Addio a benzina ed elettrico, Toyota sconvolge il settore: è finita un’epoca

Il celebre marchio giapponese si conferma azienda pioneristica nel settore della mobilità futura scavalcando anche la soluzione elettrica

Nel mondo in costante evoluzione del trasporto e della mobilità Toyota ha guadagnato una reputazione invidiabile come pioniere nell’adozione di soluzioni avanzate e sostenibili. In un’epoca in cui la transizione verso alternative più ecologiche è diventata imperativa, il brand giapponese ha dimostrato di essere un’azienda modello nel campo della mobilità futura, abbandonando i combustibili fossili in favore di soluzioni innovative. Ma la sostenibilità di Toyota va oltre l’aspetto puramente automobilistico.

toyota mirai
Toyota (allaguida.it)

L’azienda ha avviato progetti ambiziosi per ridurre l’impatto ambientale dell’intera catena di produzione, riducendo le emissioni di carbonio nelle sue operazioni e adottando materiali riciclabili. Uno dei passi più audaci intrapresi da Toyota è stato l’annuncio di eliminare gradualmente i veicoli a combustione interna dal suo lineup entro il 2050. Questa decisione pionieristica segna una svolta significativa nell’industria automobilistica e stabilisce nuovi standard per il futuro della mobilità. Il futuro è nelle menti dei tecnici Toyota che, proprio come 30 anni fa con Prius, vedono l’avvenire prima della concorrenza e propongono moderne soluzioni che fanno retrocedere nel passato anche i sistemi oggi all’avanguardia come il mondo della mobilità elettrica.

Con Toyota Mirai il futuro sostenibile è nell’acqua

Nel settore automobilistico, il futuro della mobilità sostenibile sta prendendo forma grazie alla tecnologia dell’idrogeno. Toyota, uno dei colossi dell’industria automobilistica, è all’avanguardia in questo ambito con la sua innovativa vettura, la Toyota Mirai. Questo veicolo, già in circolazione da alcuni anni, è un esempio eccellente di come il potere dell’idrogeno possa rivoluzionare la guida a emissioni zero.

toyota futuro idrogeno
Il futuro per Toyota è nell’idogeno (toyota.it) – allaguida.it

Questo veicolo adotta una tecnologia che sfrutta l’idrogeno come carburante, combinandolo con l’ossigeno presente nell’aria attraverso una reazione chimica in una cella a combustibile a membrana scambiante di protoni (PEMFC). Questa reazione produce energia elettrica per alimentare un motore elettrico che spinge la vettura, generando acqua come unico sottoprodotto. Questo processo, noto come elettrochimica, è alla base del funzionamento della Toyota Mirai ed è una delle soluzioni più sostenibili attualmente disponibili sul mercato.

Una delle caratteristiche distintive della Toyota Mirai è la sua autonomia. Grazie alla tecnologia rivoluzionaria Toyota Fuel Cell, questa vettura può percorrere notevoli distanze con un serbatoio di idrogeno pieno. Con un’autonomia che supera i 600 chilometri con una singola carica di idrogeno, la Mirai offre un’esperienza di guida pratica e conveniente per i conducenti preoccupati per la necessità di ricaricare frequentemente. La stessa ricarica completa avviene in soli 5 minuti, a differenza delle concorrenti a batteria.

Inoltre Mirai contribuisce a migliorare l’aria che ci circonda. Ogni anno, una persona adulta respira all’incirca 4.730.400 litri d’aria e Mirai in soli 10.000 chilometri, pulisce la stessa quantità di aria, grazie all’innovativo sistema di purificazione dell’aria di Toyota eliminando dannosi agenti inquinanti come il biossido di zolfo e gli ossidi di azoto.

Impostazioni privacy