Auto 2020, ecco le novità e i modelli in arrivo nei prossimi mesi

Con il nuovo anno sono pronti a sbarcare sul mercato nuovi modelli: dalla Volkswagen Golf all'Aston Martin DBX, ecco quali sono i più interessanti

da , il

    #DEVA_ALT_TEXT#volkswagen golf 8
    Foto sito media Volkswagen

    Il 2020 è appena iniziato e con esso l’attesa per le novità del settore automobilistico, pronto come ogni anno a lanciare sul mercato le nuove proposte delle case auto: tra novità assolute e grandi ritorni, quello che si è aperto si annuncia come un anno particolarmente interessante dal punto di vista delle quattro ruote. Ecco quali sono i modelli pronti a sbarcare sul mercato nel 2020.

    Aston Martin DBX

    aston martin DBX

    La casa inglese ha deciso di rompere con la tradizione entrando nel segmento dei SUV con l’Aston Martin DBX, prima vettura a ruote alte della sua storia. Lunga 5,03 metri e larga 2 metri, DBX rappresenta a pieno lo stile british del marchio con linee filanti e dettagli all’insegna della sportività come la mascherina anteriore, i far a LED e le luci posteriori che seguono la linea dell’alettone. A rimarcare l’animo sportivo, poi, anche il motore V8 da 4 litri a doppio turbocompressore da 550 Cv, derivato da quello della Vantage e dalla DB11, che abbinato al cambio automatico a 9 rapporti consente all’auto di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi raggiungendo la velocità massima di 291 km/h nonostante un peso complessivo di 2.245 kg.

    Volkswagen Golf 8

    #DEVA_ALT_TEXT#volkswagen golf 8

    Una delle novità più attese del 2020 è senza dubbio la Volkswagen Golf, arrivata alla sua ottava generazione e pronta a debuttare sul mercato nel prossimo marzo: 5 le diverse motorizzazioni con i benzina che partono dal 1.0 L TSI EVO da 110 Cv abbinato al cambio manuale 6 marce, mentre per il 4 cilindri si passa al 1.5 L TSI EVO Act 130 Cv, anch’esso con cambio manuale a 6 marce. Per il diesel, invece, ci sono il 2.0 TDI da 115 Cv, con cambio manuale e il 2.0 TDI da 150 Cv, con cambio automatico DSG arrivando poi alla versione mild hybrid 1.5 eTSI da 150 Cv con cambio DSG al quale si aggiunge un motorino d’avviamento che ricarica una batteria al litio da 48 volt nei rallentamenti, trasformando l’energia cinetica in elettrica. Al momento del lancio, inoltre, saranno disponibili due diversi allestimenti, Life e Style, con il primo che prevede cerchi da 16’’, fari e fanali a led, il sistema d’accesso a bordo senza chiave, il “clima” automatico, l’illuminazione interna a led regolabile in 10 colori e alcuni aiuti alla guida come il regolatore di velocità adattativo, la frenata d’emergenza con funzione anti-investimento di pedoni e ciclisti e il sistema contro l’involontario cambio di corsia mentre il secondo potrà contare su cerchi da 17’’ e pacchetto Travel Assist per la guida assistita in autostrada, in grado di controllare sterzo, freni e acceleratore fino alla velocità di 210 km/h permettendo all’auto di seguire automaticamente il flusso del traffico a patto che il guidatore tenga le mani sul volante.

    Ferrari Roma

    Ferrari Roma

    Tra le auto che dovrebbero vedere la luce nel 2020 c’è anche la nuova creature della casa di Maranello, la Ferrari Roma. La nuova coupé 2+ del Cavallino, caratterizzata da un design dalle forme retrò, promette prestazioni da sportiva vera grazie motore centrale V8 turbo da 3855cc, al quale è abbinato il nuovo cambio dual-clutch a 8 rapporti, che è in grado di erogare 620 Cv accelerando da 0-100 km/h in 3,4 secondi fino alla velocità massima di oltre 320 km/h. Lunga 4,6 metri con una larghezza di 1,9 metri presenta novità importanti sia sul fronte stilistico – con il frontale dal design inedito, i fari Led ispirati dalla Monza oppure l’estrattore posteriore con i quattro terminali di scarico integrati – sia per quanto riguarda gli interni con la plancia a doppia consolle che consente anche al passeggero di sentirsi parte integrante dell’esperienza di guida.

