Acura Integra, il marchio lusso di Honda rilancia un'iconica berlina

La cugina premium della Honda Civic condivide un motore quattro cilindri turbo da 1,5 litri da 200 CV

Acura Integra motore

Fonte Acura

Una compatta sportiva premium con il nome più iconico del marchio di lusso by Honda. E’ l’Acura Integra, una berlina il cui nome arriva dagli anni ’80 e oggi rivive fedele al concept originale, con una carrozzeria a cinque porte adattata al linguaggio di design contemporaneo del marchio.

Alcuni potrebbero chiedersi perché una casa automobilistica di lusso dovrebbe scegliere di rilanciare una berlina sportiva a quattro porte nell’era del SUV. Ma la Integra fin dal 1986 è il nome che ha fatto grande il brand Acura.

Acura Integra vista alta
Fonte Acura

La nuova vettura condivide le sue basi con la nuova Honda Civic. E viene fornita con lo stesso motore a quattro cilindri da 1,5 litri turbo della Civic Si, oltre a essere offerta con un cambio manuale a 6 marce.

C’è poi un sistema di guida dinamica integrato (IDS), di serie, consente al guidatore di scegliere tra tre modalità di guida distinte (Comfort, Normal e Sport) e che andranno a modificare la risposta dell’acceleratore, la mappatura della trasmissione automatica, la sensibilità dello sterzo e la colorazione dell’indicatore.

In fase di lancio, Acura Integra sarà disponibile anche un pacchetto sportivo A-Spec, che enfatizza il design, aggiungendo al corpo vettura i bordi dei finestrini in nero lucido, uno spoiler anteriore e cerchi in lega da 18 pollici Shark Grey.

L’interno, con il pacchetto sportivo, accoglie anche i pedali in acciaio inossidabile, lancette rosse e cuciture a contrasto sul volante, sui sedili e sulla cuffia del cambio.

Un motore preso in prestito da Honda Civic Si

Acura Integra in strada
Fonte Acura

Nuova Acura Integra condivide numerosi dettagli estetici all’interno e all’esterno dell’abitacolo con Honda Civic. Ma soprattutto ne prende anche in “prestito” il powertrain. In alternativa al cambio manuale viene offerto anche un cambio automatico a variazione continua CVT, configurato appositamente per questo veicolo, con cambio al volante.

È disponibile anche un sistema di sospensione adattivo e il modello A-Spec aggiunge una modalità di guida individuale al selettore della modalità di guida di Integra che consente ai conducenti di salvare un’impostazione personalizzata.

Acura Integra, interni in pieno stile Honda Civic

Acura Integra interni
Fonte Acura

Al contatto con l’abitacolo interno si percepisce subito la qualità premium dei materiali ed è probabilmente qui che la nuova Acura Integra maschera meno il suo rapporto con la Civic, visto che un buon numero di pezzi del cruscotto, inclusi i controlli dell’aria condizionata, le prese d’aria e la console centrale sono condivisi con il modello Honda

A far da padrone  il display digitale Acura Precision Cockpit da 10,2 pollici e un touchscreen digitale da 7 pollici ( da 9 pollici opzionale) e su tutta la gamma si può aggiungere un sistema audio ELS Studio a 16 altoparlanti, assistente vocale Alexa, caricabatterie per telefono wireless, sedile passeggero regolabile elettricamente e selettore della modalità di guida con programma individuale.

Lato sistemi di sicurezza la suite AcuraWatch standard di Integra è ricca di tecnologie di assistenza alla guida e di sicurezza e presenta un nuovissimo sistema a telecamera singola con un ampio campo visivo a lungo raggio. 

Acura Integra vista posteriore
Fonte Acura

Utilizzando il nuovo sistema a telecamera singola, il Collision Mitigation Braking System (CMBS) è in grado di distinguere tra veicoli, pedoni e persino biciclette. Include anche funzionalità come Traffic Sign Recognition (TSR) e Traffic Jam Assist (solo TJA, CVT) e risposte più naturali per funzioni come Adaptive Cruise Control (ACC) e il Lane Keeping Assist System (LKAS).

Inoltre, di serie su ogni Integra c’è un sistema di informazioni sugli angoli ciechi (BSI) con monitoraggio del traffico incrociato posteriore. Integra A-Spec con pacchetto tecnologico include sensori di parcheggio anteriori e posteriori e controllo della frenata a bassa velocità (LSBC).

Le prenotazioni per l’Acura Integra negli Stati Uniti inizieranno in primavera. Il brand non ha ancora annunciato i prezzi, ma conferma l’intenzione di iniziare la gamma intorno ai 30.000 dollari (35.700 euro circa). 

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!