Audi A3 2020, i rivestimenti dell'abitacolo creati utilizzando bottiglie riciclate

Audi A3 2020, i rivestimenti dell’abitacolo creati utilizzando bottiglie riciclate


La nuova Audi A3 2020, una delle novità più attese al Salone di Ginevra, non è solo l’ultima generazione di uno dei modelli di maggior successo della casa dei Quattro Anelli, ma anche un esempio concreto di riciclo virtuoso: sulla quarta generazione della vettura tedesca, infatti, vengono adottati per la prima volta rivestimenti ottenuti da materiali riciclati tanto che fino all’89% dei tessuti è costituito da bottiglie in PET riutilizzate, trasformate in filato mediante un processo tecnicamente raffinato e che garantisce gli stessi standard qualitativi dei sedili classici.

Rivestimenti riciclati sulla nuova Audi A3 2020

Un’innovazione, quella che esordirà sulla nuova Audi A3 2020, che prende spunto da altri mondi: nel settore della moda, gioielli, vestiti e borse vengono sempre più spesso creati utilizzando bottiglie in PET riciclate mentre nell’arredamento molto spesso i mobili sono prodotti partendo da residui come brandelli di carta e bottiglie di plastica. Per la prima nel mondo auto, invece, è Audi A3 2020 a introdurre questa novità: per ogni sistema di sedute, infatti, sono state utilizzate fino a 45 bottiglie in PET con una capacità di 1,5 litri. Inoltre, nella nuova Audi A3 sono state riciclate ulteriori 62 bottiglie in PET per il tappetino mentre altri componenti degli interni – come i rivestimenti dei pannelli laterali del bagagliaio e il piano di carico – sono stati realizzati con materie prime secondarie. L’obiettivo della casa tedesca è chiaro: aiutare l’ambiente aumentando la percentuale di materiale riciclato nella flotta Audi con il marchio premium che continuerà a offrire ai suoi clienti prodotti con l’alto livello di qualità alla quale sono stati abituati.

Al momento, però il rivestimento dei sedili non è in materiale riciclato al 100% ma dalla casa tedesca sono certi che in un futuro neanche troppo lontano si riuscirà a creare rivestimenti dei sedili per tutti i modelli che saranno pienamente ecologici. Ad oggi esistono tre diversi design dei materiali per l’Audi A3 che hanno una quota fino all’89% di materiale riciclato. Uno di questi è il materiale grigio acciaio “Torsion” per la selezione del design su cui le cuciture a contrasto gialle creano riflessi visivi. Inoltre, è disponibile il materiale “Puls” che nella linea S presenta la combinazione di colori nero e argento ed è accentuato da cuciture a contrasto grigio roccia. Successivamente, segue in nero e rosso con cuciture a contrasto. Nella linea di equipaggiamento in questione, questi design costituiscono l’offerta di base e possono essere combinati con i sostegni laterali in pelle artificiale. Un impegno verso la salvaguardia dell’ambiente, quello di Audi, sempre più importante e che fa delle casa dei Quattro Anelli una vera e propria pioniera del genere.

Parole di Matteo Vana