    Toyota Yaris

    toyota yaris 2020

    A 20 anni di distanza dal debutto e con oltre 4 milioni di unità vendute arriverà anche la nuova Toyota Yaris, giunta alla sua quarta generazione; leggermente più corta rispetto alla precedente versione, la citycar giapponese si presenterà con un look rinnovato e interni all’insegna della tecnologia con un display ricco di informazioni e una plancia rivestita con materiale soft-touch. Novità, poi, anche sotto il cofano grazie al motore Dynamic Force 1.5 benzina con 3 cilindri progettato per migliorare sia i consumi sia il livello di emissioni di circa il 20%.

    Ford Puma

    Ford puma

    Tra i modelli più attesi del 2020 c’è anche la nuova Ford Puma, pronta a cambiare linee per diventare un crossover compatto. Il debutto è fissato per la prima parte del 2020 quando la nuova creatura della casa dell’Ovale Blu svelerà al mondo le proprie forme; prodotta presso lo stabilimento di Ford a Craiova in Romania, la nuova Puma avrà 14 centimetri in più rispetto al modello attuale e potrà contare sulla tecnologia EcoBoost Hybrid che aggiunge al motore a benzina EcoBoost 1.0 3 cilindri un sistema di azionato da una cinghia da 11,5 kW che consente il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria. Due i livelli di potenza offerti – da 125 e 155 cv -, con la motorizzazione Mild-Hybrid in grado di monitorare continuamente la modalità attraverso la quale il veicolo viene utilizzato per determinare con quale intensità ricaricare la batteria e quando utilizzare la carica della batteria immagazzinata.

    Tesla Model Y 2020

    Tesla Model Y

    Tra i modelli in grado di generare più hype c’è anche la Tesla Model Y, vettura che secondo le aspettative di Elon Musk dovrebbe segnare la svolta per la casa americana vendendo più di tutti gli altri modelli del marchio sommati. Un obiettivo decisamente ambizioso con il crossover che, inizialmente previsto per il 2021, dovrebbe essere pronto per la seconda metà dell’anno appena iniziato. Poche le differenze con la Model 3, con la quale condivide il 75% della struttura, ma novità importanti nel posteriore, più rialzato rispetto alla sorella progettata dal visionario Musk. La top di gamma potrebbe raggiungere un’autonomia di 450 km e sul mercato americano, dovrebbe essere proposta ad un prezzo compreso tra i 39mila e i 60mila dollari.

    skoda octavia

    Skoda Octavia

    Punta sulla tecnologia, invece, la nuova Skoda Octavia che arriverà nel 2020: giunta alla sua quarta generazione, la vettura del gruppo Volkswagen potrà contare su guida autonoma di secondo livello, dimensione ancora più ampie e uno stile che si rifà a modelli più blasonati. Rivisti, oltre agli esterni, anche gli interni con il nuovo volante a due razze, il doppio schermo, la nuova strumentazione digitale e un sistema di infotainment Mib3 connesso, con assitenza volante Laura, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. L’arrivo è previsto per maggio 2020.

    land rover defender 2020

    Land Rover Defender

    Tra le auto che arriveranno nel 2020 c’è anche una vettura storica come la Land Rover Defender, lanciato per la prima volta sul mercato nel 1948 e pronto a rinnovarsi con l’arrivo del nuovo anno. A 71 anni dalla prima serie, battezzata da Winston Churchill, la Land Rover Defender è pronta a lanciarsi nel ventunesimo secolo con un design più moderno ma legato alla tradizione offroad del marchio dove non mancano la trazione integrale e il cambio sul cruscotto, uno dei marchi di fabbrica della vettura. Diverse le versioni proposte con Defender 90 che sarà disponibile con tre porte e cinque o sei posti mentre Defender 110 potrà sfruttare le cinque porte con un’abitacolo che ospiterà fino a 7 persone. I motori,invece, saranno il benzina 4 e 6 cilindri mild hybrid, versioni chiamate P300 (300 cv) e P400 (400 cv), mentre i diesel sono i quattro cilindri, D200 (200 cv) e D240 (240 cv) con un un consumo medio stimato in circa 7,6 litri/100 km.

    Peugeot 2008

    Peugeot 2008 2020

    Tra le auto pronte a rinnovarsi in maniera importante c’è anche la Peugeot 2008 che, grazie alla piattaforma modulare CMP, cresce nelle misure e nelle motorizzazioni offerte con propulsori benzina, diesel e anche elettrica con un’autonomia di circa 310 km. Strumentazione tutta digitale e con tanto comfort a bordo, la nuova Peugeot 2008 sarà lanciata sul mercato a inizio 2020 con prezzi che variano dai 21 mila euro dell’entry level fino ai 32mila euro del top di gamma.