Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback edition 10 years: celebrazione della sportività

La Casa dei quattro anelli celebra i dieci anni dall’introduzione della prima generazione di Audi RS Q3 con una versione a tiratura limitata

Audi RS Q3 edition 10 years

fonte Audi

Audi RS Q3 e Q3 Sportback edition 10 years sono due versioni realizzate a tiratura limitata in 555 esemplari numerati e raggiungeranno l’Italia nel corso del secondo semestre 2023.

Aumenta la potenza di Audi RS Q3

I due modelli celebrativi per i 10 anni di Audi RS Q3 si avvalgono del possente 5 cilindri 2.5 TFSI da 400 CV, caratterizzato dal 18% di potenza in più rispetto alla precedente generazione del SUV high performance dei quattro anelli che, nel 2015, aveva visto la cavalleria crescere a 340 CV rispetto alla prima serie della vettura, forte di 310 CV.

La coppia massima di 480 Nm è disponibile in un ampio range: da 2.250 e 5.850 giri/min. Audi RS Q3 e Audi RS Q3 Sportback scattano da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. La velocità massima è autolimitata a 250 km/h; a richiesta a 280 km/h.

Interni super esclusivi

interni Audi RS Q3
fonte audi

Le versioni edition 10 years adottano i nuovi sedili a guscio RS. Un’esclusiva delle versioni celebrative. Agli schienali in carbonio opaco, una prima assoluta per i SUV sportivi Audi, si accompagnano gli emblemi RS e i rivestimenti in microfibra Dinamica e pelle.

La microfibra Dinamica, simile visivamente e al tatto alla pelle scamosciata, è al 45% realizzata mediante poliestere riciclato e viene estesa anche alla palpebra del quadro strumenti.

Le impunture color rame lungo la sezione centrale delle sedute, i poggiabraccia, i tappetini e la corona del volante – disponibile in configurazione tonda o “tagliata” nella parte inferiore – creano un raffinato contrasto cromatico.

Completano l’allestimento degli interni il display touch da 10,1 pollici con la stringa di testo riportante la numerazione identificativa del singolo esemplare, gli inserti ai battitacco illuminati e la proiezione a terra di un diamante rosso 3D all’apertura delle portiere.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!