Audi R8 Coupé GT, la più potente mai realizzata

Basata sulla versione V10 performance RWD, vede la cavalleria crescere da 570 a 620 CV

Audi R8 Coupé GT

fonte Audi

Dodici anni dopo il lancio della prima Audi R8 GT, Audi Sport torna a dedicare la “cura GT” alla supersportiva dei quattro anelli. Il V10 5.2 di nuova Audi R8 Coupé V10 GT RWD eroga 620 CV: la potenza più elevata di sempre abbinata a un modello Audi a trazione posteriore.

Alla grinta del propulsore si accompagnano la taratura più spinta della trasmissione a doppia frizione S tronic, dai rapporti accorciati, e il nuovo programma di guida Torque Rear integrante un’inedita gestione dell’ESC: mediante uno specifico satellite al volante è possibile scegliere tra 7 livelli d’intervento del controllo di trazione.

Audi R8 Coupé GT, cresce la potenza

Audi R8 Coupé GT
Fonte Audi

Audi R8 Coupé V10 GT RWD, realizzata a tiratura limitata in 333 esemplari numerati, può contare di serie su cerchi in lega di derivazione racing, sedili a guscio, freni carboceramici e sull’assetto sportivo performance con barra antirollio anteriore in alluminio e carbonio misto a poliuretano termoplastico (CFRP).Nuova Audi R8 Coupé V10 GT RWD adotta come base tecnica Audi R8 V10 performance RWD.

Diversamente da quest’ultima, però, la potenza del V10 5.2 aspirato cresce da 570 a 620 CV, eguagliando la variante a trazione integrale quattro. Upgrade anche per la coppia erogata che passa da 550 a 565 Nm da 6.400 a 7.000 giri/minuto, laddove l’intervento del limitatore è previsto a 8.700 giri/min. La R8 Coupé V10 GT RWD scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi, risultando ben tre decimi più veloce della “sorella” Audi R8 Coupé V10 performance RWD.

Il passaggio da 0 a 200 km/h avviene in 10,1 secondi, mentre la velocità massima si attesta a 320 km/h. Prestazioni cui contribuisce l’inedita taratura della trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 velocità, dai rapporti lievemente accorciati e caratterizzata da passaggi di marcia ancora più rapidi.

Realizzata a tiratura limitata in 333 esemplari numerati, raggiungerà l’Italia nella seconda metà del 2023.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!