Addio alle vacanze, voli cancellati per tantissimi italiani: esplode il caos

L’estate è il momento dove ci si deve concedere un po’ di relax, ma una serie di voli di recente sono stati cancellati.

Dopo un intero anno fatto di duro lavoro, per gli italiani l’estate è un momento sacro. Rilassarsi è la parola d’obbligo e forse poco importa anche il fatto che il tempo non sia di certo dei migliori, con temporali continui al Nord e caldo torrido al Sud.

Voli cancellati, addio alle vacanze
Situazione disperata per gli italiani (ANSA) – allaguida.it

Le bellezze del Belpaese fanno sì che la nostra nazione continui a essere una delle mete più apprezzate dai turisti. Da qualche tempo anche in Italia è ricominciata la moda del “Made in Italy“, con le vacanze all’estero che sono decisamente diminuite.

Non è un caso dunque che si debbano potenziare e non poco i servizi per poter fare in modo che la gente possa spostarsi. La macchina è ancora oggi il mezzo in assoluto più utilizzato, ma non è ovviamente l’unica soluzione possibile.

L’Italia ha infatti anche diverse isole all’interno dei propri confini e per quanto i traghetti e le navi possano essere delle buone soluzioni, per raggiungerle l’aereo è la soluzione migliore. La Sardegna, dopo Cagliari, ha potenziato moltissimo anche l’aeroporto di Olbia rendendolo ancora più trafficato.

Chi ha cercato di dare vita a un netto miglioramento dei collegamenti via cielo è la Sicilia. La splendida isola del Sud Italia infatti ha in Palermo non solo il proprio splendido capoluogo, ma anche uno degli aeroporti più noti, soprattutto per la sua pista d’atterraggio davvero molto corta.

Chiunque avesse prenotato una vacanza per Palermo tramite aereo dovrà purtroppo rinunciarvi e cercare un’altra tratta. Quello che è successo ha infatti dell’incredibile e dimostra come la situazione metereologica in Sicilia sia molto complicata.

Incendio a Palermo: aerei cancellati

Purtroppo anche l’aeroporto di Punta Raisi ha dovuto chiudere i battenti a causa di un incendio che ha avuto luogo proprio nei pressi della pista d’atterraggio. La situazione dunque era totalmente degenerata e non vi era modo per poter far atterrare gli aerei.

Incendio Palermo, aerei dirottati
Incendio Palermo, voli cancellati (ANSA) – allaguida.it

Ecco dunque che si è optato per chiudere l’aeroporto nella giornata di martedì 25 luglio. La situazione era molto complicata, soprattutto perché in Sicilia era già successo un evento simile negli scorsi giorni. A essere protagonista della chiusura in seguito a un incendio era stato questa volta l’aeroporto di Catania.

Gli aeroporti che sono stati cancellati sono iniziati dalle 6 del mattino di martedì e sono proseguiti fino alle ore 11. Alcuni di essi sono stati dirottati su Trapani, ma non vi era modo di poter far sì che tutti gi altri voli finissero nella città limitrofa.

I danni hanno coinvolto anche altri mezzi di trasporto, tanto è vero che vi è stato un momentaneo blocco del traffico sulla A29 che porta alla diramazione tra Alcamo e Trapani. Problemi anche sulla statale 186 di Monreale sempre per un incendio e infine è limitata anche la circolazione dei treni a Palermo.

La fine della corsa della tratta che va dalla città all’aeroporto infatti fermeranno poco prima a Piraineto. Una situazione dunque molto complicata che sicuramente metterà in forte difficoltà in primis chi vive nelle zone e anche chi voleva godersi una meritata vacanza in uno dei posti più belli d’Italia.

Impostazioni privacy