Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018: nuove Giulia e Stelvio Nurburgring Edition e non solo

Nessun nuovo modello per il marchio Alfa Romeo, ma tante nuove versioni sportive. Alfa Romeo Giulia e Stelvio Nurburgring Edition, Giulia Veloce Ti e Alfa Romeo 4C Competizione e Italia.

da , il

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018 porta tante novità ad alte prestazioni, anche se non viene svelato nessun nuovo modello. Non c’è niente da fare: il marchio Alfa Romeo riesce sempre ad accendere gli animi. A maggior ragione se al Salone Internazionale di Ginevra vengono portate tante novità dei suoi modelli ad alte prestazioni, che diventano ancora più sportive, ancora più belle e ancora più desiderabili.

    Ci sono tutte: Alfa Romeo Stelvio, Giulia, 4C Spider e 4C Coupé sapranno affascinare appassionati e curiosi mostrandosi in vesti nuove, declinate nel senso delle prestazioni e della ricercatezza dei materiali.

    Gli appassionati che sognavano di vedere un nuovo modello, purtroppo, per il momento resteranno a bocca asciutta. Ma non è detto che non saranno più fortunati al prossimo Salone di Parigi, proprio dopo l’estate.

    Alfa Romeo Stelvio e Giulia Quadrifoglio NRING: la serie speciale Nürburgring Edition

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018

    Protagoniste dello stand Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018 saranno certamente le serie speciali Nürburgring Edition, a tiratura limitata, delle Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio e Giulia Quadrifoglio, che celebrano – ovviamente – i record ottenuti sul mitico circuito tedesco.

    La Stelvio detiene il primato nel suo segmento, con il tempo di 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi: è il SUV più veloce all’”Inferno Verde”. La Giulia Quadrifoglio detiene, invece, il primato per le berline quattro porte di produzione con un tempo sul giro di 7’32″.

    Entrambe sono equipaggiate con l’incredibile 2.9 litri V6 Bi-Turbo benzina da 510 CV di potenza e 600 Nm di coppia. Sulla Stelvio Quadrifoglio la velocità massima è di 283 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in appena 3,8 secondi, mentre per la Giulia Quadrifoglio la velocità massima è di 307 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h è bruciata in 3,9 secondi.

    Prodotte in sole 108 unità per modello e pensate per i collezionisti e per i più affezionati clienti di Alfa Romeo, le nuove edizioni limitate presentano contenuti esclusivi a partire dal badge numerato nell’inserto della plancia in fibra di carbonio, e l’inedita livrea Grigio Circuito opaco, riservata a questa edizione limitata.

    Oltre ai già ricchi contenuti che possiamo già trovare presenti in ogni Quadrifoglio, la serie speciale “NRING” offre di serie anche i freni carbo-ceramici, i sedili sportivi Sparco con cuciture rosse e guscio in carbonio, il pomello del cambio automatico con inserto in carbonio della Mopar, il volante in pelle e alcantara anche questo con inserti in carbonio. Ma non finisce qui, perchè tutti questi accenti in fibra di carbonio proseguono anche fuori, sullo scudetto, sulle calotte degli specchi e nelle minigonne.

    Alfa Romeo Stelvio Pack Performance

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018

    Debutta per il SUV di segmento D il nuovo Pack Performance, che fa sfoggio delle sue caratteristiche a Ginevra su due esemplari di Stelvio con il 2.0 turbo benzina, nei livelli di potenza da 200 e 280 CV, abbinato al cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale Q4.

    E questo Pack Performance? Il nome è già tutto un programma, ma basta andare a vedere cosa include per desiderare subito di mettersi al volante ed affrontare un percorso tutto curve. Il Pack Performance comprende le sospensioni attive Alfa Active Suspension, il differenziale posteriore autobloccante meccanico e le palette cambio al volante in alluminio ricavate dal pieno.

    Sempre a Ginevra debutta anche il nuovo rivestimento in pelle per plancia e pannelli porta.

    Alfa Romeo Giulia Veloce Ti

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018

    La nuova Alfa Romeo Giulia Veloce Ti è il trait d’union tra l’estrema Giulia Quadrifoglio e le versioni normali. Per lei è previsto il 2.0 litri turbo a benzina da 280 CV, abbinato al cambio automatico a 8 rapporti e alla trazione integrale Q4.

    Torna in uso la storica sigla Ti, acronimo di “Turismo internazionale”, da sempre sinonimo di versioni più ricche e grintose.

    La Giulia Ti la possiamo riconoscere per il cielo interno nero, la plancia rivestita in pelle con inserti in fibra di carbonio, i sedili in pelle e Alcantara con cuciture nere e numerosi dettagli in carbonio realizzati da Mopar (battitacco retroilluminati con logo Alfa Romeo, la “V” della mascherina, l’inserto del pomello cambio e le calotte degli specchietti retrovisori). Di derivazione Giulia Quadrifoglio, invece, le minigonne con inserto in fibra di carbonio e lo spoiler posteriore, anche lui in carbonio. Completano il tutto i cerchi in lega da 19″ bruniti, con design a 5 fori.

    Completano la configurazione il sistema infotainment Alfa Connect 3D NAV con schermo da 8,8″, Apple CarPlay e Android Auto e radio DAB, l’adaptive cruise control i cristalli privacy ed il pacchetto audio premium Harman Kardon.

    Alfa Romeo 4C Competizione e Italia

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018

    Ultime, ma non ultime di importanza, le due nuove versioni speciali dedicate alla piccola supercar Alfa Romeo 4C.

    A Ginevra è possibile ammirare due esemplari, le nuove serie speciali “Competizione” e “Italia” (in appena 108 esemplari), rispettivamente dedicate alla Coupé e alla Spider. Per entrambe il motore è il 1750 turbo benzina da 240 CV, in alluminio, a iniezione diretta, intercooler e doppio variatore di fase continuo. Abbinato al cambio automatico TCT, regala prestazioni da supercar blasonata, grazie al rapporto peso/potenza inferiore a 4 kg/CV: parliamo di una velocità massima di 258 km/h (257 km/h per la 4C Spider), di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 4,5 secondi, di 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

    La Competizione è caratterizzata dal colore Grigio Vesuvio Opaco abbinata all’esclusiva livrea appositamente studiata per questa configurazione (che ogni cliente potrà decidere se adottare o meno). Tutta l’estetica è ornata di dettagli in fibra di carbonio, come ad esempio tetto, spoiler posteriore, calotte specchi, presa d’aria laterale e mascherina dei fari. I cerchi hanno il design a cinque fori e sono da 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore, mentre al posteriore spicca lo scarico centrale Akrapovič in titanio con funzione dual mode e cornice in carbonio.

    Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2018

    La serie speciale Spider Italia si distingue per il colore della carrozzeria in Blu Misano, i cerchi a cinque fori (da 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore), le pinze freno gialle, le cuciture interne gialle e lo sticker tricolore sulle fiancate. Anche per lei è di serie lo scarico Akrapovič centrale in titanio.