NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Volvo XC60: i motivi del successo

Volvo XC60: i motivi del successo

Restano davvero pochi dubbi nell'attribuire un successo strepitoso ad un crossover come la Volvo XC60, destinata nel tempo a far parlare sempre più di sè

da in Anteprima auto, Auto 2008, Crossover Segmento A, Volvo, Volvo XC60
Ultimo aggiornamento:

    Dove le persone si incontrano c’è energia; comincia così la lo spot pubblicitario che Volvo dedica alla sua XC60.

    Ed in effetti non si può certo dire che di fronte ad una Volvo XC60 non si venga “investiti” da una ventata di energia che pervade i nostri sguardi fino a trasmettersi ed a penetrare dentro di noi, sarà l’innovativo design caratterizzato da tre valori fondamentali nella valutazione di un’auto, ovvero, la solidità, la personalità, l’originalità; sarà la consapevolezza nel constatare come si sia riusciti a conciliare ai primi tre parametri, altri due tasselli del mosaico che costituiscono la Volvo XC60, ovvero, la robustezza e la sportività insieme, fatto sta che il primo giudizio che ci troviamo ad affermare è che la vettura sia il frutto di un’attenta analisi del mercato e dei processi di produzione di un prodotto finito che sa bene quali valori veri oggi siano importanti e indiscutibili elementi su cui fondare il successo di una moderna automobile.

    Sicurezza in primis

    Che Volvo sia da sempre considerata l’auto sicura per eccellenza non ci sono dubbi, che abbia rappresentato un ottimo elemento di paragone per i concorrenti nel tentativo di questi di produrre a loro volta un’auto sicura è sicuramente certo; che Volvo XC60 sia riuscita a fare tesoro dell’esperienza del passato e al contempo sia stata in grado di apportare importanti innovazioni in tema di sicurezza stradale, lo stiamo cominciando ad imparare, un concetto che faremo nostro quando prenderemo coscienza dei dispositivi che la vettura mette a disposizione dei suoi occupanti.

    Uno per tutti, il Sistema City Safety, in grado di avvisare dell’avvicinamento pericoloso di un ostacolo che sta o che si è parato nelle vicinanze dell’auto, il Personal Car Comunicator, che mette in grado il conducente di sapere in tempo reale delle improvvise mutate condizioni del traffico ed i finestrini laminati che proteggono maggiormente in caso di collisione Sono questi e non solo questi, i valori aggiunti del grande e sterminato capitolo volto alla sicurezza dei viaggi che Volvo ha esportato sulla XC60 e che anche solo per questo ne fanno una delle vetture più moderne oggi sul mercato.

    Le motorizzazioni

    Un motore a benzina turbo a 6 cilindri di 3,0 litri di cilindrata e 285 cavalli di potenza Euro 4, in grado di accelerazioni dell’ordine dei 7 secondi e mezzo, da 0 a 100 orari, con una velocità massima di 210 km/h con cambio a sei marce manuale o Geartronic e con la possibilità di percorrenze medie dell’ordine degli oltre 12 chilometri con 1 litro di benzina, fa parte della prima scelta che si trova di fronte il nuovo, il “vecchio” o il potenziale cliente che si avvicina ad un crossover quale di fatto è la Volvo XC60 .

    Parliamo di prestazioni eccezionali, soprattutto se consideriamo che stiamo parlando di una vettura del peso prossimo alle due tonnellate e di dimensioni di tutto rispetto: lunghezza 4 metri e 628 centimetri, larghezza, poco meno di 1 metro e 90 centimetri.

    Molto interessanti i due motori di 2,4 litri di cilindrata turbodiesel commonrail con due differenti potenze, ovvero, 163 e 185 cavalli. Parliamo di due motori Euro 4 con FAP con accelerazioni, da 0 a 100 orari di 10 secondi per il motore più potente e di 11 secondi per il meno potente, con la possibilità di giungere ad una velocità massima rispettivamente di 195 e 205 km/h e con consumi medi che consentono alla vettura percorrenze ben oltre i 15 chilometri con 1 litro di gasolio, più o meno per entrambe le versioni. I cambi marcia sono gli stessi previsti per la versione benzina così come la trazione, anche in questo caso integrale.


    Di fronte a tali caratteristiche difficile restare del tutto indifferenti rispetto ad un’auto che, pur lanciandosi all’interno di una concorrenza quanto mai agguerrita mostra chiari i segni di quell’innovazione destinata a rendere quasi unica la Volvo XC60.
    La ricca dotazione di serie ed extra

    Come è ovvio che sia, non poteva Volvo con la XC60 presentarsi al suo pubblico e stuzzicando coloro che conoscono poco il marchio svedese, con il top degli equipaggiamenti di serie e degli optional previsti per quest’auto. Prima però occorre segnalare l’innovativo sistema di purificazione dell’aria interna filtrata con nuovi sistemi di purificazione del flusso, che eliminano la presenza del polline; una soluzione questa particolarmente adatta per gli allergici, così come l’aver eliminato in toto dai materiali che costituiscono i sedili e ogni cosa faccia parte dell’abitacolo, gli elementi inquinanti, nickel per primo, ha reso la Volcvo XC60 la vettura fra le più ecologiche sul mercato.

    Specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente con illuminazione al suolo, Luci di avvicinamento e sicurezza , Antifurto con allarme e telecomando , Tendine parasole, finestrini posteriori Comando a distanza per il riscaldatore Frigo box e scaldavivande elettrico Sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS, Tyre Pressure Monitoring System) Specchietto retrovisore antiabbagliamento automatico con bussola Telecamera di Park assist Cruise control – regolatore automatico della velocità, sono solo alcuni dei sistemi che entrano a far parte della dotazione in parte di serie della XC60, con una sfilza di accessori che vengono proposti o di cui è già dotata la vettura, che soddisfano anche il cliente più esigente in fatto di auto.

    I Prezzi

    E ora andiamo ai prezzi, si parte da 36.800 euro per la versione di 2,4 litri Kinetic turbodiesel per giungere fino a 38.400 euro relativamente alla versione D5 Kinetic, anch’essa turbodiesel.

    Poco più di 45.000 euro sono invece richiesti per la Volvo XC60 T6 Aut in versione Momentum benzina, lo stesso allestimento, ma con motore turbodiesel di 2,4 litri di cilindrata e cambio manuale costa 38.700 euro, mentre la D5 da 2,4 litri di cilindrata turbodiesel Momentum ha un costo intorno ai 40.000 euro.

    Al top degli allestimenti ritroviamo la versione Summum, il cui modello benzina, T6 Aut, costa 49.750 euro, lo stesso allestimento riguardante il motore di 2,4 litri turbodiesel ha un costo di 43.350 euro mentre la Volvo XC60 D5 Summum turbodiesel ha un prezzo di listino di 50.000 euro.

    Come ben si vede sono tutti prezzi perfettamente allineati con quelli proposti dalla concorrenza.

    Conclusioni

    Che dire, dove le persone si incontrano c’è energia….., ricordate? recitava così il messaggio pubblicitario di Volvo XC60 ed in effetti, l’incontro di più persone dove questa vettura diventa inconsapevole motivo di occasione di conoscenza, è davvero destinato a trasmettere energia, vitalità, piacere del bello e grande serenità e, dunque, stavolta il messaggio pubblicitario di Volvo ha finito davvero per fare…. Centro!

    1146

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2008Crossover Segmento AVolvoVolvo XC60
    PIÙ POPOLARI