NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Zap Alias: tre ruote, elettrico, con prestazioni da record, ma c’è anche la proposta italiana

Zap Alias: tre ruote, elettrico, con prestazioni da record, ma c’è anche la proposta italiana

auto-elettrica, zap-alias

da in Auto Elettriche, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    La Zap Alias

    E chi l’ha detto che i veicoli elettrici devono avere, per forza, quattro ruote e se ne avessero solo tre? Ed infatti, Zap Alias, il veicolo elettrico per eccellenza, è stupefacente non solo perché ha propulsione elettrica e si serve di tre ruote, ma anche per il fatto che ha prestazioni paragonabili ad una supercar, al punto da chiedersi; chissà mai che farebbe se avesse quattro ruote…. ma questo non c’entra, perché non è la quarta ruota a fare la differenza.

    La Zap Alias è una biposto costruita dal colosso americano leader negli States nella fabbricazione di veicoli ad impatto ambientale vicino allo zero, che dall’anno scorso ha preso a collaborare con la Lotus Engineering e la China Youngman Augtomotive Group.

    La Zap Alias

    E se il frutto della collaborazione fra queste tre realtà industriali è quella che si vede con questo veicolo, la premesse per un futuro “elettrico” ci sono tutte, si pensi alle doti prestazionali della Alias, 250 km/h di velocità massima, accelerazione da primato, da 0 a 100 orari in poco più di 5 secondi e mezzo, una potenza del propulsore di ben 320 cavalli, trasferita alle ruote anteriori, autonomia di marcia di oltre 160 chilometri. Insomma, Alias stravolge il concetto di auto elettrica, tranquilla vettura per passeggiate a passo d’uomo, insomma, ciò che ha dichiarato l’amministratore delegato dell’azienda produttrice, Steve Scheneider, è quanto mai vero, ovvero, che guardando Alias chiunque ne vorrebbe possedere una.

    Inoltre, proprio la soluzione delle due ruote davanti e dell’unica dietro, stabilizzano al meglio il veicolo soprattutto alle alte velocità e, parlando di velocità proibitive ed altissime prestazioni, Alias può, sicuramente, confrontarsi con le supercar, senza avere il limite di queste, ovvero il costo elevato, atteso che Alias costa intorno ai 20.500 euro, insomma, come una berlina media. E che non si guardi ad Alias come una sorta di esercizio tecnologico di qualche progettista di turno, nemmeno come una specie di gioiello tecnologico da ammirare in qualche video, tutt’altro, Alias dovrebbe arrivare sul mercato a metà del prossimo anno e, per chi non vede l’ora di accaparrarselo, è possibile addirittura prenotare sul sito della Zap il futuristico “triciclo”, lasciando una caparra di circa 3.500 euro.

    E, di fronte alla Zap Alias, non si può certo dire che gli italiani stiano a guardare, infatti, ad opera di un ingegnere e designer nostro connazionale, tale Gianpaolo Alvino, è pronta dab tempo la risposta alla Alias, si chiama Spark-Ev, costruita dalla Comet, ha anch’essa tre ruote, forme che la riconducono alla Alias, motore anch’esso elettrico, però che agisce posteriormente ma con prestazioni molto più normali; si parla infatti di una velocità massima di 140 km/h ed un’autonomia di marcia di 80 chilometri che però possono anche divenire 320 se ci si avvale dell’ausilio delle batterie portatili. Il costo, un po’ più di Alias, 22.500 euro, ma l’abitacolo è sicuramente esclusivo e raffinatissimo, si pensi al navigatore satellitare, alla connessione internet con computer XP compatibile e display, wifi e bluetooth con touch-screen da 10 pollici e sistema audio-video completo, che supporta tutti i formati.

    Insomma, il futuro della nostra mobilità di massa, sarà solo elettrico?

    569

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheMondo auto
    PIÙ POPOLARI