Allerta grandine, la tua auto è in pericolo: il trucco per proteggerla nel migliore dei modi

Allerta maltempo e allerta grandine in tutta Italia, gli automobilisti sono in ansia. C’è un trucco per proteggere e coprire da eventuali danni la vostra amata quattro ruote. Ecco come fare nel migliore dei modi, tutto svelato

Il maltempo si abbatte implacabile sul nostro Paese, in particolare sulle regioni del Centro e del Nord Italia. Mentre il Sud è stretto dalla rovente morsa di Caronte e combatte contro temperature record e allarme incendi, il settentrione deve difendersi dagli attacchi che letteralmente piovono dal cielo. Nelle ultime settimane, la grandine è tornata a cadere copiosa e ha provocato danni inestimabili alle strutture, ai raccolti e persino alle automobili parcheggiate.

Chicchi grandi come palline da tennis e una furia da far tremare i polsi. Il racconto di chi si è trovato a fare i conti con le asperità del maltempo sono agghiaccianti. Nel Veneto, addirittura, la grandine ha ammaccato severamente la carrozzeria dei veicoli colpiti, facendone persino scoppiare il lunotto posteriore e crepandone il parabrezza. Danni severi e paurosi, che ci fanno interrogare su quanto l’emergenza climatica si stia abbattendo inesorabile anche nella vita di tutti i giorni. E come le sue conseguenze possano minacciare anche i lati meno sospetti della nostra routine.

Conseguenze che, soprattutto, portano gli automobilisti a ragionare su come difendersi dal pericolo di grandinate devastanti per le proprie vetture. Un trucco per proteggere la nostra amata quattro ruote c’è, ma le soluzioni non mancano. Ecco come fare per coprirsi da eventuali danni nel migliore dei modi, senza badare troppo all’allerta grandinate, che in estate possono essere tanto violente quanto distruttive. Non solo per le nostre automobili.

Come difendersi dall’allerta grandine: così riuscirete a proteggere la vostra auto nel migliore dei modi, tutto svelato

Partiamo da una premessa che ai più potrà apparire come lapalissiana. Se avete un box, un parcheggio privato al coperto o un garage dove riporre la vostra vettura, siete già al sicuro. Per tutti gli altri, proviamo a fornirvi qualche consiglio su come difendersi dal pericolo di forti grandinate. E come evitare che queste ‘palline da tennis’ ghiacciate possano letteralmente devastare la vostra amata quattro ruote. : se di piccola o normale dimensione, non dovrebbe arrecare alcun danno alla carrozzeria o ai vetri dell’auto. A patto che la frequenza non sia da giorno dell’apocalisse.

Se non avete la possibilità di riporre al coperto la vostra auto su base giornaliera, una buona (e mai scontata) idea può essere quella di coprirla adeguatamente. In particolare in alcune zone di Italia, dove questi fenomeni atmosferici stanno diventando via via sempre più frequenti. Ancor prima di coprirla, però, controllate lo stato dei vostri cristalli. Assicuratevi di non avere alcuna crepa o simile sul vostro parabrezza, sul vostro lunotto posteriore e su qualsiasi altro finestrino dell’automobile. Se compromesse a monte, il vetro potrebbe esplodere all’impatto mitragliante della grandine. E a volte una semplice occhiata e sostituzione preventiva del cristallo, può salvarvi dal farlo ‘esplodere definitivamente’. E dover stare poi a ripulire i vostri interni dalle migliaia di schegge di vetro createsi.

Come proteggere auto dalla grandine
Telo antigrandine gonfiabile, una delle migliori soluzioni per proteggere l’auto dai chicchi ghiacciati (via YouTube) allaguida.it

Una volta assicurato la solidità dei vostri cristalli, vediamo come coprire l’auto adeguatamente ed evitare che la carrozzeria possa restare bozzata o intaccata dallo scroscio dei chicchi ghiacciati. Il telo antigrandine è la soluzione migliore ed è creato appositamente per difendere la vettura dall’attacco degli agenti atmosferici. Solitamente, questi teli sono dotati di uno strato gommato o addirittura gonfiabile, i quali ammortizzano quasi del tutto il violento impatto della grandine. Sul mercato ce ne sono disponibili di qualsiasi taglia e di qualsiasi prezzo, che a sua volte varia a seconda del modello della vostra auto. Ed entrando nel dettaglio, ci sono sostanzialmente tre macro-categorie quando si parla di teli antigrandine per auto. E non temete, è appositamente realizzato con materiali che non rovineranno la vernice della vostra vettura. All’interno, infatti, c’è uno strato felpato e anti-graffio, che non dovrebbe arrecare alcun danno al momento dell’impatto dei chicchi ghiacciati.

I migliori teli antigrandine per l’auto: ecco le varie tipologie da tenere a mente prima dell’acquisto

Telo da grandine per auto dotato di gommapiuma: si tratta dell’ipotesi e dell’opzione più abbordabile. Solitamente, è la soluzione più economica, visto che il suo prezzo resta compreso tra i 50 e i 100 euro. E difficilmente supera questa fascia di costo. Alla vista si presenta come un normalissimo telo per coprire l’auto, ma è realizzato con uno strato di gommapiuma sullo strato superiore. Come detto prima, questo serve ad ammortizzare l’impatto della grandine e a far sì che i chicchi non devastino la vostra auto. Grande abbastanza da coprire tutto il veicolo (a patto che si scelga quello giusto per il proprio modello, ndr), è dotato di un sistema di ancoraggio che lo tiene giù anche in caso di forti raffiche di vento.

Ombrello per auto antigrandine: il nome racconta già tutto. Può sembrare ai più distratti come un telo per auto, ma in realtà viene posiziona sulla sommità del tetto e copre il veicolo, appunto, come se fosse un grande ombrello. Una volta installato, è abbastanza resistente da parare i colpi della grandine e proteggere la carrozzeria della vostra amata quattro ruote. Il costo medio è di 200 euro, anche se ha un grosso tallone d’Achille. Per come è morfologicamente strutturato, l’ombrello antigrandine per auto può risultare instabile nelle giornate più ventose e rischia di volare via (creando ulteriori danni, ndr) in caso di tromba d’aria.

Telo antigrandine per auto gonfiabile: è chiaramente l’opzione migliore, oltre che quella più cara. Il telo è dotato di più camere d’aria, che andranno a formare una vera e propria armatura per l’auto, una volta gonfiate a pieno regime. Il prezzo medio si aggira sui 400 euro, ma è possibile trovare qualche buona opzione anche intorno ai 300 euro. L’unica controindicazione potrebbe essere per i vostri vicini parcheggiati. Rimbalzando sulla corazza gonfiabile del telo, i chicchi di grandine rischiano di creare seri danni alle altre auto stazionate vicino. O addirittura di arrecare rischi alle persone di passaggio o alle abitazioni circostanti. Chiaramente, è un rischio da considerarsi tale solo nelle situazioni e nelle grandinate più estreme.

E per gli aspiranti MacGyver, ecco come proteggere l’auto dalla grandine con soluzioni fai da te

Chiaramente, è possibile proteggere la propria auto dalla grandine anche senza affidarsi per forza a prodotti finalizzati a tale scopo. Certo, il rischio di sperimentare è tutto vostro, anche se è possibile replicare l’effetto dei migliori teli specializzati. Il concetto di base, infatti, deve essere questo: qualsiasi sia la vostra soluzione, date priorità alla copertura e allo smorzamento dello scroscio di grandine. Solo così riuscirete a proteggere realmente la vostra auto dalle violente mitragliate di chicchi ghiacciati.

Come proteggere auto dalla grandine
La dimensione dei chicchi di grandine può raggiungere quella di una pallina da tennis, provocando danni catastrofici ad auto e non solo (ANSA) allaguida.it

Provando a dare qualche spunto, una buona idea può essere quella di coprire la propria vettura con più coperte. Prediligete piumoni e piumini, o qualsiasi tipo di coperta spugnosa e morbida. Ammassandone diverse sulla vostra carrozzeria, dovreste essere in grado di coprirla completamente e di poterla difendere anche dai chicchi più grandi. Per essere davvero sicuri, però, dovreste disporre davvero parecchie coperte e per di più in diversi strati, per ottenere un risultato che sia realmente a prova di danno. E questo chiaramente non corrisponde alla soluzione più rapida, comoda e pratica da attuare per difendersi dallo scroscio della grandine.

