Audi 80, all'asta la macchina di Lady Diana: la storia dell'auto che nessuno vuole

audi 80 Lady D

La Principessa Diana è stata una delle più amate dai sudditi britannici, ma la stesso non vale per la sua auto, l’Audi 80 Cabriolet con la quale Lady D era solita spostarsi o accompagnare i figli Harry e William a scuola; la vettura, infatti, è già stata messa all’asta due volte senza essere venduta e ora, per la terza volta, al Practical Classic Car and Restoration Show 2020, che si terrà il 28 e 29 marzo a Birmingham (Inghilterra), sarà offerta a un prezzo di partenza di 40-45mila euro.

Continua a leggere

Continua a leggere

In vendita l’Audi 80 che fu di Lady D

Una storia particolare quella dell’Audi 80 di Lady D che, nonostante il passato prestigioso, nessuno sembra volere. La vettura era un regalo che un concessionario Audi fece a Diana nel marzo 1994, ma fu restituita già a luglio dello stesso anno perché i sudditi di Sua Maestà non gradirono il fatto che mezza famiglia reale andasse in giro su un’auto tedesca invece che su una delle classiche vetture made in UK. La Cabrio, infatti, percorse solo 6.500 chilometri prima di essere rispedita al mittente ma nonostante ciò fu la vettura più fotografa d’Europa in quel periodo.

Una vettura elegante per l’epoca, come si addice a una principessa, che poteva vantare un cambio automatico a quattro rapporti, con carrozzeria in verde Gomera Pearl e interni in pelle color pergamena. L’auto, da quando è stata presa in consegna da Diana, non ha subito alcuna modifica, ha ancora la targa originale L449TRP ed è in ottime condizioni, ma nonostante questo nessun collezionista sembra disposto a spendere la cifra richiesta per avere in garage un pezzo di storia del Regno Unito.

Dopo che fu restituita al concessionario l’auto è stata venduta al giornalista, scrittore e poi anche politico Iain Campbell Dale. Successivamente l’auto è passata da un paio di collezioni private, e ha percorso in totale 22 mila miglia, circa 35 mila chilometri. Un caso più unico che raro per il mondo delle aste e del collezionismo in generale: solitamente, infatti, le auto appartenute a celebrità del calibro della Principessa Diana vengono letteralmente prese d’assalto con i collezionisti che sono disposti a spendere cifre folli per averle.

Continua a leggere

Continua a leggere

La prima volta che venne messa all’asta fu nel 2017 per circa 95mila euro, ma l’asta, tra lo stupore generale, andò deserta. La seconda volta, invece, il prezzo calò assestandosi sui 74mila euro circa, ma anche in quel caso nessun offerte si fece avanti per acquistarla. Nel weekend del 28-29 marzo andrà ancora una volta all’asta per un prezzo di molto inferiore alla prima volta – pari a 40-45mila euro – sperando che, almeno stavolta, l’Audi 80 Cabriolet che fu di Lady D possa trovare un’acquirente pronto a portarsi a casa un pezzo di storia della corona inglese.

Parole di Matteo Vana

Da non perdere