Alpine e IED insieme per la nuova supercar a idrogeno

La concept car ideata dal marchio francese e dagli studenti dello IED è alimentata a idrogeno e potrebbe diventare di serie entro il 2035

Alpine A4810

Alpine A4810 - Foto credits Alpine press

Il futuro dell’auto potrebbe essere a idrogeno e, anche per questo, Alpine e gli studenti dello IED, l’Istituto Europeo di Design, hanno messo a frutto la propria esperienza per creare Alpine A4810, concept della futura supercar del marchio francese alimentata a idrogeno che potrebbe diventare una macchina vera e propria entro il 2035. Elaborata dal produttore transalpino di auto sportive sfruttando le idee escogitate da ventotto studenti del Master in Transportation Design, il veicolo annuncia alte prestazioni, tecnologia al top e rispetto dell’ambiente.

Ispirata al Monte Bianco

Una supercar sportiva, la Alpine A4810 – che deve il suo nome all’altezza in metri del Monte Bianco, ponte di collegamento tra Francia e Italia e che richiama al piacere di guida tra le tortuose strade di montagna-, ma che strizza l’occhio alle tematiche ambientali proponendo una propulsione 100% ecologica a idrogeno, caratterizzata da motore e serbatoi di carburante progettati come quelli delle hypercar. Dal punto di vista del design, invece, i progettisti si sono concentrati sulla sovrapposizione delle linee e sul profilo scolpito con tinte bi-tono, nero opaco e accenti di fibra di carbonio a creare contrasto con i vari elementi dell’auto, sottolineandone le elevate prestazioni in termini di aerodinamica e meccanica.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti