Assicurazione auto

Le notizie sulle assicurazioni auto, novità e consigli per orientarsi tra polizze e indennizzi e difendersi dagli aumenti delle tariffe Rc auto.

Auto senza assicurazione? Le sanzioni previste dal 15 Febbraio 2014 [FOTO]

Contrassegno assicurativo

Ancora oggi sono tantissime le vetture che circolano in Italia senza assicurazione, oltre 3 milioni e 800 mila. Non parliamo del fatto che non hanno il contrassegno di solito posto sul parabrezza, ma proprio non sono registrate e quindi assicurate per la circolazione su strada. Finora le normative prevedevano sanzioni certo da non sottovalutare se si veniva colti con una vettura in queste condizioni ma dal prossimo 15 Febbraio le restrizioni aumenteranno con maggiori controlli, pene più severe e difficilmente si passerà inosservati.
Scopriamo di seguito tutto a riguardo.

Leggi l'articolo

RC Auto 2014: tutte le novità per il prossimo anno

rc auto 2014

RC Auto cambia ancora. Nel 2014 una nuova rivoluzione in arrivo per il mondo delle assicurazioni. A breve approderà al consiglio dei ministri un disegno di legge destinato a rivoluzionare il settore dell’rc auto, in linea con le direttive del Ministero dello Sviluppo Economico. Le predette novità ruotano attorno al concetto di risarcimento in forma specifica, quale alternativa al risarcimento in forma equivalente, per la riparazione dei danni materiali subiti dal veicolo a seguito di sinistri con danni a cose esenti da responsabilità concorsuali. Questa opzione è subordinata alla fornitura di idonea garanzia sulle riparazioni effettuate, con una validità non inferiore a due anni per tutte le parti non soggette a usura ordinaria. Come tornaconto, gli assicurati usufruirebbero di uno sconto dal 5 all’8% sulla polizza.

Leggi l'articolo

Assicurazione auto a rate: come risparmiare sulla RCA

Assicurazione auto a rate: come risparmiare sulla RCA

Arriva una buona notizia dal mondo delle assicurazioni. Per una volta non tocca raccontare di aumenti della polizza ma di una possibilità utile per facilitare un po’ la vita a quanti devono rinnovare il premio della RC auto. E’ il gruppo Unipol a lanciare un’iniziativa interessante, ovvero, la rateizzazione del pagamento della polizza fino a 11 rate.
Anziché pagare in un’unica soluzione o in due, con scadenza semestrale, il premio assicurativo viene dilazionato in 10 o 11 rate. A beneficiare dell’offerta, al momento prevista fino al 31 dicembre 2013, saranno sia i nuovi che i vecchi clienti delle compagnie Unipol assicurazioni, Fondiaria-SAI e Milano assicurazioni.

Leggi l'articolo

Rc auto sempre più cara per donne, motociclisti e città del sud

Rc auto sempre più cara per donne, motociclisti e città del sud

La scure delle assicurazioni si abbatte sulle donne neopatentate. E’ quanto emerge dal rapporto del’Ivass sulle tariffe Rc auto, sempre più care per il gentil sesso.
Il rilevamento compiuto dall’istituto che ha sostituito l’Isvap da gennaio 2013 è il secondo dalla sentenza della Corte di giustizia europea sul pari trattamento da riservare a uomini e donne nella sottoscrizione di polizze assicurative.
E come era facilmente intuibile, anziché diminuire quelle dei profili maschili si è pensato bene di ritoccare all’insù quelle delle donne.

Leggi l'articolo

Modulo Cid 2013: come si compila, come funziona e indennizzo diretto

modulo cid

Quando capita un incidente stradale il modulo cid è fondamentale, così come è molto importante compilarlo in maniera corretta. Questo ovviamente solo nel caso in cui non ci fossero feriti, perchè altrimenti si devono chiamare sempre le forze dell’ordine e l’ambulanza. Nel riempire il modulo cid, detto anche cai, costatazione amichevole di incidente, si possono incontrare delle difficoltà, perchè non sempre è chiaro come bisogna riempire i vari campi presenti. Le spiegazioni non sono disponibili sul foglio e se compilato male si rischia di non essere risarciti.

Leggi l'articolo

Assicurazioni auto economiche: come scegliere l’Rc Auto low cost e risparmiare

Assicurazioni auto economiche

Quante volte vi siete chiesti quanto è possibile risparmiare sulla polizza Rc Auto? E soprattutto quali sono le assicurazioni auto più economiche? In Italia si stima che siano circa 3 milioni i veicoli circolanti privi di copertura assicurativa e ciò accade perché le assicurazioni sono molto costose e, anche chi vorrebbe essere in regola, non riesce a permettersi di pagare il premio.
La comparazione dei prezzi offerti dalle varie compagnie assicurative presenti sul mercato diventa quindi fondamentale per poter risparmiare qualche centinaia di euro senza incorrere in sanzioni che possono essere davvero salate. Per darvi un’idea il Codice della Strada prevede il sequestro del veicolo ed una multa che varia da 688 a 2775 euro. Ne vale davvero la pena?

Leggi l'articolo

Assicurazioni auto Decreto Bersani: tutte le informazioni utili

Il ministro Pierluigi Bersani il Decreto sulle Assicurazioni auto l'ha fatto, ma nei fatti non è cambiato nulla

Ci ha scritto in redazione Angela a proposito del costo esoso delle polizze di RC Auto per i giovani i quali, nonostante tutto, non beneficieranno di alcun sconto, nonostante le nuove normative.
Mio figlio ha 22 anni e abbiamo acquistato ed assicurato a suo nome un’autovettura tempo fa. Paghiamo 1.450 Euro di assicurazione. Con la nuova legge Bersani i neopatentati hanno la possibilità di assicurare la loro auto a prezzi molto più modici, usufruendo dell’agevolazione “stessa classe di merito del padre”. Per le polizze stipulate prima dell’entrata in vigore della legge bersani non si può fare nulla? Lo trovo comunque ingiusto… Grazie

Leggi l'articolo

Assicurazioni RC auto: polizze meno care grazie al Decreto Sviluppo 2012?

contrassegno assicurazione

Tra le tristi certezze che annualmente accompagnano l’automobilista italiano c’è il costante aumento delle tariffe assicurative. L’Rc auto costa sempre di più e a pagare per le furbate e le truffe sono anche i virtuosi del volante. A mettere un freno all’escalation dei prezzi ci proveranno le disposizioni contenute nel decreto Sviluppo bis, varato dal governo Monti. Tra i punti di maggior importanza che riguardano il settore assicurativo, scompare il tacito rinnovo della polizza e si introduce il contratto base.

Leggi l'articolo

Assicurazioni auto: massimali raddoppiati, aumenteranno i premi?

rcautosoldi_big

«E’ l’Europa che ce lo chiede». Tornano poche parole che mettono subito paura, perché prospettano sacrifici. Questa volta tocca ai massimali delle assicurazioni auto adattarsi alla normativa europea. Con una direttiva, l’Unione Europea infatti ha imposto l’elevazione dei massimali – cioè l’ammontare massimo che la compagnia assicurativa garantisce di pagare in caso di incidente – minimi delle RC Auto. Si passa a una copertura minima di 5 milioni di euro per i danni alle persone, mentre va a 1 milione il massimale per danni a cose e animali.
Maggiore tutela, quindi, per gli automobilisti italiani. Un dato innegabile. Ma toccherà stare allerta, perché i rialzi dei premi delle polizze sono una delle poche certezze che ha l’automobilista italiano (insieme al rincaro dei carburanti).

Leggi l'articolo

Tasse auto: una stangata di 9 miliardi nel 2011

Tasse auto: una stangata di 9 miliardi nel 2011

Tra i continui rincari dei carburanti e le tasse legate al mondo dell’automobile, ci si poteva immaginare un 2011 del genere. Sicuramente, però, leggere certi dati nero su bianco fa sempre un certo effetto. Secondo quanto affermato da Bankitalia tutte le tasse automobilistiche messe insieme hanno totalizzato una somma di circa 9 miliardi di euro nell’arco dello scorso anno. Gi aumenti sono stati del 14,9% delle tasse auto dirette e del 17,5% per le assicurazioni RCA. In media quindi l’aumento delle spese per ogni italiano è stato del 17,5%. Secondo la Banca d’Italia sono proprio le tasse automobilistiche che negli ultimi tempi hanno subito il maggior rincaro tra le voci di bilancio delle amministrazioni locali.

Leggi l'articolo

Assicurazione auto: il risparmio è on line

ewqeqweqwewq

Scegliere la polizza assicurativa più adatta e soprattutto più conveniente è ancora possibile, grazie al confronto dei preventivi on line.
Che i costi dell’assicurazione auto siano arrivati a gravare fin troppo sulle tasche degli italiani è risaputo da tempo; a confermare il dato sono intervenuti anche tutti quei piccoli escamotage che stanno prendendo piede nel nostro paese, quali la nascita di “compagnie assicurative fantasma”, che permettono un risparmio, offrendo polizze assicurative a prezzi stracciati, ma che non hanno alcun tipo di validità legale. Se quindi è legittimo per gli automobilisti andare alla ricerca disperata di un risparmio, è bene farlo con mezzi adeguati: un confronto tra i vari preventivi e un occhio di riguardo alle assicurazioni on line, possono essere la soluzione giusta.

Leggi l'articolo

Rc Auto: tariffa unica per risparmiare sull’assicurazione?

rc auto tariffa unica risparmiare

In Italia si continua a discutere molto sulle tariffe delle assicurazioni per auto. I costi per gli automobilisti sono sempre più alti ed è per questo motivo che da più parti viene invocata una soluzione che possa andare incontro a quelle che sono le esigenze di tutte le parti in causa. Il senatore Franco Pontone ha presentato in commissione industria del Senato un emendamento al decreto legge liberalizzazioni che prevede che gli automobilisti virtuosi paghino la stessa tariffa Rca su tutto il territorio nazionale, senza alcuna discriminazione in merito alla zona nella quale vivono. Al contrario di come invece avviene attualmente nella Penisola.

Leggi l'articolo

Liberalizzazioni assicurazioni auto, cosa cambierà per gli automobilisti

car crash

Nei prossimi giorni verrà discusso in Parlamento il decreto riguardante le liberalizzazioni. Alcuni punti toccano da vicino il mondo dell’auto, primi tra tutti i provvedimenti riguardanti le assicurazioni auto. Dalle prime indiscrezioni e proposte si sta arrivando man mano ad una traccia più definitiva su come cambieranno le cose. Intanto il primo intento è quello di unificare le tariffe applicate agli automobilisti più virtuosi, visto che attualmente ci sono differenze territoriali notevoli. A parità di veicolo da assicurare e classe di merito, infatti, i premi pagati al Sud sono molto più elevati rispetto a quelli del Nord. L’altra intenzione è quella di punire severamente i truffatori (agenzie di assicurazione false o automobilisti in malafede): l’inasprimento delle pene arriva fino a 5 anni di reclusione e sanzioni da 400 a 1600 €.

Leggi l'articolo

Rc Auto sempre più care. Aci lancia l’allarme sulle assicurazioni

rc auto aci assicurazioni

L’Aci ha lanciato l’allarme: le assicurazioni auto sono sempre più care, soprattutto in alcune zone d’Italia, ed è necessario intervenire per abbassare i prezzi. Il decreto legge sulle liberalizzazioni del Governo Monti rappresenta l’inizio di un percorso che potrebbe essere in grado di ridurre le tariffe assicurative tramite l’abbassamento dell’ammontare dei risarcimenti e la lotta alle frodi. L’Automobile Club d’Italia si è detta preoccupata per alcune modifiche che il Parlamento potrebbe apportare al decreto, vanificando però in questo modo l’obiettivo che il Governo aveva stabilito.

Leggi l'articolo

Rc auto e danno biologico: se ne discute in Parlamento

rc auto danno bilogico

Su Rc auto e danno biologico, la menomazione psicofisica in caso di incidente, risarcibile a prescindere dal reddito del danneggiato, ad agosto 2011 il Governo aveva emanato uno schema di decreto. Secondo quella che è la nuova tabella di risarcimento danni, il valore punto è di 674 euro, la metà del valore punto attribuito dal tribunale di Milano, che è invece di 1.374 euro e ribadito anche in più occasioni dalla Cassazione come parametro risarcitorio nazionale. Le nuove tabelle risarcirebbero meno l’incidentato e andrebbero a tutto vantaggio delle compagnie assicurative.

Leggi l'articolo
Seguici