Assicurazione Auto, questa polizza ti farà risparmiare: attivarla è semplicisissimo

Un’ottima notizia per tutti gli automobilisti riguardo una nuova polizza auto che permetterà di risparmiare una grossa cifra. Ecco come attivarla

Finalmente anche in Italia sarà possibile usufruire di una promozione molto in voga anche negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei. Pagare per l’RCA in base al proprio effettivo consumo dell’automobile, una richiesta che diviene realtà.

Assicurazione pay per use
Cosa cambia con la nuova assicurazione auto (Alla Guida – Ansa)

Come per molti altri settori anche quello delle RCA vede l’Italia in cima alla lista dei paesi con le tariffe più care. Le assicurazioni auto nel nostro Paese sono ancora ad un livello molto alto, nonostante il sostanziale calo rispetto a qualche anno fa.

Secondo uno studio dello scorso anno il prezzo medio per l’assicurazione auto in Italia è di 353 euro, in ribasso del 2,1 % rispetto al 2021 e del 27,7 %, rispetto al 2014.

Ora come avviene in altri paesi europei anche da noi sta arrivando una nuova tariffa a consumo che potrà fare davvero la differenza. Un modo per risparmiare in base agli effettivi chilometri percorsi. Si chiama assicurazione pay per use e ricalca quanto avviene in altri settori. Come è facile intuire dal nome si tratta di una RCA che si adatta al numero di chilometri percorsi durante l’anno.

Il premio assicurativo viene calcolato grazie all’utilizzo del mezzo e può permettere di abbattere i costi sotto una cera soglia. In base ai calcoli effettuati, per chi percorre meno di 5.000 km nei 12 mesi, il taglio della spesa è piuttosto sensibile. Inoltre questa soluzione può andar bene anche a chi non utilizza l’automobile in modo continuativo ma solo in alcuni periodi.

Nuova assicurazione auto, arriva anche in Italia la pay per use: come funziona

Al pari delle assicurazioni on demand, che vanno moltissimo tra i più giovani negli Stati Uniti, anche la pay per use si basa sull’utilizzo della scatola nera, ovvero il dispositivo tecnologico che calcola i nostri spostamenti. A differenza della Event Data Recorder, che il Regolamento UE 2019/2144 ha reso obbligatorio per tutte le auto di nuova immatricolazione, questo dispositivo è un semplice GPS che traccia i nostri spostamenti e calcola in modo automatico i chilometri percorsi.

Assicurazione auto a consumo
Nuova assicurazione auto in Italia (Alla Guida – Ansa)

Praticamente il sistema permette alla compagnia assicurativa di calcolare la nostra tariffa in modo automatico e di inviarci la fattura per l’intero anno.

Un sistema che si spera possa convincere i 2,6 milioni di italiani, che in base alle statistiche IVASS, ancora non pagano un’assicurazione, con ripercussioni sugli altri automobilisti regolari. Un’evasione che come sempre capita in Italia ricade sulle spalle dei contribuenti in regola.

In base ai calcoli effettuati, conviene adottare una RCA pay per use qualora si rimanga al di sotto dei 10.000 chilometri all’anno, mentre al di sopra di tale soglia rimane preferibile un contratto standard.

Impostazioni privacy