Addio al pedale dell’acceleratore: le auto cambiano per sempre, ecco dove lo troverete ora

Il futuro è alle porte, ma la vera domanda è se ci piacerà! L’addio al pedale dell’acceleratore ha sconvolto tutti

L’evoluzione tecnologica non si ferma mai e per quel che riguarda il settore dell’automobile questo discorso vale in maniera particolare, soprattutto negli ultimi anni.

Addio al pedale dell'acceleratore
pedale dell’acceleratore (Foto Pixabay)-allaguida.it

Per quel che riguarda la mobilità, infatti, il concetto di automobile per come lo conosciamo è già in fase di stravolgimento, soprattutto per via dell’affacciarsi sempre più prepotente dell’elettrico in questo settore. Non è tuttavia questo a “preoccupare” gli automobilisti, per lo meno non quanto un altro fattore che sta prendendo piede e che rappresenterebbe un cambiamento possiamo dire quasi storico. Dopo l’addio al pedale della frizione avvenuto con l’esplosione dei modelli automatici, un altro pedale rischia di sparire per sempre rendendo i piedi quasi inutili durante la guida, ecco dove andrà a finire.

Acceleratore al volante, questo il futuro con l’introduzione del “Volante Yoke”, ma il mercato sembra già bocciare l’iniziativa!

Non sempre le evoluzioni tecnologiche sono ben accolte o, per lo meno, non sempre lo sono fin da subito e questo sembra essere anche il caso del volante Yoke.

Addio al pedale dell'acceleratore
volante Yoke (Instagram-carandsketch)-allaguida.it

Sono stati gli appassionati oltreoceano a poter sperimentare, almeno per ora, il nuovo volante sulla Toyota Land Cruiser elettrica, un’auto che ha fatto parlare di sé soprattutto per una questione, ovvero quella della mancanza del pedale del freno. Toyota non è nuova a esperimenti audaci ma questo in particolare potrebbe far fatica ad entrare nel cuore degli automobilisti.

Tesla, infatti, aveva già testato questa strada, portando lo sterzo Yoke sulla Tesla Model S dal 2021, non parliamo dunque di una novità, ma la questione già all’epoca sollevò una marea di critiche con gli acquirenti che, dopo essere stati messi in condizione di poter scegliere se acquistare un modello con questo volante o uno con i pedali classici, hanno decisamente virato verso la tradizione, esaurendo subito le scorte di veicoli di questa versione e lasciando invenduti quelli con i comandi al volante.

Un’evidenza emblematica che dovrebbe fare riflettere molto le aziende produttrici sulla scelta dell’inserimento di questa tecnologia, in particolar modo in Europa dove l’utilizzo delle rotonde è molto radicato e renderebbe l’acceleratore al volante particolarmente più scomodo. Il futuro incentrato sempre di più verso una guida “automatica” tuttavia, vede molte case spingere sempre di più su volanti iper tecnologici ed in grado di mettere ogni comando a portata di mano.

La vera domanda però è se siano gli automobilisti felici di questa scelta, in fondo l’innovazione ben ponderata è sempre ben accetta ma alcune volte si rischia di esagerare spingendosi oltre quelle che sono le reali esigenze di comodità e sicurezza alla guida. Non resta che attendere per capire cosa succederà, ma soprattutto se il mercato cambierà opinione, un’opinione che possiamo dire sia stata espressa fin ora in maniera decisa e che sembra bocciare in modo convinto l’utilizzo del sistema Yoke.