chilogrammi a 1.330 chili a tutto vantaggio della forza frenante più pronta e potente che era la spina dolente della versione integrale.

    La soluzione di passare da 4 a 2 ruote motrici non è certo una novità della Casa automobilistica, tutt’altro, ma in Volvo, per quanto ci riguarda ha significato anche un abbassamento drastico dei consumi entro i 14 chilometri con un solo litro di gasolio.

    La scelta dunque di Volvo di rimaneggiare a questo modo la meccanica della XC60 risulta sicuramente felice e gradita ai clienti che, oltretutto, in questo modo risparmiano 2.000 euro sul prezzo d’acquisto.

    Tre allestimenti

    La Volvo XC60 2,4 D FWD è offerta in tre diversi allestimenti ma a disposizione ha un solo motore a 5 cilindri diesel di 2,4 litri di cilindrata da 175 cavalli di potenza. Si parte dall’allestimento Kinetic che costa 34.800 euro per passare poi al Momentum da 37.000 euro fino al top degli allestimenti, il Summum da poco meno di 42.000 euro.

    Il cambio è manuale a sei rapporti ed in una versione automatico a scelta.

    Le prestazioni della Volvo XC60

    La vettura raggiunge una velocità massima di 205 km/h con accelerazioni di pochissimo al di sotto dei 10 secondi per passare da 0 a 100 orari e con la possibilità di percorrere oltre 16 chilometri e mezzo con un solo litro di gasolio emettendo 159 gra/km di Co2 .

    La dotazione di serie

    Volvo si presenta di serie con la XC60 2.4 D FWD con cerchi in lega leggera da 17 pollici di diametro, clima bi-zona a controllo elettronico, sei airbag, cruise control, comandi al volante per la radio/CD/MP3, sistema anticolpo di frusta, controllo dinamico della stabilità, sistema di frenata di emergenza, fendinebbia, city Safety, ovvero il sistema elettronico che evita le collisioni quando il guidatore dovesse distrarsi, Roll Stability Control.

    Gli optional

    Sono optional, la vernice metallizzata ( 1.000 euro ) il tetto elettrico in cristallo ( 1.400 euro ) il portellone con comando elettrico ( 500 euro ), i sedili elettrici ( 1.500 euro ) gli interni in pelle ( 1.500 euro ), gli inserti in legno ( 700 euro ) i fari allo bi-xeno ( 1.500 euro ) i cerchi in lega leggera da 18 pollici di diametro ( 850 euro ) il cambio sequenziale ( 2.000 euro ) ed infine l’Adaptive Cruise Control ( 1.800 euro ).

    449

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009Fuoristrada e SUVVolvoVolvo XC60
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI