Accordo tra Renault e Geely: una joint venture per produrre auto ibride

In Cina, i due partner introdurranno congiuntamente alcuni modelli di veicoli ibridi con la Marca Renault e incrementeranno così la loro competitività a livello di tecnologie e sistemi industriali

logo Renault

Foto Getty Images | Chesnot

Accordo tra Renault e Geely Holding, gruppo mondiale del settore automotive che vanta diverse marche automobilistiche internazionali tra cui Volvo, per introdurre in Cina congiuntamente alcuni modelli di veicoli ibridi con la Marca Renault.

I francesi lavoreranno sul marketing, alla strategia di branding, allo sviluppo dei canali di vendita e dei servizi connessi ai veicoli, definendo anche il target di clientela appropriato.

Inoltre, le due aziende collaboreranno anche in Corea del Sud, dove Renault è attiva da vent’anni producendo e vendendo auto a marchio Samsung, puntando ad esplorare congiuntamente la possibilità di produrre localmente veicoli ad alta efficienza basati sulle piattaforme di Link & Co, brand di proprietà di Geely.

Accordo tra Renault e Geely, un accordo strategico?

Secondo molti osservatori questo nuovo progetto ‘Cina e Corea del Sud’ rappresenterebbe un’evoluzione dei rapporti tra Renault e Daimler, due aziende già ‘vicine’ in forza della collaborazione esistente tra l’Alleanza Renault-Nissan e la Casa di Stoccarda. Ma di contro c’è chi pensa che la joint venture tra Geely-Renault sarebbe completamente separata da quella che Geely ha in atto con Daimler per sviluppare e fabbricare le future Smart in Cina.

Di fatto va ricordato che Geely detiene il 9,7% del capitale azionario di Daimler (ne è il singolo maggiore azionista), nonché il 50% di quello Smart.

Il gruppo cinese è anche proprietaria di Volvo, anche se di recente le due aziende hanno firmato un accordo che prevede per Volvo la possibilità di acquisire il pacchetto di azioni che Geely quest’ultima possiede nelle joint venture di entrambe le società in Cina.

Concentrata inizialmente su Cina e Corea del Sud, questa Jv potrebbe essere ampliata per coprire diversi mercati asiatici emergenti. Il CEO di Renualt Luca de Meo punta chiaramente a ricostruire la sua presenza in Cina dopo aver chiuso l’esistente joint venture con Dongfeng Motor Group nel 2020.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!