Alfa Romeo TZ3 Stradale Zagato, all'asta la speciale Dodge Viper

L’Alfa Romeo TZ3 Stradale non è certo una novità visto che parliamo di un progetto datato 2011. Tuttavia si tratta ancora oggi di una delle vetture più interessanti con lo stemma del Biscione montato sul cofano motore, una vettura rimasta nel cuore di tutti gli appassionati non solo della casa di Arese, ma delle quattro ruote in generale. E, a distanza di anni, torna a far parlare di se grazie a uno dei 9 esemplari della serie speciale Zagato. L’Alfa Romeo TZ3 Stradale Zagato per l’appunto, un veicolo che riesce a combinare il design italiano di Zagato a una Dodge Viper con carrozzeria Alfa Romeo.

Non si tratta di una vera e propria Alfa Romeo, dato che è stata realizzata da Zagato, partendo dalla base di una Dodge Viper. “La prima Alfa Romeo americana di sempre”, così era stata definita all’epoca dall’azienda di design. E uno degli esemplari esistenti al mondo, in particolare il sesto dei nove prodotti in totale, verrà messo all’asta a Elkhart (nell’Indiana), dove RM Sotheby’s la proporrà in vendita. Si tratta, dunque, di un veicolo parecchio raro che non si trova così facilmente in commercio.

Le caratteristiche della Alfa Romeo TZ3 Stradale Zagato

Tutte le componenti meccaniche provengono da una Dodge Viper ACR del 2010, persino il potente motore V10 da 8.4 litri con potenza di 649 Cv, 814 Nm di coppia massima e il cambio manuale a 6 marce che portano l’auto alla velocità massima di 325 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi. Impressionante anche lo 0-160 km/h in 7,6 secondi. A livello estetico si differenzia per il particolare tetto a doppia bolla tipico di Zagato, l’esclusivo tetto posteriore e la coda di Kamm. Il frontale ha una certa somiglianza con quello della supercar “ufficiale” Alfa Romeo, la 8C Competizione, con gruppi ottici a forma di goccia ed un’ampia presa d’aria orizzontale nella parte inferiore. Di piccole dimensioni lo scudetto Alfa, che a differenza di quello montato sulle auto della casa italiana, non ha le tipiche decorazioni a listelli orizzontali cromati, ma risulta “vuoto” al centro.

Esternamente rimangono le maniglie delle portiere a filo verso il basso mentre internamente troviamo i vari indicatori che presentano gli stessi caratteri e layout di quelli presenti nella sportiva della casa automobilistica americana. L’unico cambiamento è il logo TZ3 presente al centro. Da notare anche l’impianto audio principale condiviso con tutti gli altri prodotti Dodge presenti sul mercato dai primi anni 2000. Il tutto è abbinato a un rivestimento in pelle. Questo esemplare all’asta, ha percorso solamente 202 miglia (325 Km). Praticamente è nuova. Gli esemplari erano stati venduti all’epoca ad un prezzo di listino di 500mila euro cadauno. Quanto potrà valere all’asta? Sicuramente parliamo di sei cifre.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!