Addio al ‘solito’ motorino: in Italia arrivano gli scooter del futuro, se ne vedranno solo così

Il mondo sta cambiando in modo sempre più veloce e ora è tempo di dire addio anche ai classici motorini del passato.

Da moltissimi anni i ragazzi di tutto il mondo non vedono l’ora di poter compiere i 14 anni in modo tale da poter iniziare a guidare il loro motorino. Si tratta di un sogno che si realizza per dei giovani che iniziano così a vedere accrescere sempre di più la propria libertà e indipendenza, con un mezzo dalla bassa velocità ma dal fascino immenso.

SYM Maksim 400 motorino scooter crossover
Addio al solito motorino (allaguida.it)

Sono moltissimi i motorini che sono stati venduti in questi anni e ovviamente abbiamo potuto assistere a una serie di stili e di modelli molto diversi tra di loro. Ciò che però è evidente in questo periodo storico è che si sta vivendo un periodo di transizione, non solo per quanto riguarda l’aspetto ecologico.

Indubbiamente l’elettrico sta diventando sempre più centrale non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche nei progetti futuri delle aziende. Questo però non è l’unico aspetto che merita una considerazione, tanto è vero che sono sempre di più coloro che stanno cercando di acquistare mezzi che possano essere evidenti.

Fino a qualche tempo fa questo concetto era molto statunitense, con le dimensioni che avevano un valore specifico di rilievo. A quanto pare ora anche nel Vecchio Continente si sta cercando di mettersi maggiormente in evidenza, per questo motivo anche gli scooter stanno vivendo una rivoluzione senza precedenti.

I crossover sono il futuro: come cambiano i motorini SYM

Ormai è evidente come la maggior parte delle aziende sta cercando di produrre dei motorini che si possano apprezzare non solo per essere ideali per la città, ma che si mostrino anche in versione crossover. Chi di recente ha dato sicuramente una sterzata importante al mondo degli scooter è il colosso asiatico SYM.

SYM Maksim 400 motorino scooter crossover
SYM Maksim 400 (SYM Press Media – allaguida.it)

L’azienda di Taiwan ha infatti deciso di mettersi all’opera con l’intento di rinnovare la gamma dei propri motorini, ma appare evidente come le dimensioni siano ben diverse rispetto al passato. Un esempio lo si può vedere con il gioiellino assoluto della società taiwanese, ovvero con il Maksym 400.

Si tratta di un modello che in occasione di EICMA 2023 ha mostrato la propria versione GT, con quest’ultima che non solo si è rinnovata per volere della società, ma il tutto è dipeso moltissimo dalle richieste dei clienti, come si legge su insella.it. I cambiamenti si possono notare già dalla presenza di un faro anteriore ben più grande e inoltre c’è una strumentazione digitale del tutto nuova.

Grande interesse anche per quanto concerna il Cruisym, con questo scooter che è un punto d’incontro perfetto tra una variante sportiva e quella da viaggio. Inoltre la SYM ha deciso di aggiornare la gamma, mostrando all’EICMA anche diversi nuovi modelli sempre su questa falsariga, come per esempio il CLBCU, più facilmente Colibrì, e un concept ormai prossimo alla conclusione. SYM sta dunque solamente andando nella direzione preferita dai clienti, con gli scooter che dunque si fanno sempre più massici ed evidenti rispetto al passato.

Impostazioni privacy