Un’altra idea (altrettanto meno pratica, ma comunque più efficace) potrebbe essere quella di tappezzare la vostra carrozzeria con alcuni materassini gonfiabili. Il rischio di rimbalzo è concreto, ma potrebbe fornire una buona protezione se posizionati nei punti più scoperti e più a rischio della vostra auto. Assicuratevi solo di ancorarli come si deve, per far sì che il vento non li porti via con sé alla prima folata. Discorso analogo per la classica carta da imballaggiocome il tanto amato pluriball, che può salvarvi vita e carrozzeria. Non la miglior soluzione, forse, ma l’ideale per arrangiarsi contro le piccole grandinate.

Se potete, armatevi e difendetevi dalla grandine con una tettoia o con una rete

Per chi ne avesse la possibilità, una buona idea sarebbe soprattutto quella di riporre al coperto l’auto. Come abbiamo detto prima, il problema non sussiste per chi è in possesso di un box, di un parcheggio coperto privato o di un garage. Eppure è un benefit che si può estendere anche a chi ha sì un parking slot privato, ma purtroppo è all’aperto. Come? Armandosi con una tettoia antigrandine o con una rete. Così facendo, riuscirete a coprire la vostra auto una volta e per tutte, senza avere il pensiero che il telo o qualsiasi altra soluzione possa non bastare contro le mitragliate dei chicchi ghiacciati.

Facilmente componibile e solida (a patto che ben ancorata), la tettoia non ha bisogno di troppe spiegazioni. Una volta scelto come e dove montarla, basterà parcheggiare la vostra auto lì al coperto per far sì che la grandine non provochi danni. Discorso diverso, invece, per la rete antigrandine. Questa è una soluzione simile che ha bisogno di un sostegno su cui poggiare (come un gazebo o simili, ndr). E va a formare un tunnel capace di proteggere per intero la vostra auto. La premessa, tuttavia, è sempre la stessa: assicuratevi che la rete sia ancorata ad un sostegno capace di sopportare anche le più violente raffiche di vento. Altrimenti sarà stata tutta fatica sprecata.

Assicurazione auto antigrandine, le polizze che coprono i danni e vi possono salvare in viaggio

Tuttavia, non sempre è possibile difendersi e prevenire gli attacchi della grandine. Molte volte, i chicchi ghiacciati possono iniziare a cadere e a colpirci mentre siamo in viaggio, magari in autostrada e lontani da qualsiasi tipo di copertura. La prima cosa da fare è quella di rallentare la propria velocità e di fermarsi al riparo di un viadotto o di una galleria (laddove sia possibile farlo in totale sicurezza, ndr) e aspettare che lo scroscio termini la propria furia. Se invece il danno risulta già essere arrivato mentre eravamo diretti al coperto, è possibile essere risarciti dalla propria assicurazione.

Per essere risarciti dai danni provocati dagli agenti atmosferici, sono sempre più le compagnie assicurative che propongono contratti di copertura totale. È bene, dunque, prevenire e pensarci già in accordo con la propria assicurazione. La polizza cristalli e vetri e la polizza eventi atmosferici naturali sono le due più stipulate in Italia. Si trattano di due polizze che possono essere offerte con o senza franchigie e servono per coprire eventuali danni da grandine o simili. Se stipulerete una delle due polizze con la franchigia, la vostra assicurazione procederà soltanto al rimborso parziale dei danni (tenendo conto del limite di spesa pattuito nel contratto, ndr). Senza franchigia, invece, la compagnia assicurativa procederà al rimborso totale della spesa, ma chiaramente la polizza vi verrà a costare qualche soldo in più.

Tuttavia, con o senza franchigia, questo tipo di polizze sono due armi da non sottovalutare. Gli effetti del maltempo si stanno facendo via via sempre più violenti e possono provocare danni paragonabili a quelli di un sinistro stradale. E avere la possibilità di essere regolarmente rimborsati dalla propria assicurazione, è un qualcosa di tanto utile quanto prezioso. Pertanto, se ne siete sprovvisti o scoperti, una buona idea può essere contattare la propria compagnia e chiedere un preventivo. A volte, le polizze contro il maltempo possono godere di sconti e promozioni davvero convenienti. E come anticipato prima, possono risparmiarvi spese davvero severe in caso di danni devastanti alla vostra carrozzeria, ai vostri cristalli e (peggio ancora) addirittura alla vostra persona.

Impostazioni privacy